Dove si può viaggiare dall’Italia e come funziona la quarantena?

Vediamo come sono cambiati i viaggi con le attuali norme anti-covid. Quali deroghe sono ammesse e come funziona l'isolamento fiduciario a casa di quattordici giorni.

Dove e quando si può viaggiare dall'italia e come funziona la quarantena
Dove si può viaggiare dall'italia e come funziona la quarantena con i 14 giorni di isolamento a casa.
2' di lettura

Dove si può viaggiare dall’Italia e come funziona la quarantena per chi viene dall’estero?

Dopo l’ordinanza di ieri, che impone i tamponi obbligatori per chi torna da Croazia, Grecia, Malta e Spagna e il divieto di rientrare dalla Colombia, facciamo il punto sui viaggi al tempo del Covid-19.

In questo articolo spiegheremo come funziona l’isolamento domiciliare (14 giorni a casa), dove è possibile andare in vacanza, quali sono le precauzioni da adottare al momento dell’atterraggio in aeroporto.

Indice:

  1. Dove si può viaggiare

  2. I Paesi dove è vietato andare

  3. Quando scatta l’obbligo di quarantena

  4. Come funziona la quarantena per chi viene dall’estero

  5. Gruppo whatsapp news, offerte di lavoro e bonus

Dove si può viaggiare

I viaggi, per ragioni turistiche, sono ripartiti dal 3 giugno. E’ possibile visitare, senza particolari restrizioni, questi Paesi:

Austria,

Belgio,

Bulgaria,

Cipro,

Croazia,

Danimarca,

Estonia,

Finlandia,

Francia,

Germania,

Grecia,

Irlanda,

Lettonia,

Lituania,

Lussemburgo,

Malta,

Paesi Bassi,

Polonia,

Portogallo,

Repubblica Ceca,

Romania,

Slovacchia,

Slovenia,

Spagna,

Svezia

Ungheria,

Islanda,

Liechtenstein,

Norvegia,

Svizzera,

Andorra,

Principato di Monaco,

Repubblica di San Marino,

Stato della Città del Vaticano,

Regno Unito

Gran Bretagna

Irlanda del nord.

Negli altri Paesi c’è il divieto di viaggiare per ragioni turistiche.

I Paesi dove è vietato andare

Ci sono, invece, Paesi assolutamente vietati. Non si può rientrare da quelle nazioni. Oltre alla Colombia, “aggiunta ieri” dal Ministro Roberto Speranza, il divieto vale per:

Armenia,

Bahrein,

Bangladesh,

Bosnia Erzegovina,

Brasile,

Cile,

Kosovo,

Kuwait,

Macedonia del nord,

Moldova,

Montenegro,

Oman,

Panama,

Perù,

Repubblica dominicana,

Serbia.

L’eccezione esiste. Possono rientrare in Italia i cittadini italiani, Ue, inglesi, di Andorra, Principato di Monaco, San Marino e Vaticano e i loro stretti familiari, se risiedono nello stato italiano da prima del 9 luglio 2020.

L’autorizzazione vale anche per i funzionari e gli agenti dell’Unione Europea, di diplomatici, personale dell’esercito durante le loro funzioni e chi appartiene a organizzazioni internazionali.

Quando scatta l’obbligo di quarantena

Chi è stato in Bulgaria e Romania negli ultimi 14 giorni, dal 24 luglio, deve rispettare l’isolamento fiduciario. L’obbligo vale anche per chi ha visitato gli Stati a rischio nei quattordici giorni precedenti all’arrivo in italia. (Per esempio chi viene dalla Francia dopo essere stato in Brasile nelle due settimane precedenti).

Sono esclusi dagli obblighi gli equipaggi dei mezzi di trasporto fino ai lavoratori transfrontalieri e al personale da imprese con sede principale o secondaria in Italia.

Come funziona la quarantena per chi arriva dall’estero

Dopo l’arrivo in Italia, secondo la norma, bisognerebbe andare a casa o in una dimora diversa nel minor tempo possibile. Non si possono usare mezzi pubblici, si può invece noleggiare un’auto e taxi anche con conducente. Chi entra in Italia, senza uscire dall’aeroporto, può salire su un altro aereo e ripartire.

All’arrivo in Italia è possibile farsi venire a prendere da una persona convivente o che abita nello stessa casa di destinazione. La Farnesina ricorda che è “obbligatorio comunicare immediatamente il proprio ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione, per la… sorveglianza sanitaria e a isolamento fiduciario, nonché l’obbligo di segnalare con tempestività sintomi da COVID-19 all’autorità sanitaria”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Leggi qui l'ultima rassegna stampa inviata.

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie