Dottoressa investita ad Avellino. L’autopsia: ecco perché è morta

2' di lettura

Un grave trauma cranico e conseguente emorragia cerebrale. Sono queste le cause che hanno provocato la morte di Giovanna Carpenito, la dottoressa del 118, investita da una Fiat Panda il 30 gennaio scorso in piazza Kennedy mentre tornava dal lavoro.

Lo ha confermato l’autopsia effettuata questo pomeriggio dal medico legale, Lamberto Pianese. L’esame è stato disposto dagli inquirenti della procura di Avellino.

La donna – come si ricorderà – è morta al Moscati dopo due mesi di agonia. Altri accertamenti dovranno stabilire se le cause del decesso sono tutte riconducibili direttamente all’incidente. Giovanna Carpenito ha anche subito – durante il ricovero alla Città Ospedaliera – un delicato intervento per tentare di ridurre il versamento di sangue.

Il conducente della Panda è sotto inchiesta (assistito dall’avvocato Nello Pizza), nei suoi confronti è stato ipotizzato il reato di omicidio colposo. I familiari della 63enne sono invece rappresentati dall’avvocato Gaetano Aufiero.

Dottoressa investita ad Avellino. L'autopsia: ecco perché è morta

Un perito per stabilire la dinamica dell’investimento

Nelle prossime ore la procura potrebbe nominare un esperto di incidentistica stradale, per ricostruire l’esatta dinamica dell’investimento e accertare le eventuali responsabilità.

I funerali di Giovanna Carpenito, che era originaria di Santa Paolina, saranno celebrati domani.

La dottoressa era molto conosciuta, anche ad Avellino. Ne sono testimonianza i tanti messaggi di affetto e solidarietà arrivati sia durante la lunga agonia, sia quando il suo cuore si è arreso.

L’incidente si è verificato qualche minuto dopo le 20. La dottoressa aveva da poco finito il suo turno di lavoro nella sede del 118, proprio a piazza Kennedy. E’ stato lo stesso conducente della Panda a chiamare i soccorsi. Le condizioni della 63enne sono subito apparse molto gravi. Era in coma, e non ha mai ripreso i sensi. I medici sono intervenuti immediatamente, e stabilizzato la collega. Si è rivelato inutile il disperato e delicato intervento per ridurre il versamento cerebrale. Si poteva solo sperare. Speranze che si sono affievolite con il passare dei giorni. Fino al tragico epilogo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie