Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Pensioni / Domanda di aggravamento dell’invalidità civile

Domanda di aggravamento dell’invalidità civile

Domanda di aggravamento dell'invalidità civile: cosa fare per presentarla, quali sono i passaggi e come si presenta l'istanza all'Inps.

di The Wam

Ottobre 2021

Uno stato di invalidità può migliorare o peggiorare, in particolare se la patologia è cronica, in questo caso è necessario presentare una domanda di aggravamento dell’invalidità civile.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

La procedura non è complessa ed è molto simile a quella che ha portato al riconoscimento dell’invalidità.

Vediamo insieme come funziona.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Domanda di aggravamento dell’invalidità civile: cosa serve

Quando la persona alla quale è già stata riconosciuta l’invalidità civile, constata dopo una serie di accertamenti medici, un peggioramento della sua patologia, deve fare queste cose:

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Domanda di aggravamento dell’invalidità civile: cosa attestare

Il certificato di aggravamento compilato dal medico curante deve attestare:

Domanda di aggravamento dell’invalidità civile: accompagnamento

Se il peggioramento ha reso l’invalido non autosufficiente e quindi ha ora diritto all’accompagnamento, il medico curante deve anche specificare se:

Domanda di aggravamento dell’invalidità civile: altre patologie

Se invece il medico accerta che il paziente è ora affetto anche da altre patologie, può aggiungere nel certificato:

Domanda di aggravamento dell’invalidità civile: le condizioni

Nel certificato il medico deve anche specificare se l’aggravamento dello stato di salute del paziente riguardi una o più di queste condizioni:

Domanda di aggravamento dell’invalidità civile: i tempi

Il compito del medico curante finisce qui. Ora l’assistito ha 30 giorni di tempo per inviare all’Inps la domanda di aggravamento.

Domanda di aggravamento dell’invalidità civile: la domanda

Può farlo servendosi dei servizi online dell’Inps. Occorre uno Spid o la Carta nazionale dei servizi (Cns) o una carta d’identità elettronica abilitata (Cie).

Ma se potete sarebbe meglio farvi guidare da un patronato. In quel caso non ci sarà bisogno né di avere lo Spid e neppure della Cns o della Cie.

In caso contrario bisogna entrare nel sito Inps, accedere nella sezione Servizi per i cittadini, seguire le indicazioni e riempire tutti i campi richiesti.

Se l’invalido non può essere presente il giorno della visita, può modificare la data. Ma attenzione, se anche alla seconda visita non sarà disponibile la sua richiesta verrà ritenuta una rinuncia alla domanda.

Domanda di aggravamento dell’invalidità civile: l’assistenza

L’assistito, se vuole, può farsi assistere durante la visita della commissione da un medico di fiducia (che non è quindi necessariamente il medico curante). Questa presenza può essere importante nel caso vengano richiesti all’invalido dei chiarimenti sulle sua condizioni di salute e sull’evoluzione della patologia invalidante.

Domanda di aggravamento dell’invalidità civile: l’esito

Al termine della vista medica di fronte alla commissione Asl viene stilato un verbale.

Nel documento potrebbe essere stato riconosciuto l’aggravamento e quindi anche la concessione di ulteriori benefici.

In caso contrario, se cioè nel verbale le mutate condizioni di salute dell’invalido non sono ritenute sufficienti per disporre un aggravamento dell’invalidità, si può presentare ricorso al tribunale. Ma è necessario prima un accertamento tecnico.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1