È possibile la surroga del mutuo per una casa pignorata?

È possibile la surroga del mutuo per una casa pignorata? È possibile salvare la propria abitazione dall'esecuzione forzata rinegoziando il debito? Sì, è possibile. Grazie a due articoli di legge che tutelano il cittadino e garantiscono il rientro alle banche. È possibile anche utilizzare il fondo prima casa con garanzia dello Stato. Vediamo tutti i dettagli.

5' di lettura

È possibile la surroga del mutuo per una casa pignorata? Una situazione che riguarda decine di migliaia di italiani e il numero – per le conseguenze della crisi causata dalla pandemia – è purtroppo in costante aumento. Il timore è che nei prossimi mesi questa emergenza economica potrebbe diffondersi ancora.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

E quindi rispondere alla domanda, è possibile la surroga del mutuo per una casa pignorata?, è davvero importante.

Rispendiamo subito: sì, è possibile la surroga del mutuo per una casa pignorata.

In questo articolo vi spieghiamo come, quando e quali sono i requisiti necessari.

Comunque subito una rassicurazione per chi si trova in questa situazione: sono state emesse normative che aiutano l’utente a uscire da una situazione altrimenti irrisolvibile. C’è la concreta possibilità di ripianare il mutuo e salvare la propria abitazione. Anche se è già in corso un pignoramento.

È possibile la surroga del mutuo per una casa pignorata: due interventi di legge

Il pignoramento dell’abitazione principale da parte degli istituti di credito, nel caso non siano state versate le rate del mutuo per l’acquisto dell’immobile, è stato “regolato” da almeno due interventi legislativi.

E due sono stati gli obiettivi di questi articoli di legge:

  • andare incontro alle esigenze di rientro delle banche;
  • aiutare il debitore a conservare la proprietà della sua abitazione.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

È possibile la surroga del mutuo per una casa pignorata? Il 41 bis

È stato adottato nell’ottobre del 2019 il decreto legge numero 124 e in particolare l’articolo 41 bis, che ha riguardato gli “immobili destinati a prima casa e oggetto di procedura esecutiva”.

È stata introdotta la possibilità di rinegoziare il mutuo anche se la casa era già pignorata.

Questo decreto è stato ritenuto necessario per arginare le conseguenze innescate dalla grave crisi economica dell’ultimo decennio.

In pratica, secondo l’articolo 41 Bis, il debitore può chiedere la rinegoziazione del mutuo, con surroga nella garanzia ipotecaria, a un’altra banca. Il ricavato deve essere sufficiente a estinguere il mutuo già attivo.

Ma non solo, e quello che stiamo per scrivere è molto importante: il debitore avrà la possibilità di essere assistito dal fondo di garanzia per la prima casa. Fondo, lo ribadiamo, che ha la garanzia dello Stato.

È possibile la surroga del mutuo per una casa pignorata? La nuova mormativa

Ok, fin qui ci siamo. Ma le buone notizie per chi ha la necessità di surroga del mutuo per non perdere la casa dove abita, non sono finite.

Il decreto Sostegni, nel maggio del 2021, ha modificato l’articolo 41 bis.

Modifiche, a vantaggio del debitore, che sono state decise per fronteggiare l’ulteriore crisi, quella causata dalla pandemia.

È possibile la surroga del mutuo per una casa pignorata? Cosa prevede la legge

Ma vediamo nel dettaglio cosa prevede la normativa in vigore.

  • Il debitore deve essere un consumatore. Che significa? Deve quindi agire per scopi che siano estranei all’attività imprenditoriale, commerciale, artigiana e professione che eventualmente svolge;
  • il creditore deve essere una banca o una società veicolo;
  • il credito (mutuo con garanzia ipotecaria di primo grado) deve essere stato concesso per l’acquisto della prima casa. Il debitore deve aver già rimborsato il 5% del capitale originariamente finanziato quando presenterà l’istanza di rinegoziazione;
  • la richiesta di surroga deve essere presentata entro il 31 dicembre del 2022. Queste sono le condizioni: al momento della presentazione della domanda deve essere già aperta una procedura esecutiva immobiliare sulla proprietà. Il pignoramento deve essere stato notificato entro il 21 marzo del 2021;
  • il debito complessivo non deve essere superiore a 250.000 euro;
  • l’importo offerto non deve essere inferiore al 75% del prezzo base fissato nella successiva asta o del valore del bene (per come è stato stimato nella consulenza tecnica disposta dal giudice). Se il debito è inferiore al 75% l’importo non può essere inferiore al debito;
  • il rimborso del mutuo rinegoziato o finanziato deve avvenire con una dilazione che non sia inferiore a 10 anni e superiore a 30. Il tempo di rimborso, sommato all’età del debitore non deve superare gli 80 anni. Un esempio: se il debitore ha 55 anni il rimborso non può avvenire in più di 25 anni.

È possibile la surroga del mutuo per una casa pignorata? Chi chiede il rifinanziamento

È possibile la surroga del mutuo per una casa pignorata? Abbiamo visto di sì, e anche quali sono i punti principali previsti dalla normativa.

Ma fate attenzione a queste altre possibilità previste dal legislatore.

Se il debitore non riesce a ottenere personalmente la rinegoziazione o il rifinanziamento del mutuo, non deve arrendersi. La rinegoziazione o il rifinanziamento possono infatti essere accordati al coniuge (o parte civile), a un parente o affine fino al terzo grado. Restano in qualsiasi caso valide le stesse condizioni.

È possibile la surroga del mutuo per una casa pignorata? Esecuzione sospesa

Dopo che il debitore ha presentato la domanda, il giudice dell’esecuzione, dopo aver ascoltato i creditori sospende l’esecuzione per un periodo massimo di 6 mesi.

La rinegoziazione con il beneficio del Fondo di garanzia dello Stato può essere contenuto nella proposta d’accordo.

Il soggetto finanziatore (la stessa banca che ha erogato il mutuo o un altro istituto di credito), concede al debitore il finanziamento con surroga nella garanzia ipotecaria. Il ricavato deve essere utilizzato per estinguere il mutuo esistente.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie