Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Disoccupazione » Lavoro / Disoccupazione agricola, la domanda scade a marzo: come fare

Disoccupazione agricola, la domanda scade a marzo: come fare

Come inoltrare la domanda di disoccupazione agricola? In questo articolo vediamo nel dettaglio la procedura da seguire e le scadenze da rispettare.

di The Wam

Febbraio 2022

Come inoltrare la domanda di disoccupazione agricola? (Scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unicoLeggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito)

In questo articolo vediamo nel dettaglio la procedura da seguire e le scadenze da rispettare per presentare la richiesta.

Se sei interessato/a all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Requisiti e importo della disoccupazione agricola

Per i lavoratori agricoli è possibile, fino al 31 marzo, richiedere l’indennità di disoccupazione agricola.

La prestazione può essere richiesta dai dipendenti il cui rapporto di lavoro si è concluso nel 2021 per termine, risoluzione del contratto o licenziamento. 

Ti ricordiamo che non si ha diritto all’indennità nel caso di dimissioni volontarie.

Ma quali sono i requisiti di accesso alla disoccupazione e a quanto ammonta l’importo. Partiamo dal primo punto. Possono richiedere la prestazione:

Per quel che riguarda l’importo, invece, specifichiamo che il calcolo è effettuato sulla base della retribuzione ed è pari al 40% per i lavoratori con contratto a tempo determinato e al 30% per quelli a tempo indeterminato.

La prestazione spetta per un numero di giornate pari a quelle lavorate.

Inoltre segnaliamo che per i lavoratori agricoli a tempo indeterminato, per quel che riguarda esclusivamente i rapporti di lavoro che si concludono dal 1° gennaio 2022, esiste la possibilità di richiedere la disoccupazione NASPI (Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego).

L’importo della NASPI è pari al 75% della retribuzione mensile. I requisiti, in questo caso, sono i seguenti:

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

Come presentare domanda di disoccupazione agricola

Per i lavoratori che hanno terminato il rapporto di lavoro agricolo nel 2021 non è previsto l’accesso alla NASPI. Tuttavia, questi potranno richiedere la disoccupazione agricola entro il 31 marzo.

Per inoltrare la domanda è possibile rivolgersi al Patronato Acli, che opera per garantire la tutela dei diritti dei lavoratori agricoli e delle loro famiglie.

La richiesta potrà essere presentata in via telematica oppure, se hai bisogno di assistenza, puoi cercare la sede più vicina a questo indirizzo web.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi sulla disoccupazione agricola non esitare a scriverci su Instagram.

Disoccupazione agricola
Disoccupazione agricola, la domanda scade a marzo: come fare

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp