Dieta per ulcera gastrica: ecco a cosa fare attenzione

Dieta per ulcera gastrica: scopri cos’è l’ulcera gastrica e qual è l’alimentazione più adatta per contrastarla.

9' di lettura

Dieta per ulcera gastrica: vediamo come l’alimentazione può fare una grande differenza. Elencheremo i cibi consigliati per contrastare questa dolorosa infiammazione dello stomaco e capiremo quali alimenti è meglio dimenticare del tutto. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Dieta per ulcera gastrica: cos’è l’ulcera gastrica?

L’ulcera gastrica è una lesione infiammatoria che interessa le pareti dello stomaco. Per capire di cosa si tratta è bene innanzitutto sapere qualche dettaglio su questo organo.

Per riuscire a digerire il cibo che introduciamo nel nostro corpo è fondamentale il lavoro dello stomaco, che produce dei succhi gastrici (molto corrosivi) utili a favorire la digestione e a combattere gli effetti patogeni dei batteri. A sua volta, lo stomaco si protegge grazie a una membrana che lo riveste, impedendo proprio ai succhi di corrodere le pareti dell’organo.

Ma cosa c’entra questo con l’ulcera? Ebbene, l’ulcera si verifica quando l’acidità dei succhi gastrici supera la membrana protettiva dello stomaco e penetra nelle pareti, danneggiandolo.

Di solito, i soggetti più colpiti dall’ulcera gastrica sono principalmente gli adulti di mezza età, soprattutto uomini. Tuttavia, potrebbe manifestarsi anche in altri momenti della vita.

Ma vediamo adesso quali sono le cause e come riconoscere i sintomi. Se ti interessa saperlo, continua a leggere.

Il sito Invaliditaediritti.it ha spiegato quando le malattie infiammatorie danno diritto alle agevolazioni per l’invalidità civile.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Dieta per ulcera gastrica: cause e sintomi

L’ulcera gastrica (è sempre bene specificare gastrica, poiché ne esistono anche altri tipi) si manifesta quando c’è uno squilibrio tra l’acidità dei succhi gastrici e il meccanismo protettivo della membrana dello stomaco. Ma cosa porta a questo squilibrio?

Le cause possono essere di vario tipo, ma ve ne sono due più determinanti:

– un’infezione dovuta a un batterio chiamato Helycobacter pylori (HP), che è l’unico capace di sopravvivere a un ambiente acido e di danneggiare il rivestimento mucoso dello stomaco;

– l’uso frequente dei cosiddetti FANS, ossia farmaci cortisonici e antinfiammatori non steroidei, particolarmente dannosi per lo stomaco, soprattutto se ingeriti a senza aver mangiato o senza alcun tipo di gastroprotettore.

A queste cause se ne aggiungono altre che potrebbero contribuire allo sviluppo dell’ulcera gastrica. Per esempio, fattori genetici, attività lavorativa molto stressante, fattori psichici (come l’essere soggetti ad ansia e forte emotività), abitudini negative come il fumo e una cattiva alimentazione.

È proprio su quest’ultima, ossia sulla dieta quotidiana, che ci concentreremo in questo articolo. Ma prima vediamo come riconoscere l’ulcera gastrica.

Quali sono i diritti di chi soffre di ulcera? Scoprilo in questo articolo.

Ulcera gastrica: sintomi e rimedi

Il sintomo più comune per riconoscere l’ulcera gastrica è un dolore bruciante e ricorrente che può durare da qualche minuto a qualche ora e si manifesta tra l’ombelico e la parte inferiore dello sterno (chiamata epigastrio). Questo dolore può verificarsi per giorni o settimane e di solito si attenua assumendo cibo o farmaci specifici (antiacidi). A questo si possono accompagnare anche altri sintomi, come: inappetenza, perdita di peso, nausea, vomito e gonfiore addominale.

Ma attenzione: esistono anche delle forme asintomatiche di ulcera gastrica. In quel caso non si manifesta alcun sintomo. Generalmente la forma asintomatica colpisce le persone anziane. Proprio per questo motivo è fondamentale fare ciclicamente accertamenti e analisi, che potrebbero rilevare una situazione patologica non manifesta. 

Per avere una diagnosi certa è necessario consultarsi con un medico gastroenterologo, attraverso una serie di esami che servono a verificare l’estensione del danno e l’eventuale presenza del batterio menzionato prima.

Quanto alla terapia, di solito l’ulcera gastrica viene trattata con farmaci specifici che hanno la funzione di ridurre l’acidità dei succhi gastrici; oppure, in presenza dell’helycobacter pylori, ci si affida a una terapia antibiotica per eliminare l’infezione.

Al di là della terapia di farmaci, una buona parte del lavoro è svolta anche dall’alimentazione. Nei prossimi paragrafi analizziamo qual è la dieta più adatta a contrastare l’ulcera gastrica.

Dieta per ulcera gastrica: linee guida

È stato dimostrato che l’alimentazione ha un ruolo fondamentale sia per prevenire sia per curare l’ulcera gastrica. In particolare, a differenza di quanto si possa pensare, non è da preferire una dieta “in bianco”, ma quello a cui bisogna fare attenzione è avere una dieta equilibrata e soprattutto mangiare a cadenza regolare (quindi senza saltare mai i pasti).

È preferibile consumare alimenti non raffinati, ma anzi ricchi di fibre, e prediligere preparazioni non grasse, come la cottura a vapore, al forno o in pentola a pressione. Quindi sono sconsigliate preparazioni che prevedono l’elevato consumo di fonti grasse (come olio e burro), per esempio le fritture.

Leggi anche: Cibi per il cervello: i 9 alimenti che aiutano a studiare

Dieta per ulcera gastrica: cosa evitare

Ci sono alcuni cibi che in caso di ulcera gastrica andrebbero totalmente evitati perché particolarmente dannosi per il rivestimento dello stomaco. Ecco un elenco di quelli più determinanti.

Dovrai evitare:

  • tutti gli alcolici, inclusi birra e vino, poiché l’alcol stimola la secrezione acida;
  • caffè (compreso quello decaffeinato), , bevande zuccherate o gassate (anche i succhi di frutta), poiché favoriscono la comparsa di ulcere o ne ritardano la guarigione;
  • brodo di carne, dadi da cucina, estratti per brodo e minestre già pronte poiché sono stimolanti per la secrezione acida;
  • spezie, in particolare pepe, peperoncino piccante e paprica,
  • insaccati e affettati;
  • tonno in scatola, acciughe, pesce in salamoia o affumicato, piatti pronti e alimenti in scatola in generale;
  • formaggi piccanti e fermentati.
Dieta per ulcera gastrica: ecco a cosa fare attenzione

Dieta per ulcera gastrica: cosa limitare

Chi soffre di ulcera dovrebbe limitare il consumo di alcune categorie di alimenti. 

Tra questi, vi sono in particolare latte e yogurt, che stimolano secrezioni gastriche dopo essere stati ingeriti. Perciò sarebbe meglio prediligere latte e yogurt parzialmente scremati. Anche nella scelta dei formaggi, è consigliato assumere formaggi meno grassi, come il Grana Padano, che per via del processo di lavorazione contiene il 50% di grassi in meno rispetto a quelli del latte intero con cui viene prodotto.

Tuttavia, il motivo per cui è bene fare una selezione di alimenti come latte e yogurt e non eliminarli totalmente dalla propria dieta, è rappresentato dal fatto che contengano la lattoferrina, cioè una glicoproteina che ha proprietà antibatteriche.

Altri alimenti a cui stare attenti, ma la cui assunzione dipende dalla tolleranza individuale di chi li assume, sono il cioccolato, gli agrumi con relative spremute, il pomodoro crudo, aglio e cipolla.

Dieta per ulcera gastrica: cosa è concesso

Probabilmente, ora, stai pensando che ti restano solo “i cibi tristi” da mangiare. Chi sarebbe felice di una dieta dove ogni piacere culinario è bandito? Niente paura, a tua disposizione ci sono una serie di cibi gustosi che fanno anche molto bene alla tua salute. Il tuo stomaco ci ringrazierà.

In particolare, parliamo di:

  • patate, pasta, riso, avena e altri tipi di cereali, preferendo quelli integrali;
  • pane ben cotto (crosta);
  • frutta matura, cercando di variare il più possibile i colori per favorire un’adeguata assunzione di vitamine, sali minerali e antiossidanti. Alcuni frutti hanno mostrato un’attività batteriostatica in vitro contro il batterio HP e, pertanto, possono aiutare nella prevenzione della malattia, per esempio mirtilli, lamponi ed estratti di fragola, more;
  • ortaggi freschi o cotti che siano di facile digestione, come zucchine, carote, fagiolini, insalata verde, finocchi e cavoli;
  • miele, in particolare quello di quercia e di manuka poiché hanno mostrato un potere batteriostatico in vitro contro l’HP;
  • carni magre e private del grasso visibile, preferibilmente cucinate al vapore o in padella (griglia) con la minima aggiunta di grassi, facendo però attenzione a non formare crosticine o parti bruciate;
  • pesce fresco e magro, preferibilmente cucinato al vapore o in padella con la minima aggiunta di grassi;
  • probiotici: alcuni ceppi probiotici hanno mostrato un’attività antibatterica nei confronti di del batterio Helicobacter Pylori.

Dieta per ulcera gastrica: altri consigli

Quelle viste finora sono linee guida su un’alimentazione corretta che sarebbe bene seguire in ogni caso per prevenire anche altre condizioni patologiche. È chiaro che l’alimentazione non basti, da sola, a prevenire infiammazioni e malattie, ma per prevenire l’ulcera gastrica consigliato uno stile di vita sano. Sì, probabilmente lo avrai sentito dire tante volte, ma il fatto che sia semplice non significa che non funzioni. Anzi. La parola d’ordine è costanza, non solo a tavola, i comportamenti sani sono un’abitudine da allenare ogni giorno.

Evita il fumo. Fumare danneggia la mucosa gastrica perché stimola la secrezione dei succhi acidi e ostacola la guarigione dell’ulcera. Inoltre, come di certo sai, fumare fa male anche ai polmoni e favorisce l’insorgere di malattie cancerogene. Perché scommettere contro la tua salute?

Inoltre, nel consumo dei pasti è consigliato masticare lentamente per favorire la corretta digestione. D’altronde si sa: chi va piano, va sano e va lontano.

È anche consigliato evitare lo stress, che potrebbe peggiorare l’ulcera gastrica o ritardarne la guarigione.

Tutti questi consigli non sostituiscono il parere di uno specialista (che sia gastroenterologo, nutrizionista o medico di base). I contenuti di questo articolo sono puramente informativi. In caso di sintomi o dubbi legati alle proprie condizioni di salute, il consiglio è quello di rivolgersi a un medico abilitato.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie