Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Disoccupazione agricola con 52 giornate: quanto prendo

Disoccupazione agricola con 52 giornate: quanto prendo

Quando prendo con la disoccupazione agricola con 52 giornate di lavoro? Ecco tutto ciò che c'è da sapere sul bonus.

di Marco Cagiano

Maggio 2024

La Disoccupazione agricola è una misura che prevede un indennizzo economico per i lavoratori dipendenti dell’agricoltura (e lavori affini). In questo articolo vediamo quando è prevista e soprattutto quanto spetta con 52 giornate (scopri le ultime notizie su bonus, Rdc e assegno unico, su Invalidità e Legge 104, sui mutui, sul fisco, sulle offerte di lavoro e i concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Quando prendo con la disoccupazione agricola con 52 giornate di lavoro?

Partiamo innanzitutto dal capire quando spetta la disoccupazione agricola, una misura evidentemente pensata per chi opera nel settore agricolo e necessita di un sostegno anche a causa di condizioni lavorative piuttosto instabili e variabili a seconda dei periodi.

Stando a quanto dichiarato sulla pagina ufficiale INPS del sussidio, esso spetta a:

L’ultimo criterio è proprio quello che risponde alla principale domanda di questo articolo, ovvero al fatto che bastano 51 giornate di iscrizione negli elenchi nominativi per i piccoli coltivatori per poter richiedere la misura e vedersela accettata. Attenzione però anche ai requisiti, perché è specificato il numero minimo di 102 giornate lavorate nel biennio precedente alla presentazione della domanda.

Se volessi sapere di più circa i pagamenti INPS in arrivo nel mese di maggio, ecco un video di approfondimento:

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Quando prendo con la disoccupazione agricola con 52 giornate di lavoro? Un esempio

La disoccupazione agricola è pensata per lavoratori che abbiano 102 giornate lavorative nell’ultimo biennio, ma c’è questa possibilità per i piccoli coltivatori diretti che integrano fino a 51 le giornate di iscrizione negli elenchi nominativi mediante versamenti volontari.

Una condizione che allarga un po’ la platea di lavoratori agricoli che hanno accesso al bonus. Se per esempio, le giornate lavorate nel biennio dovessero essere solo 80 (ben 22 in meno delle 102 richieste), si possono integrare tali 22 giornate lavorative mancanti con versamenti volontari. Questa informazione viene inserita all’interno della domanda nel momento in cui viene presentata.

disoccupazione-agricola-con-52-giornate-quanto-prendo
Disoccupazione agricola 2024. In foto: agricoltore.

Quando arriva la disoccupazione agricola nel 2024? Le ipotesi di pagamento

Per le istanze in liquidazione potrebbe arrivare presto il tempo dei pagamenti. Un’istanza entra nella fase di liquidazione quando l’INPS ha completato le elaborazioni e ha avviato il processo di pagamento. Tuttavia, i pagamenti effettivi non avverranno prima della fine di maggio o dell’inizio di giugno. Nonostante lo status “in liquidazione”, non vi è alcuna garanzia che il pagamento sarà accreditato.

La certezza del pagamento arriva solo quando si visualizza l’esito positivo dell’istanza: fino a quando la richiesta non viene accettata, non si può essere certi che l’INPS effettuerà il pagamento.

Tuttavia, talvolta può capitare che l’istanza risulti in fase di liquidazione ma venga respinta. Questa situazione può creare confusione per il richiedente. Pertanto, è necessario attendere ulteriori comunicazioni dall’INPS per chiarire lo stato effettivo della richiesta.

Disoccupazione agricola 2024: i requisiti

I lavoratori nel settore agricolo che desiderano richiedere il sussidio di disoccupazione devono aver lavorato per almeno 102 giorni nel biennio precedente alla presentazione della domanda e possedere un’anzianità assicurativa di almeno 2 anni nel settore.

Nel computo dei 102 giorni lavorativi rientrano anche quelli con contributi figurativi e i periodi di maternità obbligatoria e congedo parentale.

L’indennità è prevista per:

Per poter richiedere il beneficio, è necessario essere iscritti negli elenchi dei lavoratori agricoli dipendenti.

Non hanno diritto alla disoccupazione agricola:

Disoccupazione agricola 2024: come funziona

Come avviene concretamente l’attuazione della disoccupazione agricola? La disoccupazione agricola rappresenta un sistema che tiene conto dell’anno precedente alla richiesta del lavoratore e mira a bilanciare le giornate trascorse senza lavoro, non offrendo un sostegno immediato alla disoccupazione attuale.

Per questa situazione, il lavoratore agricolo senza occupazione può richiedere la NASPI per ottenere un sostegno economico per il reddito perso.

L’ammontare del beneficio è determinato come segue:

Quando viene erogata la disoccupazione agricola? Di solito, il pagamento dell’indennità avviene 115 giorni dopo la scadenza per la presentazione della richiesta.

I lavoratori del settore agricolo che intendono richiedere la disoccupazione agricola devono aver lavorato almeno 102 giorni nei due anni precedenti la domanda e avere un’anzianità contributiva di almeno 2 anni nel settore.

FAQ: domande frequenti sui bonus del 2024

Quanto è l’importo massimo della disoccupazione agricola?

L’importo massimo erogabile nel 2024 non potrà comunque superare i 1.321,53 euro, come stabilito da INPS nella circolare n. 25 del 29 gennaio 2024. 

Quali documenti o informazioni sono richiesti per ottenere i bonus di aprile 2024?

Per richiedere i bonus di aprile 2024, è necessario fornire documenti o informazioni specifici in base alle esigenze di ciascuna agevolazione. Potrebbero essere richiesti documenti come l’attestazione ISEE, la dichiarazione dei redditi, documenti di identità, documentazione fiscale o altri requisiti particolari. È essenziale leggere attentamente le linee guida e le istruzioni fornite per ciascun bonus al fine di comprendere quali documenti o informazioni sono necessari per la richiesta.

Per approfondire 7 bonus attivi nel 2024, ecco un video di spiegazione:

Qual è la scadenza per richiedere i bonus di aprile 2024?

La scadenza per richiedere i bonus di aprile 2024 varia a seconda della specifica agevolazione. Alcuni bonus possono avere una data di scadenza precisa, mentre altri potrebbero prevedere un periodo di richiesta più ampio. Si consiglia di verificare le informazioni aggiornate sulle scadenze dei bonus presso le autorità competenti o dalle fonti ufficiali.

Quali sono i bonus di aprile 2024 relativi alla spesa?

Il bonus per la spesa disponibile per la richiesta nell’aprile 2024 è la Carta Acquisti. Maggiori dettagli su questa agevolazione sono forniti nella sezione precedente.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp