Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità » Salute / Disabili e pensionati: come avere sconti in treno 2022

Disabili e pensionati: come avere sconti in treno 2022

Disabili e pensionati: come avere sconti in treno 2022, vediamo tutte le possibilità offerta da Trenitalia per chi ha una disabilità o ha più di 60 anni.

di The Wam

Aprile 2022

Disabili e pensionati: come avere sconti in treno 2022. Trenitalia prevede viaggi scontati per una serie di viaggiatori, vediamo per chi e come ottenere le agevolazioni. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Gli sconti proposti dalle Ferrovie delle Stato riguardano in particolare:

Le ultime notizie sull’invalidità civile, la legge 104, i bonus e le agevolazioni

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro e informati sui diritti delle persone invalide e la Legge 104

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Disabili e pensionati, come avere sconti in treno 2022: ragazzi

Partiamo dalle determinate categorie di viaggiatori.

Ci sono sconti dedicati ai ragazzi. Vediamo quali.

Fino a 4 anni (non ancora compiuti), i bambini possono viaggiare gratuitamente. Ma a condizione che siano accompagnati da un adulto e non occupino un posto a sedere.

Fino a 12 anni non ancora compiuti: hanno diritto a uno sconto del 50% sul prezzo intero del biglietto.

Queste condizioni possono essere diverse quando si sale su treni che sono Regionali o Provinciali.

Ovviamente bisogna dimostrare l’età del bambino. Se non si può esibire la carta d’identità del genitore, si può bastare una autocertificazione resa dal genitore dove si desume l’età del minore.

Quando è invece prevista la semplice riduzione, il biglietto scontato si può acquistare in tutti i canali di vendita (anche online).

Passiamo ora agli sconti e alle agevolazioni che sono previsti per persone che hanno delle disabilità e che sono quindi in possesso di concessioni speciali.

Disabili e pensionati, come avere sconti in treno 2022: non vedenti

Per i non vedenti ci sono specifiche agevolazioni sulla tariffa. È necessario mostrare la tessera dell’Unione Italiana Ciechi (modello 28/C), che è valida 5 anni, e di richieste (modello 28) per i viaggi isolati dall’accompagnatore.

E dunque:

per i viaggi individuali: riduzione del 20% sulla tariffa regionale con applicazione sovra regionale;

per i viaggi con accompagnatore: emissione di un biglietto a tariffa regionale con applicazione sovraregionale, valido per due persone.

Tutte le tabelle per l’invalidità civile suddivise per patologie con relative percentuali

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 o a quello di WhatsApp ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Disabili e pensionati, come avere sconti in treno 2022: mutilati e invalidi

Sconti e agevolazioni anche per i mutilati e gli invalidi di guerra e per servizio (per i cittadini italiani residenti in Italia).

Gli sconti si diversificano rispetto al grado di invalidità che viene attestato dai documenti, sia sulla tariffa regionale, sia su quella sovraregionale.

Se queste persone con disabilità hanno diritto all’accompagnatore, viene emesso un solo biglietto che è valido per due passeggeri.

A bordo del treno bisognerà esibire il documento che conferma la concessione (può essere il verbale della commissione medico legale) e un documento di riconoscimento (della persona con disabilità e del suo accompagnatore).

Il biglietto che prevede queste agevolazioni si può acquistare in tutti i canali di vendita, ma con queste eccezioni:

Disabili e pensionati, come avere sconti in treno 2022: Carta Blu

Passiamo ora alla Carta Blu, che è riservata alle persone con disabilità.

La Carta Blu è una tessera gratuita e nominativa. Vale per 5 anni e viene rilasciata alle persone con disabilità che sono residenti in Italia e che sono inserite in queste categorie:

chi rientra nell’articolo 1 della legge 18/80 (mutilati, invalidi civili totalmente inabili per minorazioni fisiche o psichiche che si trovano nella impossibilità di deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore o non sono in grado di compiere da soli gli atti quotidiani della vita) o ai sordomuti (legge 381 del 26 maggio 1970).

Le condizioni devono essere state accertate da una commissione medico legale. Lo sconto spetta solo se si esibisce la certificazione che attesta lo stato di disabilità e ovviamente un documento di identificazione.

La Carta Blu può essere concessa anche ai ciechi assoluti (legge 508 del 1988).

Se l’invalidità è stata dichiarata revisionabile, la validità della Carta Blu è pari alla quella che è stata disposta nella certificazione di inabilità. Non può comunque essere superiore a 5 anni.

Con la Carta Blu si può acquistare un solo biglietto che è valido sia per la persona con disabilità, sia per il suo accompagnatore.

Se il titolare della Carta Blu è un ragazzo fino a 12 anni non compiuti, il biglietto viene emesso con uno sconto del 50%, e resta l’applicazione della gratuità o del prezzo ridotto per l’accompagnatore.

A bordo del treno oltre al biglietto deve essere esibita anche la Carta Blu e un documento di identificazione.

La Carta va mostrata anche durante l’acquisto del biglietto.

Se si sale sul treno senza biglietto, non verranno applicate le agevolazioni che sono previste.

Questa Carta non può essere cumulata ad altre agevolazioni, l’unica eccezione riguarda le riduzioni che sono concesse a chi è in viaggio per partecipare a consultazioni elettorali.

Se la Carta si perde, viene rubata o si rovina è possibile avere gratuitamente un duplicato. Serve comunque portare di nuovo l’intera documentazione che attesta il grado di disabilità. E comunque,per tutte le procedure di rinnovo e richiesta si applica quello che viene indicato nel punto 10 di questo documento.

Disabili e pensionati, come avere sconti in treno 2022: Carta d’Argento (over 60)

Vediamo ora cosa prevedono le agevolazioni per i viaggiatori che hanno più di 60 anni.

Si tratta della Carta d’Argento, che può essere acquistata al prezzo di 30 euro (serve il documento di identità) e vale per 12 mesi. Questa Carta viene invece rilasciata gratuitamente ai viaggiatori che hanno più di 75 anni.

A cosa dà diritto la Carta d’Argento?

Allo sconto del 15% sulle tariffe regionali e sovraregionali.

In caso di smarrimento la Carta può essere sostituita con un duplicato (costa 5 euro). Per gli ultra 75enni il duplicato è gratuito.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1