Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Disoccupazione » Lavoro / Disoccupazione agricola 2025 quando fare domanda

Disoccupazione agricola 2025 quando fare domanda

Quando fare domanda per la disoccupazione agricola nel 2025? Ecco le date da ricordare e i requisiti da rispettare per beneficiare dell'indennità l'anno prossimo.

di Carmine Roca

Luglio 2024

Quando fare domanda per la disoccupazione agricola nel 2025? Scopriamolo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Quando fare domanda per la disoccupazione agricola nel 2025?

Quando fare domanda per la disoccupazione agricola nel 2025? Come si legge sul sito dell’INPS, nella pagina dedicata all’indennità erogata ai lavoratori agricoli dipendenti, questi devono inoltrare richiesta:

Significa che, entro il 31 marzo 2025, il lavoratore agricolo (o i suoi eredi), che rispetta i requisiti richiesti, dovrà presentare domanda all’INPS, pena la decadenza dal diritto.

Essendo il 31 marzo 2025 un lunedì, viene meno la seconda indicazione disposta dall’INPS sul giorno festivo.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

A chi inoltrare la domanda per la disoccupazione agricola nel 2025?

La domanda per la disoccupazione agricola, da presentare entro il 31 marzo 2025, va inoltrata all’INPS, in modalità telematica (online), accedendo al sito dell’istituto con una delle credenziali a disposizione (SPID, CIE o CNS).

In alternativa è possibile effettuare la domanda tramite contact center dell’INPS telefonando al numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o al numero 06 164.164 (a pagamento, da rete mobile).

Infine, ci si può sempre rivolgere agli enti di patronato, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Chi ha diritto alla disoccupazione agricola nel 2025?

Nel 2025, avranno diritto all’indennità della disoccupazione agricola:

Chi non ha diritto alla disoccupazione agricola nel 2025?

La disoccupazione agricola nel 2025 non spetta:

Quanto spetta di disoccupazione agricola nel 2025?

L’importo della disoccupazione agricola nel 2025 verrà pagato in un’unica soluzione direttamente dall’INPS, per un importo pari

Quando fare domanda per la disoccupazione agricola nel 2025
Quando fare domanda per la disoccupazione agricola nel 2025: in foto un agricoltore a braccia alzate.

Faq sulla disoccupazione agricola nel 2025

Quali requisiti devono rispettare i lavoratori agricoli dipendenti per avere la disoccupazione agricola nel 2025?

Per avere diritto alla disoccupazione agricola nel 2025, i lavoratori agricoli dipendenti devono risultare iscritti negli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli OTD per l’anno di competenza della domanda, o abbiano un rapporto di lavoro agricolo a tempo indeterminato solo per una parte dell’anno, con periodi di mancata occupazione al di fuori del contratto di lavoro.

Devono aver maturato almeno due anni di anzianità nell’assicurazione contro la disoccupazione involontaria, nel dettaglio:

Devono avere almeno 102 contributi giornalieri nel biennio costituito dall’anno di competenza dell’indennità e dall’anno precedente (requisito perfezionabile con cumulo di contribuzione relativa ad attività dipendente non agricola, purché l’attività agricola sia prevalente nell’anno o nel biennio di riferimento). Per il raggiungimento dei 102 contributi, sono utilizzabili anche quelli figurativi relativi a periodi di maternità obbligatoria e di congedo parentale, compresi nel biennio utile.

Quando le dimissioni non precludono il diritto alla disoccupazione agricola nel 2025?

Il diritto alla disoccupazione agricola nel 2025 rimane immutato in caso di dimissioni, per:

Quali sono i motivi per cui è possibile dimettersi per giusta causa e avere diritto alla disoccupazione agricola?

Secondo la sentenza della Corte costituzionale 269/2002, i casi previsti sono:

Quali documenti allegare alla domanda della disoccupazione agricola in caso di dimissioni per mancato pagamento della retribuzione?

L’INPS spiega che il lavoratore che si è dimesso per il mancato pagamento della retribuzione deve allegare alla domanda per la disoccupazione agricola:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp