Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi » Reddito di cittadinanza / Devo fare domanda per il bonus 150 euro su Rdc?

Devo fare domanda per il bonus 150 euro su Rdc?

Il bonus 150 euro su Rdc spetterà in automatico o servirà la domanda? Quando lo pagheranno e a chi? Scoprilo subito.

di The Wam

Ottobre 2022

Bisogna presentare domanda all’INPS per ricevere il bonus 150 euro su Rdc? Sono tanti i cittadini, che percepiscono il reddito di cittadinanza, ad avere dubbi sulla procedura che permetterà di avere un’integrazione sul sussidio a novembre 2022. In questo approfondimento risponderemo ai loro dubbi. (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegrame nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Il Decreto Aiuti ter ha previsto il pagamento dei 150 euro a chi percepisce l’Rdc, dopo che il Decreto Aiuti aveva garantito 200 euro, una tantum (per un unico accredito), ai beneficiari del contributo economico.

INDICE:

Devo fare domanda per il bonus 150 euro su Rdc?

Il bonus 150 euro verrà pagato in automatico a chi riceve l’Rdc. Questo significa che i beneficiari del sussidio non dovranno fare alcuna domanda per ricevere l’integrazione.

Come è già accaduto per il bonus 200 euro, anche i 150 euro verranno versati una sola volta. Non sono, perciò, previsti altri pagamenti. Detto ciò, nelle ultime ore sta prendendo corpo l’ipotesi di un nuovo Decreto Aiuti (sarebbe il quarto) per sostenere cittadini e imprese.

All’interno del nuovo documento è atteso un nuovo bonus 150 euro. Sarà garantito anche ai percettori dell’Rdc? Non è ancora possibile dirlo.

Dopo aver risposto alla domanda principale di questo articolo, nei prossimi paragrafi vedremo quando il pagamento dei 150 euro non arriverà a chi percepisce il reddito di cittadinanza.

Nelle scorse settimane abbiamo spiegato come controllare il pagamento del bonus 150 euro su Rdc e quali cittadini dovranno fare domanda per ricevere i 150 euro.

Quando arriva il pagamento bonus 150 euro su Rdc?

Il bonus 150 euro su Rdc arriverà in automatico nel mese di novembre 2022. Per ricevere l’integrazione economica, bisognerà perciò percepire il reddito di cittadinanza nel mese di novembre.

Le date di pagamento dei 150 euro non sono state ancora pubblicate, ma è molto probabile che assisteremo a tempistiche identiche a quelle adottate per il bonus 200 euro.

Questo significa che i 150 euro dovrebbero essere versati, sulla carta Rdc, dopo la ricarica ordinaria del sussidio e, quindi, fra il 28 e il 31 ottobre 2022.

I percettori del reddito di cittadinanza, con i pensionati, i titolari di prestazioni di invalidità compatibili con i 150 euro e i lavoratori dipendenti che hanno redditi nel 2021 inferiori a 20.000 euro, saranno i primi a ricevere il nuovo contributo economico.

Le altre categorie di cittadini, che dovranno fare domanda, potrebbero infatti attendere qualche giorno o settimane in più per ricevere i pagamenti.

Su TheWam.net. stiamo dedicando numerosi articoli al nuovo contributo economico da 150 euro e informeremo gli utenti quando inizieranno i pagamenti. Abbiamo anche spiegato quando i pensionati non percepiranno il bonus da 150 euro.

Per non perderti le news, usa i link di seguito per ricevere le notizie.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavorosempre aggiornate nella tua zona.

Bonus 150 euro: chi deve fare domanda?

Il bonus 150 euro è destinato in automatico a chi riceve il reddito di cittadinanza e a:

Tutti gli altri cittadini, come dicevamo, dovranno presentare la richiesta all’INPS, con il servizio che sarà attivato online sul sito dell’ente. Ecco alcune delle categorie che dovranno presentare la domanda:

Bonus 150 euro: chi sarà escluso dal pagamento

Come spiegato nel nostro approfondimento sugli esclusi dai 150 euro sull’Rdc, il pagamento non arriverà a chi ha già diritto a ricevere le prestazione economica.

Parliamo di pensionati, percettori di prestazioni economiche di invalidità compatibili con i 150 euro, lavoratori dipendenti e collaboratori domestici che rientrano nei requisiti fissati dal Decreto Aiuti ter per ottenere il contributo economico.

Ricordiamo che il requisito principale è rappresentato dal tetto di reddito fissato a 20.000 euro.

A chi spetta il bonus 150 euro?

Ecco chi dovrà ricevere il bonus 150 euro e i requisiti richiesti per ottenerlo.

BENEFICIARI BONUS 150 EUROREQUISITI
Chi percepisce:
pensioni,
assegno sociali,
prestazioni economiche per invalidi civili, ciechi e sordomuti,
trattamenti di accompagnamento alla pensione
Trattamenti che hanno decorrenza entro il 1° ottobre 2022 e un reddito non superiore a 20mila euro nel 2021
Lavoratori dipendentiRetribuzione imponibile inferiore a 1.538 euro lordi nella competenza di novembre 2022
Lavoratori domestici come colf e badantiAver ricevuto bonus 200 euro del DL n. 50/2022 e avere un rapporto di lavoro attivo nel momento in cui è entrato in vigore il Decreto Aiuti ter (24 settembre 2022)
DisoccupatiAver percepito la Naspi o la Dis-Coll a novembre 2022
Titolari di disoccupazione agricolaAver ricevuto la disoccupazione nel 2022 per importi di competenza 2021
Titolari di rapporti di lavoro co.co.co., dottorandi e assegnisti di ricerca (a domanda)Iscrizione alla Gestione Separata, con contratti attivi al 18 maggio e reddito non superiore a 20mila euro riferito al 2021
Lavoratori stagionali, dello spettacolo e dello sportAver beneficiato delle indennità del DL n. 41/2022
Stagionali a tempo determinato e intermittentiAvere svolto almeno 50 giornate lavorative nel 2021 producendo un reddito non superiore a 20mila euro
Lavoratori dello spettacoloAver versato alla cassa di riferimento almeno 50 contributi giornalieri nel 2021, producendo un reddito non superiore a 20mila euro  
Lavoratori autonomi sprovvisti di partita IvaSottoscrizione dei contratti di lavoro autonomo occasionale nel 2021 con almeno un contributo mensile accreditato – Iscrizione alla Gestione Separata
Lavoratori incaricati delle vendite a domicilioAvere una partita iva attiva, iscrizione alla Gestione Separata e reddito da medesime attività superiore a 5mila euro
Famiglie beneficiarie del reddito di cittadinanzaNon aver diritto al bonus 150 euro per altre ragioni. Per esempio quando in famiglia ci sono pensionati o lavoratori dipendenti che ne hanno già diritto.
Bonus 150 euro per invalidi e disabili: tabella con tutti i beneficiari del bonus e i requisiti per ottenerlo
devo-fare-domanda-per-il-bonus-150-euro-su-rdc
Ragazza indecisa sul da farsi. Servirà la domanda per ricevere il bonus 150 euro su Rdc?

Ecco su quali prestazioni di invalidità, è previsto il pagamento del bonus 150 euro:

Nel calcolo del reddito personale Irpef non concorrono:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp