Domanda per la pensione, come fare, cosa serve

Domanda per la pensione, come fare, cosa serve e quali sono i documenti da presentare all’Inps. Vediamo in questo post anche quando inoltrare l’istanza e quanto tempo bisogna attendere per il primo accredito.

6' di lettura

Domanda per la pensione, vediamo come fare, cosa serve e quando bisogna inoltrare l’istanza all’Inps. (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Una questione che riguarda in particolare i cittadini che si trovano a ridosso dell’uscita. Bisogna prepararsi in anticipo, con tutta la documentazione indispensabile. In questo post vi diremo quello che occorre per farsi trovare pronti.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali.

Su questo argomento potrebbe interessarti un posto che spiega chi potrà andare in pensione a 61 anni nel 2023; o un articolo che verifica quanto costano 10 anni di contributi volontari per la pensione; e infine quali sono i requisiti necessari per andare in pensione con 35 anni di contributi.

Come inviare la domanda per la pensione all’Inps

L’Inps ha messo a disposizione dei cittadini tutte le informazioni necessarie sulle modalità con le quali bisogna inviare la domanda di pensionamento, Informazioni che sono utili sia ai dipendenti del settore privato, sia di quello pubblico.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Domanda per la pensione: pubblico e privato

Sul portale dell’Inps ci sono due pagine diverse, una è dedicata ai lavori del settore privato e l’altra per il settore pubblico.

Nella sezione dedicata ai “privati” possono presentare la domanda per la pensione i lavoratori che hanno maturato i requisiti in Italia. Ma non solo: possono accedere a questa sezione anche i cittadini che hanno svolto una attività lavorativa in uno dei Paesi dell’Unione Europea o in Stati dove si applicano i regolamenti comunitari di sicurezza sociale (Svizzera, Norvegia, Islanda e Liechtenstein).

Nella sezione che è invece rivolta ai dipendenti pubblici, possono accedere tutti gli iscritti alla:

  • Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) e, in particolare:
    • Cassa Trattamenti Pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS);
    • Cassa Pensioni Dipendenti Enti Locali (CPDEL);
    • Cassa Pensioni Sanitari (CPS);
    • Cassa Pensioni Ufficiali Giudiziari (CPUG);
    • Cassa Pensioni Insegnanti di asilo e scuole parificate (CPI).

Domanda per la pensione: come si accede al servizio Inps

L’accesso al servizio e l’utilizzazione del servizio telematico è piuttosto semplice.

Serve una delle solite chiavi d’accesso (Spid, Cns o Cie).

Basta cliccare su accedi al servizio e seguire la procedura guidata che consentirà di verificare dati e contatti.

Si viene indirizzati (sia per il pubblico, sia per il privato) alla stessa pagine:

“Domanda di Prestazioni pensionistiche: Pensione, Ricostituzione, Ratei maturati e non riscossi, Certificazione del diritto a pensione”.

Il portale offre anche una strada alternativa, accedendo dalla propria area personale (sempre con le chiavi di accesso).

Il percorso è questo: 

  • servizi online > Accedi ai servizi > Servizi per il Cittadino

A questo punto c’è una procedura guidata. È necessario compilare tutti i campi richiesti. Subito dopo si dovranno allegare tutti i documenti.

Domanda per la pensione: quali documenti?

I documenti più importanti sono:

  • copia del documento d’identità della persona che presenta l’istanza;
  • autocertificazione dello stato di famiglia e dello stato civile;
  • dati anagrafici e codice fiscale dell’eventuale coniuge.

Alla presentazione della domanda per la pensione è necessario anche allegare la dichiarazione di cessazione di qualsiasi tipo di attività lavorativa alle dipendenze di terzi.

All’interno di questo passaggio bisogna fare attenzione a una cosa: verificate bene se nell’estratto contributivo siamo presenti tutti i periodi assicurativi che avete maturato.

In caso contrario si può chiedere il riconoscimento dei periodi contributivi che non sono riportati. Bisogna però allegare la documentazione necessaria per attestarli.

Domanda per la pensione: se non si sceglie l’online

Se il futuro pensionato non ha dimestichezza con il web, può comunque ricorrere:

  • al Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;
  • agli enti di patronato e intermediari dell’Istituto, che mettono a disposizione i loro servizi telematici.

Domanda per la pensione: quando va presentata?

Quanto tempo prima di andare in pensione bisogna presentare la domanda? Dipende dalla tipologia di trattamento per il quale si presenta la richiesta. Vediamo nel dettaglio:

  • domanda di pensione di vecchiaia deve essere presentata a 3 mesi di distanza dalla decorrenza;
  • la domanda per la pensione anticipata può essere presentata anche con maggiore anticipo. In questi casi la decorrenza della pensione ha regole diverse rispetto a quelle che regolano la pensione di vecchiaia;
  • per  gli anticipi pensionistici riservati a chi è impegnato in lavori particolarmente gravosi,  è indispensabile presentare prima la richiesta di riconoscimento della propria situazione (i termini vengono stabiliti ogni anno dall’Inps);
  • per la pensione con Opzione Donna la domanda si può presentare in ogni periodo dell’anno;
  • per la domanda di pensione il personale della scuola, le scadenze sono fissate ogni anno dal Miur;
  • per la pensione con l’Ape Sociale la domanda va presentata secondo quelle che sono le scadenze indicate dall’Inps (in genere il 31 marzo e il 30 novembre).
Domanda per la pensione, come fare, cosa serve

Domanda per la pensione: quanto impiega l’Inps

L’Inps non impiega sempre lo stesso tempo per esaminare le pratiche di pensione. Anche in questo dipende dalla tipologia del trattamento. Qualche esempio:

  • Quota 102: intorno ai 30 giorni;
  • pensione di vecchiaia e pensione anticipata: 55 giorni.

I tempi si allungano inevitabilmente se bisogna effettuare un cumulo, una ricongiunzione o una totalizzazione. In quel caso l’attesa può durare anche 90 giorni.

La pensione inizia a decorrere non da quando è stata presentata la domanda, ma da quando vengono maturati i requisiti.

Per la pensione di vecchiaia è un mese. E quindi gli importi inizieranno a decorrere dal mese successivo al raggiungimento dei requisiti.

Per altri trattamenti pensionistici ci sono delle finestre mobili. In quel caso la decorrenza viene rinviata. In genere è di tre mesi. 

Per Opzione donna invece la decorrenza scatta dopo 12 mesi per le dipendenti e dopo 18 per le autonome.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie