Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Disoccupazione » Lavoro / Divieto di licenziamento verso la fine: lavoratori a rischio

Divieto di licenziamento verso la fine: lavoratori a rischio

Divieto di licenziamento verso la fine: lavoratori a rischio. Le aziende interessate dallo sblocco dei licenziamenti e cosa accadrà dopo.

di The Wam

Dicembre 2021

Il divieto di licenziamento introdotto per la crisi economica causata dal Covid-19 terminerà il 31 dicembre 2021 (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Durante l’anno, gradualmente, il blocco è stato rimosso per alcune categorie di imprese ma è rimasto valido per altre, in particolare per chi ha usufruito dell’integrazione salariale e degli altri strumenti messi a disposizione dallo Stato.

Nonostante l’andamento dell’economia, in netto miglioramento e al di sopra delle aspettative, si teme che il definitivo sblocco del divieto di licenziamento porterà a licenziamenti collettivi, con conseguente ricaduta sociale per le famiglie ed economica per lo Stato, che interverrà con gli ammortizzatori sociali.

In questo articolo andremo oltre le considerazioni politiche e ci concentreremo sulla pratica: vi spiegheremo per quali aziende vale ancora il divieto di licenziamento, quindi quali lavoratori saranno interessati dallo sblocco previsto dal 1° gennaio 2022.

Divieto di licenziamento verso la fine, aziende interessante

Il divieto di licenziamento, quindi lo sblocco da gennaio, interessa:

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Divieto di licenziamento, le deroghe

Nonostante il divieto di licenziamento sia ancora attivo, in realtà ci sono tre deroghe, che permettono alle aziende di sollevare i dipendenti dagli incarichi:

  1. Licenziamento per cessazione definitiva dell’attività dell’impresa;
  2. Licenziamento in caso di fallimento;
  3. Licenziamento in seguito a un accordo collettivo aziendale, stipulato con organizzazioni sindacali.
Divieto di licenziamento verso la fine: lavoratori a rischio
Divieto di licenziamento verso la fine: lavoratori a rischio

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp