Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità / Disabilità, riforma in arrivo: ecco cosa cambia

Disabilità, riforma in arrivo: ecco cosa cambia

Disabilità, riforma in arrivo: ecco cosa cambia con il disegno di legge appena approvato alla Camera, una piccola grande rivoluzione, capiamo perché.

di The Wam

Dicembre 2021

Disabilità, riforma in arrivo. E potrebbe essere un cambio di passo davvero importante per il nostro Paese. È stato approvato all’unanimità il disegno di legge che ora approda al Senato per il voto.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su Invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

La nuova normativa prevede la revisione e il riordino di buona parte delle leggi ora in vigore in Italia in materia di disabilità.

Disabilità, riforma in arrivo: personalizzata e inclusiva

Un provvedimento che rimette ordine e regole precise per i servizi, le prestazioni, i sussidi finanziari e tutte le altre agevolazioni che sono erogate in favore della disabilità.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Per il ministro della Disabilità, Erika Stefani, si concretizza con questo provvedimento la possibilità di «un progetto di vita personalizzato e partecipato, diretto a consentire alle persone con disabilità di essere protagoniste della propria vita e di realizzare una effettiva inclusione nella società».

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su invalidità e legge 104 da questo gruppo Telegram. Informati anche su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Disabilità, riforma in arrivo: quattro articoli

Il disegno di legge ha quattro articoli principali, che riguardano:

Disabilità, riforma in arrivo: semplificazioni e diritti

Il cuore di questa riforma sarà il nuovo sistema di riconoscimento della condizione di disabilità, che si allinea alla convenzione Onu.

Si basa su una valutazione più ampia della persona disabile e all’elaborazione di progetti di vita che oltre a essere personalizzati garantiranno i diritti fondamentali.

Il governo dovrà anche provvedere a semplificare i procedimenti. Sarà resa anche più trasparente ed efficiente la rivalutazione delle condizioni di disabilità (uno dei nodi, non l’unico, dell’attuale sistema italiano).

Disabilità, riforma in arrivo: il Garante

Si prevede tra l’altro anche l’istituzione del Garante nazionale delle disabilità. Avrà il compito di raccogliere le istanze e fornire una assistenza costante alle persone con disabilità che subiscono violazioni dei propri diritti.

Ma non solo, il Garante dovrà anche raccogliere i pareri delle amministrazioni che sono state interessate da singole segnalazioni, promuovere campagne di sensibilizzazione e di comunicazione. Con l’obiettivo di far crescere una cultura del rispetto e dei diritti delle persone.

Disabilità, riforma in arrivo: le direttive principali

In sintesi queste sono le direttive sulle quali si muove la riforma sulla disabilità:

Disabilità, riforma in arrivo: piattaforme online

Saranno anche realizzate delle piattaforme online (intercomunicabili tra loro) che consentiranno una consultazione semplice delle certificazioni e di tutte le informazioni necessarie sui benefici previdenziali, assistenziali ed economici, gli interventi di assistenza che sono a disposizione delle persone con disabilità.

Disabilità, riforma in arrivo: primi commenti

Per il ministro Erika Stefani «si tratta di un risultato storico che permetterà all’Italia, appena diventa legge, di posizionarsi all’avanguardia e nel rispetto della Convenzione Onu».

L’approvazione all’unanimità del disegno di legge lascia ben sperare. Il percorso che porterà all’emanazione della nuova normativa sulla disabilità non dovrebbe essere accidentato e concludersi nei primi mesi del prossimo anno.

La conferma arriva dal presidente della Camera, Roberto Fico, che così ha commentato: «Il voto unanime al disegno di legge delega sulla disabilità è un importante segnale: il provvedimento passa ora al Senato. Il mondo della disabilità ha bisogno di risposte e questo è un passo che va nella giusta direzione».

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp