Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico » Reddito di cittadinanza / Doppio pagamento assegno unico 23-27 giugno: va restituito?

Doppio pagamento assegno unico 23-27 giugno: va restituito?

C'è chi ha ricevuto un doppio pagamenti di assegno unico a giugno. Ecco di chi si tratta e come comportarsi.

di The Wam

Giugno 2022

Doppio pagamento dell’assegno unico a giugno 2022, va restituito? Tante famiglie hanno visto apparire due date per la ricarica dell’assegno universale sul fascicolo previdenziale del cittadino INPS. Nei casi che abbiamo osservato si tratta del 23 e del 27 aprile 2022. Spieghiamo cosa sta succedendo (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno per i figli a carico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

In questa settimana l’INPS sta pubblicando diverse date di pagamento per l’assegno unico universale. C’è chi verrà pagato il 16 giugno, chi il 20 giugno e altri ancora il 21 giugno 2022. Per l’assegno universale, riconosciuto sul reddito di cittadinanza, sono due i periodi del mese da tenere d’occhio: dal 16 giugno 2022 per chi ha compilato il modulo Rdc com Au a maggio 2022 e fra il 27 e il 30 giugno 2022 per chi aspetta la ricarica riferita a maggio. Scopri anche a chi spettano i pagamenti dell’assegno unico previsti il 20 giugno 2022.

Indice

Doppio pagamento assegno unico 23 e 27 giugno: va restituito?

Molte famiglie hanno visto apparire sul «Fascicolo previdenziale del cittadino» due date di pagamento per l’assegno unico universale: 23 e 27 giugno 2022. Cosa succede? Si tratta di quei nuclei familiari che avevano il reddito di cittadinanza in scadenza e hanno fatto domanda di assegno universale prima di chiedere il rinnovo dell’Rdc. Adesso l’INPS ha messo in pagamento due ricariche: quella relativa al pagamento dell’assegno con domanda e una seconda che sarà riconosciuta sul nuovo reddito di cittadinanza.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Spettano entrambe? L’INPS non ha fornito chiarimenti, ma riteniamo di no e che la pratica con domanda vada sospesa da parte dei cittadini, per poi non essere costretti a restituire i soldi in un secondo momento. Il suggerimento di TheWam.net è quello di recarsi nella sede INPS e spiegare la propria situazione.

Scopri la pagina dedicata all’assegno per i figli e leggi guide e news su diritti e agevolazioni.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno per i figli a carico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Calendario pagamenti assegno unico giugno 2022: facciamo chiarezza

Dopo la pubblicazione delle numerose date di pagamento dell’assegno unico, avvenuta in questi giorni, occorre fare chiarezza e mettere ordine:

Ecco come funziona il calcolo dell’assegno unico grazie a questi esempi e alle tabelle.

Come fare domanda per l’assegno unico figli?

La domanda per l’assegno universale si presenta:

Le famiglie che percepiscono il reddito di cittadinanza non devono presentare domanda per l’assegno universale, infatti ne hanno diritto in automatico sulla Carta Rdc.

A chi spetta l’assegno unico universale?

L’assegno unico universale spetta alle famiglie con residenza in Italia e figli a carico dai 7 mesi ai 18 anni di età, figli a cruci con disabilità senza limiti di età (anche oltre i 21 anni di età) e figli maggiorenni fino a 21 anni di età solo in questi casi:

L’assegno unico figli, introdotto a marzo 2022, ha sostituito questi bonus per famiglie:


due pagamenti assegno unico 23 27 giugno da restituire

Tabelle assegno unico: importi, ISEE e maggiorazioni

L’importo dell’assegno unico cambia da 50 a 175 euro rispetto all’ISEE della famiglia, al numero dei figli fiscalmente a carico e alle maggiorazioni alle quali si ha diritto. Chi percepisce il reddito di cittadinanza, deve sottrarre la quota minori Rdc all’importo di base dell’assegno.

ISEEImporto figlio minorenneImporto figlio maggiorenne fino ai 21 anni
Fino a 15mila euro175 euro85 euro
20mila euro150 euro73 euro
25mila euro125 euro61 euro
30mila euro100 euro49 euro
35mila euro75 euro37 euro
da 40mila euro50 euro25 euro

Il Invaliditaediritti.it ha elencato quali maggiorazioni sono previste per figli con disabilità.

Chi non presenta un ISEE ha diritto all’importo minimo di 50 euro, fino a quando non aggiornerà e invierà i nuovi dati relativi a reddito e patrimonio. Se lo farà prima del 30 giugno 2022, avrà diritto anche agli arretrati calcolati da marzo 2022.

Ecco tutte le maggiorazioni riconosciute sull’assegno unico:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp