Disturbi del sonno: sintomi e rimedi

Disturbi del sonno sintomi e rimedi
Disturbi del sonno sintomi e rimedi
3' di lettura

Problemi a dormire? I disturbi del sonno sono comuni in Italia. Secondo alcuni studi di settore, la pandemia di Coronavirus e i lockdown hanno aggravato il problema. Aumenta l’insonnia a causa dello stress. Ma il riposo è un toccasana per la salute e dovrebbe essere una priorità. I disturbi principali e rimedi possibili. (Leggi tutte le ultime news su salute e alimentazione)

Indice:


Covid-19 e disturbi del sonno

I disturbi del sonno sono molti diffusi, sia in Italia che nel mondo. Uno studio recente condotto dalla Bocconi, insieme al Sistema Sanitario Nazionale ed altri centri di ricerca, mostra come, già prima della pandemia, un italiano su tre dormiva troppo poco rispetto alla quantità di ore consigliate.

Non solo. Questo dato si sarebbe fortemente accentuato proprio in seguito allo scoppio della pandemia di Covid-19.

Lo spettro dei disturbi del sonno è vario e comprende diversi fastidi, dall’insonnia (difficoltà a dormire) all’ipersonnia (eccesso di sonnolenza). Ma è dimostrato che dormire il giusto, quindi riposare bene, ha un impatto più che positivo sulla salute generale dell’organismo: aiuta a controllare il peso e allunga la vita.

Con il Coronavirus i disturbi si sono acuiti. Sono molti i monitoraggi a nostra disposizione che raccontano questo dato triste e preoccupante. In particolare, uno studio pubblicato su The Lancet Psychiatry Jama Open ha dimostrato che quest’anno l’insonnia è aumentata e che la causa è proprio lo “stress da pandemia”.

Gli Italiani che riferiscono di avere un sonno insufficiente sono aumentati del 22% e coloro che dichiarano un sonno di qualità insoddisfacente sono più che raddoppiati (+128%)” (Fonte: ISS, Istituto Superiore di Sanità)

Rimedi

Secondo quanto riportato sul sito ufficiale della Fondazione Humanitas, il modo migliore di affrontare i disturbi del sonno è rimuoverne l’origine quando è possibile. Questo l’opinione della Dottoressa Lara Fratticci, neurologa.

Infatti il disturbo può avere origine per una nostra abitudine “sbagliata”, ansia e stress. Se sul fronte delle preoccupazioni è complesso agire in modo veloce, un cambio di abitudini è la via più semplice e meno invasiva per provare a risolvere.

La dottoressa Fratticci consiglia di stabilire una maggiore “regolarità nel sonno“: andare a dormire e sveglia alla stessa ora, se possibile anche nel weekend.

I disturbi del sonno, in base alla loro portata, possono incidere negativamente sulla nostra vita. Tra i principali sintomi: stanchezza, difficoltà di concentrazione (nello studio e nel lavoro), ipersensibilità, irritabilità, ansia, cambi di umore repentini.

Ecco alcuni rimedi consigliati da Fondazione Humanitas per stabilire una routine più sana per un riposo adeguato:

  • usare la camera da letto solo per dormire (evitare di fare attività produttive o che “svegliano” a letto, come vedere la tv, lavorare, mangiare);

  • ridurre nicotina, caffeina e alcool;

  • svolgere esercizio fisico regolare (non la sera preferibilmente );

  • esporsi con regolarità alla luce solare (aiuta il corretto ritmo circadiano).

In caso di disturbi cronici e prolungati è bene farsi consigliare dal medico su eventuali terapie. In base alla situazione specifica, la “cura” potrebbe spaziare dal ricorso a integratori alimentari fino a psicofarmaci. Per questo è sempre bene chiedere parere al proprio medico o specialista di riferimento.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie