È meglio il conto corrente online o quello tradizionale?

È meglio il conto corrente online o quello tradizionale? Una domanda che ci ripetiamo spesso con la crescita impetuosa delle banche digitali. In questo articolo abbiamo analizzato i pro e i contro, i punti forza e di debolezza dei due strumenti finanziari. Per offrirvi qualche argomento in più se siete indecisi.

6' di lettura

È meglio il conto corrente online o quello tradizionale? La questione è d’attualità, anche perché con l’aumento esponenziale delle offerte digitali, anche da parte delle banche fisiche, sempre più spesso ci troviamo a chiederci se sia meglio il conto corrente online o quello tradizionale.

Per rispondere è utile valutare i due strumenti finanziari ed esaminare i punti di forza e di debolezza. Che saranno poi declinati rispetto alle diverse esigenze di ogni singolo risparmiatore.

Il conto corrente tradizionale lo conoscete. Si apre in banca e in banca si fanno molte operazioni, anche se ormai gli istituti di credito fisici offrono anche tanti servizi home banking. Si può ormai dire che il conto corrente tradizionale è diventato anche digitale.

Il che taglierebbe la testa al toro. Ovvero, alla domanda se “è meglio il conto corrente online o quello tradizionale?”, la risposta semplice potrebbe essere: quello tradizionale, perché è anche digitale.

Che in parte è vero. Restano però altre questione. Una in particolare: i costi.

E quindi, prima di arrivare a conclusioni un po’ affrettate è preferibile procedere con ordine.

Perché oltre ai costi ci sono da valutare altri aspetti, non ultimo la sicurezza.

È meglio il conto corrente online o quello tradizionale? Home banking

Ok, partiamo dai conto corrente online. Questi conti sono gestiti solo con la rete internet sia da banche fisiche, sia da quelle che operano solo in rete (e sono sempre più numerose).

Il vantaggio più evidente dell’home banking è la comodità d’uso. Il conto può essere gestito completamente online, senza limiti di orario e da qualsiasi posto (basta avere una connessione alla rete).

I siti e le app delle banche digitali sono diventati sempre più semplici da usare. Per aprire un conto bastano cinque, dieci minuti. E potete farlo anche da casa.

La questione però non può essere letta come un vantaggio esclusivo per i conto corrente online, perché – come detto – l’home banking è consuetudine anche per i conto corrente tradizionali.

Quindi la questione home banking non ci permette di rispondere alla domanda se è meglio il conto corrente online o quello tradizionale.

Andiamo oltre.

È meglio il conto corrente online o quello tradizionale? Sicurezza

C’è la sicurezza. Una questione che all’inizio, almeno in Italia, ha frenato la crescita delle banche digitali. I nostri soldi sono al sicuro in un istituto di credito virtuale?

Il problema è stato a lungo semantico: i miei soldi sono veri, una banca se è virtuale non è reale, come posso avere le stesse garanzie di una banca fisica, quindi vera e con persone con le quali possono interagire, appunto, nel reale?

Con il tempo è cresciuta la consapevolezza che digitale non è diverso da reale e che virtuale non era forse il termine più indicato per rappresentare un altro tipo di realtà.

Ci spieghiamo: gli istituti di credito digitali che propongono conto corrente online sono a pieno titolo banche. E quindi devono rispondere, proprio come le banche fisiche, a elevati standard di sicurezza, sia per le somme che sono state affidate, sia per tutte le operazioni che effettuiamo con il conto corrente.

Dal punto di vista della sicurezza non c’è quindi alcuna differenza.

Ricapitoliamo:

  • sull’home banking, siamo in fondo alla pari, anche le banche fisiche ormai offrono quel tipo di servizio;
  • sul fronte sicurezza, differenza zero: gli standard per entrambe devono essere equiparati.

E quindi: è meglio il conto corrente online o quello tradizionale?

Per ora è un pareggio.

È meglio il conto corrente online o quello tradizionale? I costi

Il terzo aspetto, dopo home banking e sicurezza, è quello dei costi. E qui arrivano le prime sostanziali differenze.

È facile immaginare che la gestione di un conto corrente online sia per la banca molto meno oneroso. Non serve lo stesso numero di impiegati, non è necessaria una sede fisica.

Questi costi ridotti per la banca si tramutano in costi minori anche per i correntisti.

E infatti i canoni annuali di gestione di un conto corrente online sono molto bassi, alcuni vengono offerti a zero spese.

Ci sono a dire il vero anche alcuni conto corrente tradizionali a zero spese, ma sono pochi e magari legati ad agevolazioni particolari (come per i più giovani).

È meglio il conto corrente online o quello tradizionale? Le funzioni

I costi sono un punto a favore per i conto corrente online. Ma a questo punto è lecito chiedersi: siamo davvero certi che i conti digitali offrano le stesse, identiche funzionalità di un conto corrente tradizionale?

Beh, partiamo da un punto. Nei conto corrente online le operazioni devono essere effettuate tramite app dal cliente. Le applicazioni, ma anche i siti internet, sono diventati sempre più semplici, veloci, intuitive.

Per le funzioni, non c’è differenza tra conti online e conti tradizionali. Si possono fare le stesse, identiche cose.

Lo svantaggio, per l’online, è che non c’è un referente fisico con il quale poter parlare di persona all’interno della filiale. È pur vero che in genere non abbiamo alcun bisogno di andare in una filiale e comunque i servizi alla clientela delle banche online (via web o telefono), sono in grado di dare ogni tipo di risposta alla clientela.

È meglio il conto corrente online o quello tradizionale? Conclusioni

Arrivati a questo punto, alla domanda è meglio il conto corrente online o quello tradizionale, potremmo iniziare a rispondere che è preferibile quello online. Al momento soprattutto per una questione di costi. Per il resto siamo alla pari.

C’è però un altro vantaggio per i conto corrente online: aprire o chiudere un conto è molto più semplice. L’operazione potete farla con qualche semplice passaggio anche da casa inviando la documentazione necessaria via internet.

Non ci sono problemi, naturalmente, per il trattamento dei vostri dati personali. Le banche online, proprio come quelle fisiche, rispondono a standard precisi e molto severi.

Al termine di questa rapida disamina sui pro e i contro, alla domanda è meglio il conto corrente online o quello tradizionale, possiamo rispondere che la bilancia pende a vantaggio del conto digitale. Per una questione di praticità e di costi.

Ma anche perché la strada per l’immediato futuro è quella digitale, non ci sono dubbi.

Del resto stanno chiudendo sempre più filiali nel nostro Paese. Una conseguenza inevitabile: se tutte le operazioni si possono fare su uno smartphone a cosa servono tante sedi di banche aperte al pubblico? Ne saranno sufficienti molte di meno.

Per le news e i video di TheWam segui questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie