Diretta Conte: ecco il piano della fase due dal 4 maggio e le restrizioni

Giuseppe Conte annuncia agli italiani le nuove misure per la fase 2 che inizierà dal prossimo 4 maggio.

3' di lettura

Giuseppe Conte ha annunciato la fase 2 nella conferenza stampa in diretta di questa sera. Ripartono diverse attività tra cui quelle edili pubbliche e private. Sì anche agli incontri con i familiari basta che si usino mascherine e guanti. (Clicca qui e leggi la diretta con tutti gli aggiornamenti sul Coronavirus)

Fase 2: bar, ristoranti e negozi

A partire dal 4 maggio sarà possibile fare ristorazione con vendita da asporto e consegne a domicilio. Gli esercizi commerciali riapriranno i battenti solo il prossimo 18 maggio.

Fase 2: funerali

Sarà di nuovo possibile organizzare funerali in tutta Italia, come ha annunciato Conte: “Per quanto riguarda le manifestazioni funebri, saranno consentite a congiunti dei deceduti. Cerimonia con un massimo di quindici persone, funzioni possibilmente da eseguire all’aperto e mantenendo le distanze di sicurezza. Ne approfitto per ringraziare la Cei“.

Fase 2: attività produttive e cultura

Domani, 27 aprile, ripartiranno diversi cantieri, l’edilizia pubblica, sanitaria e scolastica e aziende che lavorano nel manifatturiero.

Per quanto riguarda la cultura si dovrà aspettare il 18 maggio prossimo quando sarà possibile organizzare mostre all’aperto.

“Dal 4 maggio riapre tutta la filiera della manifattura e costruzioni con tutte le attività che consentono di poter sviluppare questi settori. Le aziende dovranno rispettare in modo pedissequo le norme di sicurezza. Ringrazio i ministri che hanno lavorato a tutta questa sottoscrizione. Recuperate, lo dico all’azienda, tutto questo protocollo. Fatelo prima del 4 maggio per essere pronti”.

Barbieri e commercio al dettaglio

“Il 18 maggio è prevista una apertura del commercio al dettaglio. Quando vogliamo riaprire anche musei e luoghi allestiti per mostre. Oltre a far ripartire lo sport professionistico a squadre.

Il primo giugno apriranno barbieri, centri massaggio e tutte le attività che garantiscono la cura della persona“.

La fase 2: uscite e sport

Dal 4 maggio, secondo il nuovo decreto ministeriale annunciato da Conte, sarà possibile fare di nuovo visita ai propri familiari purché si usino gli adeguati dispositivi di sicurezza.

Sarà ancora necessaria l’autocertificazione per le uscite ma con vincoli meno restrittivi. Tutti coloro che sono rimasti bloccati a causa del lockdown in altre città potranno tornare a casa e sarà consentita anche la ripresa dell’attività motoria. L’obbligo sarà sempre fare sport da soli o se in compagnia si potrà praticare rispettando le distanze di sicurezza.

“Ci si potrà anche allontanare per fare attività motoria, rispettando la distanza di un metro. Saranno consentite le sessioni di allenamento degli atleti professionisti e non delle discipline individuali. Ma senza alcun assembramento – ha detto Conte -. Un protocollo di sicurezza per le aziende di trasporto. In linea con quello del 30 marzo. Vanno rispettate le prescrizioni già in atto”.

Mascherine e domande Inps

“Abbiamo sollecitato Arcuri – continua Conte – per fissare un calmante per i costi delle mascherine. C’è un forte impegno del governo anche per eliminare l’iva sulle mascherine. Il prezzo dovrebbe arrivare a 50 centesimi a mascherina chirurgica. Ci sono dei ritardi. Di questo pubblicamente mi scuso. Siamo a 11mila domande, dei numeri eccezionali. È necessario anche il contributo delle regioni. Ci attende una stagione intensa di riforme. Si devono cambiare le cose che in Italia non vanno da tempo. Ci batteremo qui e in Europa per cambiare le cose che non vanno. Nel prossimo provvedimento avremo più aiuti alle imprese. Su loro dobbiamo puntare per ripartire”.

Dal 4 maggio rimarranno per gli spostamenti nelle regioni le motivazioni per motivi sanitari e lavorativi. Sarà possibile visitare i propri cari con divieto da assembramento e con mascherine. Non sarà autorizzato il trasferimento tra regioni diverse se non per motivi urgenti. Non saranno concessi assembramenti.

Conte: la curva può risalire

In conferenza stampa Giuseppe Conte ha affermato: “La curva potrà risalire nella fase due, sappiamo bene i rischi ma dobbiamo continuare ad essere attenti e rispettare le distanze sociali. Anche il governo ha un compito specifico in questa nuova fase, dovremo vigilare ed essere pronti per intervenire laddove l’incremento dovesse diventare critico.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie