Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Disoccupazione » Lavoro / Disoccupazione agricola: pagamenti in corso. Ecco per chi

Disoccupazione agricola: pagamenti in corso. Ecco per chi

Pagamenti in corso della disoccupazione agricola: quali sono le date? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Giugno 2024

Pagamenti in corso della disoccupazione agricola! In questo articolo vedremo quali sono le date conosciute fino adesso (scopri le offerte di lavoro e i concorsi attivi. Ricevi le news gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Pagamenti in corso della disoccupazione agricola: le date

Dal 4 giugno 2024 l’INPS ha iniziato l’erogazione dell’indennità di disoccupazione agricola 2024, che si riferisce alle giornate non lavorate del 2023. Gli accrediti seguiranno nei giorni 5, 6 e 7 giugno e continueranno per tutta l’estate.

Questa indennità viene, infatti, pagata in un’unica soluzione, con i pagamenti distribuiti su tutto il periodo estivo. Dato che la disoccupazione agricola è gestita dalle strutture locali dell’INPS e non dalla sede centrale, non è raro osservare variazioni nelle tempistiche di lavorazione e nei giorni di accredito da una regione all’altra.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Come controllare la data di pagamento della disoccupazione agricola nel 2024

Per controllare la data di accredito della disoccupazione agricola 2024, puoi seguire questi passaggi, consultando le disposizioni di pagamento sul fascicolo previdenziale:

  1. Visita la pagina del fascicolo previdenziale sul sito dell’INPS.
  2. Clicca su Utilizza lo strumento situato in alto a destra per accedere.
  3. Autenticati utilizzando le tue credenziali SPID, CIE (Carta d’Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).
  4. Una volta nel fascicolo, seleziona Prestazioni e poi Pagamenti dal menu a sinistra.
  5. Qui troverai un elenco di tutte le prestazioni ricevute dall’INPS, raggruppate per anno. Seleziona la voce relativa alla disoccupazione agricola del 2024.
  6. Nella schermata successiva, potrai visualizzare le disposizioni di pagamento, inclusa quella di giugno 2024.
pagamenti-in-corso-della-disoccupazione-agricola-inps
La pagina della disoccupazione agricola sul sito dell’INPS.

Pagamenti in corso della disoccupazione agricola: a chi spetta?

La disoccupazione agricola 2024 offre un supporto finanziario a lavoratori agricoli dipendenti e figure equiparate per compensare le giornate non lavorate nel 2023. Per essere ammessi a questo beneficio, sono necessari specifici requisiti:

Chi dovrà restituire la disoccupazione agricola nel 2024

In base alla sentenza della Corte Costituzionale (n. 269 del 24 giugno 2002), i lavoratori agricoli che si dimettono per giusta causa possono richiedere l’indennità di disoccupazione agricola. Se la giusta causa non viene riconosciuta, l’indennità ricevuta dovrà essere restituita all’INPS. Le cause valide per giustificare le dimissioni includono:

Per dimissioni dovute al mancato pagamento della retribuzione, l’indennità di disoccupazione agricola può essere richiesta senza ulteriori documenti. Per tutte le altre cause elencate, è necessario presentare adeguata documentazione a supporto della richiesta.

FAQ: Domande frequenti sulla Disoccupazione agricola

Quando va richiesta la disoccupazione agricola?

La disoccupazione agricola può essere richiesta ogni anno tra il 1° gennaio e il 31 marzo, con queste modalità:

Si può richiedere la disoccupazione agricola dopo le dimissioni per giusta causa?

La Corte Costituzionale (sentenza n. 269 del 24 giugno 2002) ha stabilito che dopo le dimissioni per giusta causa il lavoratore possa richiedere la disoccupazione agricola solo se queste sono dovute a:

Qual è l’importo della disoccupazione agricola 2023?

L’importo della disoccupazione agricola equivale al 40% della retribuzione di riferimento, ma dalla somma spettante si sottrae un 9% a titolo di contributo di solidarietà.

Solo gli operai agricoli a tempo indeterminato non pagano il contributo di solidarietà, perché per loro l’importo della disoccupazione corrisponde al 30% della retribuzione effettiva.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sugli ultimi bonus disponibili, a chi spettano e come ottenerli:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp