Donazione organi carta identità elettronica: come funziona

Donazione organi carta identità elettronica: scopri come fare per registrarti all'albo nazionale dei donatori di organi e tessuti dopo la morte.

3' di lettura

Donazione organi carta identità elettronica: come funziona? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Vediamo insieme in questo articolo come fare per iscriversi al registro nazionale dei donatori post morte. Potete farlo al momento del rinnovo del documento di riconoscimento.

Donazione organi carta identità elettronica: come fare

Per rientrare tra i registri dei donatori di organi e tessuti post morte, devi compilare l’apposito modulo all’ufficio anagrafe del tuo comune.

Al momento del rinnovo della carta d’identità infatti, il funzionario dell’ufficio anagrafe, ti chiederà se ti vorrai registrare nell’albo dei donatori nazionali dandoti tre opzioni di risposta:

  • Sì, acconsento alla donazione;
  • No, non sono d’accordo alla donazione;
  • Non mi esprimo sulla domanda.

In questa guida abbiamo spiegato come attivare velocemente la carta di identità elettronica.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Donazione organi carta identità elettronica: se cambio idea?

Se dopo aver dichiarato il tuo consenso alla donazione di organi e tessuti, dovessi cambiare idea, il sistema nazionale dei trapianti ti permette di rifare la scelta.

Potrai recarti all’ufficio anagrafe del tuo Comune di residenza e chiedere a un funzionario di comunicare la cancellazione dal registro.

Il dipendente comunale contatterà il centro nazionale dei trapianti che ti cancellerà dall’albo e invierà al tuo municipio una ricevuta dell’operazione.

Secondo la legge, infatti, vale sempre l’ultima dichiarazione in ordine cronologico. La più recente, insomma. Quindi se oggi decidi di non essere più donatore, ma al prossimo rinnovo della carta d’identità cambierai idea, la nuova dichiarazione sostituirà quella precedente.

Donazione organi carta identità elettronica: le altre modalità

Per diventare donatore ci sono anche altre opzioni oltre a quella di recarti presso l’ufficio anagrafe del tuo Comune di residenza. Puoi infatti:

  • firmare il modulo dedicato ai tuoi uffici Asl di riferimento;
  • Compilare il tesserino del Centro nazionale trapianti o il tesserino blu del Ministero della Salute (devi conservarlo tra i tuoi documenti personali);
  • Compilare la donor card distribuita da una delle tante associazioni del settore (devi conservarla tra i tuoi documenti personali);
  • Compilare l’atto olografo della Associazione Italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule (AIDO);
  • Riportare la propria volontà su un foglio bianco, con data e firma (devi conservarlo tra i tuoi documenti personali).
Donazione organi carta d'identità elettronica: la procedura.
Donazione organi carta identità elettronica: la procedura.

Se hai delle domande sulla donazione degli organi e la carta di identità elettronica, scrivici su Instagram.

Potrebbero interessarti anche:

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie