Detrazioni fiscali pensione Inps: la lista completa

Detrazioni fiscali pensione Inps: cosa può scaricare un pensionato, come si calcola la detrazione e quando un familiare può essere definito a carico. Dalla detrazione Irpef alle spese sanitarie, un piccolo vademecum della detrazione per chi riceve la pensione.

4' di lettura

Detrazioni fiscali pensione Inps. In questo articolo vediamo insieme quali sono le detrazioni fiscali possibili per i pensionati. Quale è l’importo e come funzionano.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Come vederemo già sul cedolino di pensione possono essere applicate delle detrazioni per reddito di pensione. Ma specifichiamo, solo se l’importo annuo non è superiore a 55mila euro.

Poi sono previste le consuete detrazioni. A partire dalle visite mediche.

Vediamo insieme. Una panoramica veloce, ma speriamo esauriente.

Detrazioni fiscali pensione Inps: Irpef

Partiamo dall’Irpef, come sapete viene applicata con percentuali diverse a seconda della fascia di reddito. In questi scaglioni rientrano, ovviamente, anche i pensionati.

Vi riportiamo gli scaglioni così come sono ora, ma nella bozza della manovra finanziaria 2021, in discussione al Parlamento si stanno per apportare delle modifiche, in particolare per la fascia 28/55mila, quella alla quale appartiene la cosiddetta classe media del Paese (circa sette milioni di contribuenti).

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Detrazioni fiscali pensione Inps: fasce Irpef

Questa sono fasce di reddito previste in Italia e le relative percentuali di tassazione:

  • fascia di reddito fino a 15mila euro: aliquota 23%;
  • fascia di reddito da 15mila a 28mila euro: aliquota 27%;
  • fascia di reddito da da 28mila a 55mila: aliquota 38%;
  • fascia di reddito da 55mila a 75mila: aliquota 41%;
  • fascia di reddito da 75mila in poi: aliquota 43%.

Vediamo come funziona.

Se un pensionato ha intascato un reddito di 25mila euro, l’Irpef sarà calcolata così:

  • fino a 15mila euro sarà tassato del 23%
  • sugli altri 10mila (per arrivare a 25mila) verrà applicata l’aliquota del 27%.

Detrazioni fiscali pensione Inps: calcolo detrazioni

Questa è la base per capire bene come funzionano le detrazioni fiscali pensione Inps.

Come detto la detrazione sui redditi di pensione spetta ai pensionati che hanno dichiarato un reddito inferiore a 55mila euro.

Per questo motivo per sapere che detrazioni fiscali pensioni Inps spettano, è necessario conoscere il reddito complessivo di un pensionato.

Vediamo come si fa. È necessario un piccolo calcolo: forse vi serve una calcolatrice:

  • se il reddito complessivo non supera gli 8mila euro il pensionato si trova nella no tax area, perché la detrazione (1.880 euro) supera l’imposta dovuta;
  • se il reddito è tra 8mila e 15mila si applica questa formula:

1297 + [583 x (15.000 – reddito complessivo) / 7000]

  • se il reddito è tra 15mila e 55mila si applica questa formula:

1297 x [(55.000 – reddito complessivo) / 40000]

La detrazione che ne deriva non può essere cumulabile con altre detrazioni sui redditi.

Detrazioni fiscali pensione Inps: spese sanitarie

Ma ora vediamo, nel dettaglio, quali sono le detrazioni alle quali ha diritto un pensionato.

In particolare per le spese sanitarie, mediche o di assistenza.

In questo caso la detrazione è del 19% con una franchigia di 129,11 euro.

Cosa significa la franchigia? Che per qualsiasi spesa sostenuta bisogna prima sottrarre quella cifra e poi si applica la riduzione del 19%.

Un esempio:

un pensionato ha speso 250 euro per una visita medica

deve sottrarre da 250 euro 129,11 euro. Resteranno quindi 120,89 euro

Il 19 per cento si applicherà si 120,89 euro

e quindi da 50 euro di spesa si potranno detrarre dalle tasse 22,97 euro.

Le detrazioni sanitarie previste sono queste:

  • acquisto di farmaci;
  • visite mediche (generiche, specialistiche o per le terapie);
  • analisi ed esami di laboratorio;
  • cure dentistiche ed odontoiatriche;
  • acquisto dispositivi medici (occhiali, lenti a contatto, protesi…);
  • assistenza infermieristica e riabilitazione;
  • interventi chirurgici.

Detrazioni fiscali pensione Inps: familiari a carico

Si possono detrarre anche le spese di un familiare a carico.

Vediamo come funzionano.

Un familiare può essere definito a carico se ha un reddito che non supera 2.840,51 euro. Se risulta a carico un figlio con meno di 24 anni, il limite sale a 4.000 euro.

Per essere ritenuto a carico un familiare deve essere convivente. Si escludono solo i familiari (coniuge, figlio) che percepiscono assegni familiari che non derivano da provvedimenti giudiziari.

Anche in questo caso l’importo della detrazione per i familiari a carico dipende dal reddito complessivo del contribuente.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie