Ecco quanto costano 5 anni di contributi per la pensione

Quanto costano 5 anni di contributi? L'esborso è notevole e varia da una tipologia di lavoratore all'altra. Ecco aliquote e costi da affrontare.

6' di lettura

Quanto costano 5 anni di contributi per la pensione? Scopriamolo insieme in questo approfondimento (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Se non sai quantificare quanto prenderai di pensione di potrebbe interessare questo articolo, dedicato ai dipendenti che percepiscono tra i 1000 e i 2000 euro.

INDICE:

Contributi volontari: a chi e a cosa servono?

Quanto costano 5 anni di contributi per la pensione? Chi non ha maturato tutti i contributi necessari per accedere alla pensione, può versarli volontariamente, pagandoli profumatamente.

I contributi volontari sono previsti dalla legge e consentono al lavoratore di versare autonomamente anni di contributi per integrare buchi contributivi, avvicinare i requisiti della pensione o maturare un assegno di importo più elevato.

I contributi volontari possono servire a coprire la contribuzione mancante nei periodi in cui non si svolge alcun tipo di attività lavorativa dipendente o autonoma (parasubordinata compresa).

Sai che è in cantiere un nuovo decreto bollette?

Oppure possono servire a chi ha chiesto brevi periodi di aspettativa non retribuita, ad esempio per motivi familiari o di studio, o a chi ha stipulato un contratto part-time, orizzontale o verticale.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali.

Se si desidera maturare quanto prima i requisiti contributivi per accedere alla pensione o si punta a migliorare l’importo della propria pensione futura, allora è possibile attivarsi versando volontariamente anni di contributi.

Attenzione, però: non è possibile versare contributi volontariamente senza l’autorizzazione dell’INPS.

Per farlo, è necessario presentare domanda, in modalità telematica, accedendo al sito dell’INPS attraverso una delle credenziali in possesso (SPID, CIE o CNS), oppure telefonare al contact center dell’istituto, chiamando il numero 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164164 da rete mobile, a pagamento. In alternativa ci si può comunque rivolgere a un patronato o a intermediari dell’INPS.

Ma quanto costa versare un anno di contributi? E quanto costa versare 5 anni di contributi? Ne parliamo nei prossimi paragrafi.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Quanto costano 5 anni di contributi per la pensione: come si calcolano?

Prima di andare a vedere quanto costano 5 anni di contributi per la pensione, è necessario chiarire che per ottenere l’autorizzazione dell’INPS occorre possedere uno di questi requisiti:

  • aver maturato almeno 5 anni di contributi (260 contributi settimanali – 60 contributi mensili);
  • aver maturato almeno 3 anni di contributi negli ultimi 5 anni prima della presentazione della domanda.

I requisiti possono essere maturati tramite:

  • contribuzione obbligatoria (anche mediante trasferimento o ricongiunzione dei contributi);
  • riscatto;
  • contribuzione figurativa (cassa integrazione, aspettativa per motivi politici o sindacali, tubercolosi).

Ora possiamo entrare nel vivo del discorso: quanto costano 5 anni di contributi per la pensione?

Ogni categoria di lavoratori deve pagare una determinata quota per il versamento volontario dei contributi. Ma come si calcola l’importo? Ne parliamo nei prossimi paragrafi.

L’importo di un anno di contributi versato volontariamente dal lavoratore varia in base alla tipologia di contratto.

Un lavoratore dipendente verserà l’importo calcolato sulla base delle ultime 52 settimane di contribuzione obbligatoria, anche se non collocate temporalmente nell’anno precedente la data di presentazione della domanda.

Un lavoratore autonomo appartenente alle categorie degli artigiani o dei commercianti, dovranno versare l’importo mensile determinato sulla media dei redditi da impresa denunciati negli ultimi 36 mesi di contribuzione precedenti alla domanda.

I coltivatori diretti devono versare un importo calcolato sulla base della media dei redditi degli ultimi 3 anni di lavoro, mentre per i disoccupati, non avendo loro una retribuzione alla quale riferirsi, si applicano i minimali fissati dall’INPS (nel 2022 il minimale è di 210,15 euro a settimana).

Se vuoi sapere quanto vale un anno di contributi, leggi questo approfondimento di The Wam.

Quanto costano 5 anni di contributi
Quanto costano 5 anni di contributi?

Quanto costano 5 anni di contributi per la pensione? Esempi

Quanto costano 5 anni di contributi per la pensione? Facciamo alcuni esempi. Per i lavoratori dipendenti l’aliquota è del 33%. Con uno stipendio di 1.500 euro lordi al mese, l’importo da versare sarà di 346 euro. Una settimana di contributi costerà 114 euro (346 x 33%).

Per un anno di contributi versati volontariamente, un lavoratore dipendente sarà costretto a pagare 5.928 euro. Per 5 anni, l’esborso si avvicina ai 30.000 euro.

Per quanto riguarda artigiani e commercianti, le due categorie hanno aliquote differenti: 24% per gli artigiani; 24.09% per i commercianti.

Ecco una tabella con le otto classi di reddito:

Artigiani e commerciantiAliquota artigiani 24%Aliquota commercianti 24,09%
Fino a 15.953 euro319,06 euro320,26 euro
da 15.954 a 21.191 euro371,46 euro372,85 euro
da 21.192 a 26.429 euro476,22 euro478,01 euro
da 26.430 a 31.667 euro580,98 euro583,16 euro
da 31.668 a 36.905 euro685,74 euro688,31 euro
da 36.906 a 42.143 euro790,50 euro793,46 euro
da 42.144 a 47.378 euro895,22 euro898,58 euro
da 47.379947,58 euro951,13 euro
Quanto costano 5 anni di contributi per la pensione: aliquote artigiani e commercianti

Ad esempio, se il reddito medio di un commerciante è di 39.896 euro, il suo contributo volontario sarà di 747 euro al mese. Per un anno di contributi verserà 8.964 euro che, moltiplicato per 5 anni, comporterà un esborso di 44.820 euro.

Infine, i disoccupati, in base al minimale 2022 di 210,15 euro a settimana, per un anno di contributi pagherebbero 10.927,80 euro, per 5 anni di contributi l’esborso supererebbe i 54.000 euro.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie