Andare a scuola in minigonna è come andarci in infradito. Inopportuno

Una riflessione sul pallosissimo polverone per il divieto di minigonne a scuola e sulla «rivolta» delle studentesse romane.

Andare a scuola in minigonna è come andarci in infradito. Inopportuno
«Minigonne a scuola? Inopportune. Meglio le divise»
2' di lettura

Sono giorni che monta le polemica sulla frase infelice della vicepreside del liceo Socrate della Garbatella (Roma), che invitava le studentesse a non indossare la minigonna altrimenti sarebbe stato difficile fare lezione perché ai professori «cade l’occhio».

Una motivazione sciocca, fatta con superficialità, che ha infiammato gli animi dei puritani al contrario, quelli che lamentano maschilismo a ogni frase e sessismo a ogni complimento.

Il tutto condito dalla «rivolta» delle studentesse che, mimando la protesta delle colleghe francesi, si sono presentate tutte in minigonna tappezzando la scuola di cartelloni con frasi fatte.

Così è nato il solito noioso circo mediatico, che ha spinto IL ministrO Lucia Azzolina a disporre addirittura un’ispezione per accertare cosa sia successo in quella scuola e se la vicepreside sia adatta a quel ruolo.

Tutta questa fastidiosa baraonda non considera un presupposto fondamentale: andare a scuola con la minigonna è inopportuno. Così come andarci con gli infradito, col cane al guinzaglio, solo con i boxer o col tacco dodici.

La libertà di espressione si può e si deve esercitare nei limiti della decenza. Il problema è proprio questo: la decenza non ha degli standard ben definiti, ognuno ha il proprio senso del limite, che spesso non coincide con quello degli altri.

Come risolvere allora il problema? Un’idea sarebbe reintrodurre le divise scolastiche. Una norma che garantisce la decenza e livella anche gli studenti. Sono tutti sullo stesso piano: ricchi e poveri, belli e brutti, bravi e cattivi, inibiti e disinibiti.

«L’uniforme scolastica è un retaggio fascista», diranno coloro che vedono fascismo in ogni comportamento che contraddice le loro convinzioni. Fra Diavolo gli risponde che è invece semplicemente buonsenso e che in tante scuole elementari tanti ragazzini già vanno a scuola con il grembiule blu. Non mi pare che ci siano manifestazioni di dissenso per la limitazione di libertà dei piccoli scolari.

Il solito lagnoso polverone.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie