Dopo quante bollette non pagate staccano il gas?

Dopo quante bollette non pagate staccano il gas. Scopri quali sono i tempi previsti e le sanzioni per chi non paga la tassa.

5' di lettura

Dopo quante bollette non pagate staccano il gas? Vediamo insieme quali sono i termini per lo stop alla fornitura del combustibile (scopri le ultime notizie su agevolazioni economiche e diritti per la famiglia. Leggi su Telegram le novità su educazione, cura e salute dei figli, gravidanza, consigli per neo-mamme e relazioni familiari. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Nei prossimi paragrafi approfondiremo nel dettaglio anche cosa succede a chi non paga le bollette per tanto tempo e quali sono le sanzioni che vengono applicate per legge.

Indice

Dopo quante bollette non pagate staccano il gas?

Con la crisi economica in corso e l’inflazione che continua a registrare livelli molto alti, ci sono sempre più famiglie in difficoltà.

C’è chi sostiene che non pagare le bollette sia la soluzione a tutti i problemi, anche se purtroppo non è così.

Coloro che evadono queste tasse rischiano molto di più. Ma vediamo insieme cosa prevede la regola.

Dopo quante bollette non pagate staccano il gas? Non è possibile rispondere a questa domanda con un dato certo. Con l’avvento del mercato libero infatti, ogni azienda definisce i termini nel proprio contratto.

Scopri la pagina dedicata al fisco e alle tasse.

C’è chi stacca la fornitura di gas dopo una sola bolletta evasa e chi preferisce attendere più tempo e dare più possibilità al consumatore di saldare il proprio debito.

Leggi quali sono gli aiuti e gli scontri che esistono in Italia “per contrastare” il costo delle bollette e cosa succede quando non si pagano le tasse.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sulla famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Dopo quante bollette non pagate staccano il gas? Il preavviso

Staccare la fornitura di gas a un cliente moroso, da un giorno all’altro, è assolutamente illegale. Per legge infatti, il consumatore deve essere messo a conoscenza di ciò che sta per avvenire attraverso una comunicazione ufficiale che deve avvenire tramite posta elettronica certificata o raccomandata.

Se, infatti, dovessero staccarti il gas erroneamente o senza preavviso hai anche diritto a un risarcimento simbolico che è pari a:

  • 30 euro, per la sospensione della fornitura per morosità senza invio della raccomandata di messa in mora;
  • 20 euro, per distacco dell’utenza senza il rispetto dei tempi previsti, pur in presenza di raccomandata di costituzione in mora.

Ovviamente per riceverlo devi fare ricorso e conviene affidarsi a un buon professionista del settore o a un’associazione dei consumatori.

Dopo quante bollette non pagate staccano il gas? La procedura e le sanzioni

Capiamo adesso qual è la procedura da seguire e quali sono soprattutto le sanzioni a cui andrai incontro se non paghi la bolletta del gas.

In primis ti sarà notificato un avviso di pagamento, una sorta di messa in mora, che ti sollecita a saldare il debito.

In questa comunicazione troverai indicati:

  • data di scadenza per il pagamento;
  • data di riferimento per il calcolo della nuova scadenza;
  • termine entro il quale partirà la richiesta di sospensione della fornitura;
  • modalità di comunicazione dell’avvenuto pagamento.

Se i tempi massimi non saranno rispettati, rischi che il gestore si rivolga a un ente di riscossione come l’Agenzia delle Entrate e che cerchi di recuperare il credito con una cartella esattoriale.

Se dovessi ignorare anche la cartella esattoriale, rischi di essere perseguito da operazioni di recupero forzoso del credito come pignoramenti, fermi amministrativi o ipoteche.

Dopo quante bollette non pagate staccano il gas?
Dopo quante bollette non pagate staccano il gas?

Dopo quante bollette non pagate staccano il gas? Gli esclusi

Ci sono dei casi in cui non è possibile staccare le bollette non pagate del gas. In particolare questa regola vale per le strutture private e pubbliche che svolgono servizi di assistenza, tra cui scuole, ospedali, carceri e case di cura.

Il divieto di sospensione di erogazione del gas vale anche nei seguenti casi:

  • in presenza di giorni festivi e prefestivi, né durante il venerdì o il sabato;
  • prima di 40 giorni solari dalla notifica di costituzione in mora;
  • se il venditore non ha inviato la comunicazione di messa in mora tramite posta raccomandata o PEC;
  • se non viene specificata la data di inizio per il calcolo della sospensione della fornitura e il termine ultimo per il pagamento della fattura scaduta;
  • per mancati pagamenti di servizi non strettamente legati alla fornitura;
  • se in caso di reclamo da parte del cliente non ha prima risposto a questa comunicazione;
  • se l’importo dovuto dal cliente è inferiore al deposito cauzionale, oppure più basso rispetto al valore medio del periodo di fatturazione.

Potrebbe interessarti anche:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie