Avellino, Festa dei carabinieri: ecco tutti i militari premiati

7' di lettura

Si è celebrata questa mattina, mercoledì 5 giugno la cerimonia per il 205esimo anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri. L’evento si è svolto nella Caserma “Nicola Litto” di Avellino, sede del Comando Provinciale. Erano presenti il prefetto di Avellino, Maria Tirone, le autorità civili, militari e religiose della Provincia, oltre alle rappresentanze delle sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri e Forestali della Provincia, i militari in servizio con i loro familiari.

Presenti all’evento anche le vedove del Brigadiere Attilio Picoco e del Carabiniere Michele Calandini.

La celebrazione ha avuto inizio con il rito dell’alzabandiera per poi proseguire con la deposizione di una corona in onore ai Caduti e la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. C.A. Giovanni Nistri.

Nel corso della cerimonia, il Comandante Provinciale, Colonnello Massimo Cagnazzo, ha evidenziato con particolare enfasi il lavoro svolto in Irpinia dai Carabinieri territoriali e dai reparti speciali dell’Arma, che rappresenta la “missione” dell’Arma, che è quella di proteggere, aiutare, sostenere i cittadini e contrastare ogni forma di illegalità, sottolineando che i vari Comandi dislocati su tutto il territorio della provincia sono una risorsa operativa imprescindibile. E tutto ciò anche grazie ad una piena sinergia di intenti tra le diverse componenti della “Squadra Stato”, che ha visto nel Prefetto di Avellino, Maria Tirone, (sul piano della direzione e coordinamento dell’azione preventiva) e nei Procuratori di Avellino, Rosario Cantelmo e di Benevento, Aldo Policastro, (sul piano della direzione e coordinamento dell’azione repressiva) registi attenti, lungimiranti ed efficaci.

Il Comandante Provinciale ha quindi espresso a tutti gli Ufficiali, Luogotenenti, Marescialli, Brigadieri, Appuntati e Carabinieri il suo più vivo plauso ed il ringraziamento per il contribuito fornito con spirito di sacrificio, coraggio ed abnegazione in quest’anno di intenso lavoro, esortandoli nel continuare a rendere sempre più sicuro il nostro territorio.

Nel suo intervento, il Colonnello Cagnazzo ha rimarcato la costante collaborazione con le altre Forze di Polizia, resa ancora più efficace dalla serena e sapiente azione di coordinamento del Prefetto e dai rapporti di fattiva collaborazione ed affettuosa amicizia con il Questore, Dott. Luigi Botte, con il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Col. Gennaro Ottaiano e con le altre Forze di Polizia.

Ha quindi messo in risalto l’importanza dei progetti come il Controllo di Vicinato sottoscritto a Palazzo di Governo tra Prefettura, Forze dell’Ordine e 29 dei 118 comuni irpini, che vede la necessaria partecipazione anche dei cittadini, protagonisti di una sicurezza sempre più partecipata e condivisa ed a cui le azioni e le energie dei Carabinieri sono rivolte.

Durante la cerimonia il Comandante Provinciale ha rivolto un pensiero a tutti i caduti nell’adempimento del dovere ed ha rivolto un deferente pensiero ed una carezza di riconoscenza alle vedove, agli orfani ed ai loro familiari che rappresentano idealmente, con coraggio e dignità, tutte le famiglie di chi ha scelto la difficile ma esaltante vita di Carabiniere, indossando la gloriosa divisa che significa Fedeltà, Onore, Dovere, Coraggio, Sacrificio e molto di più per “l’uomo con gli alamari” che vive con intima convinzione il senso della quotidiana missione al servizio del cittadino.

Questi i carabinieri che hanno ricevuto riconoscimenti.V.

Brig. Gesué SACCA’, Encomio Semplice del Comandante della Legione Carabinieri Campania con la seguente motivazione:

“ADDETTO A NUCLEO OPERATIVO E RADIOMOBILE DI COMPAGNIA URBANA OPERANTE IN TERRITORIO CARATTERIZZATO DA ELEVATO INDICE DI CRIMINALITA’, EVIDENZIANDO NOTEVOLE PROFESSIONALITA’, ALTO SENSO DEL DOVERE E SPICCATO ACUME INVESTIGATIVO FORNIVA DETERMINANTE CONTRIBUTO AD ATTIVITA’ D’INDAGINE CHE CONSENTIVA DI DISARTICOLARE, NELL’INTERO CENTRO CITTADINO, IL FENOMENO DEL PARCHEGGIO ABUSIVO ESERCITATO CON METODI COERCITIVI ED INTIMIDATORI. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON L’ESECUZIONE DI PROVVEDIMENTI RESTRITTIVI A CARICO DI 35 PERSONE RESPONSABILI DI ESTORSIONE AGGRAVATA E DANNEGGIAMENTO”.

SALERNO, NOVEMBRE 2016 – LUGLIO 2017.

S. Ten. Costantino COPPOLA, Mar. Magg. Franco RIANNA, Mar. Magg. Gianluca CONTINI, Mar. Ord. Raffaele MAINOLFI, Mar. Ord. Francesca BOCCHINO, Compiacimento del Cte Provinciale con la seguente motivazione:

“COMANDANTE E ADDETTI DI COMPAGNIA URBANA E ADDETTI AL NUCLEO INVESTIGATIVO, EVIDENZIANDO ECCEZIONALE INTUITO INVESTIGATIVO, NON COMUNE SENSO DEL DOVERE E SPICCATA PROFESSIONALITA’, CONDUCEVANO UNA COMPLESSA ED ARTICOLATA ATTIVITA’ D’INDAGINE CHE IN BREVE TEMPO CONSENTIVA DI INDIVIDUARE GLI AUTORI DI UN DUPLICE TENTATO OMICIDIO, COMMESSI A DISTANZA DI POCO TEMPO IN DUE COMUNI LIMITROFI DELLA VALLE CAUDINA, DESTANDO ALLARME FRA LA POPOLAZIONE. L’ATTIVITA’ SI CONCLUDEVA CON UNA DENUNCIA IN STATO DI LIBERTA’ ED UN FERMO DI INDIZIATO DI DELITTO EMESSO DALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA”.

Mar. Magg. Giuseppe Pierpaolo MARRA, Mar. Magg. Francesco MATTIELLO, V. Brig. Raimondo GRAZIANO, V. Brig. Massimiliano GUIDONE, V. Brig. Antonio SANTULLI, App. Sc. Alfonso LANDI, Compiacimento del Cte Provinciale con la seguente motivazione:

“ADDETTI A NUCLEO INVESTIGATIVO DI REPARTO OPERATIVO DI COMANDO PROVINCIALE, EVIDENZIANDO ELEVATA PROFESSIONALITA’, SPICCATA INIZIATIVA E NON COMUNE SENSO DEL DOVERE, FORNIVANO DETERMINANTE CONTRIBUTO AD UNA COMPLESSA ATTIVITA’ D’INDAGINE CHE SI CONCLUDEVA CON L’EMISSIONE DI ORDINANZE DI CUSTODIA CAUTELARE NEI CONFRONTI DI OTTO PERSONE, DI CUI QUATTRO IN STATO DI ARRESTO E CON LA DENUNCIA IN STATI LIBERTA’ DI ULTERIORI TRENTASETTE PERSONE, INDAGATE A VARIO TITOLO, DI CORRUZIONE PER ATTI CONTRARI AI DOVERI D’UFFICIO, FALSITA’ IDEOLOGICA E FALSITA’ MATERIALE COMMESSA DAL PUBBLICO UFFICIALE IN ATTO PUBBLICO”.

AVELLINO, ottobre 2017 – gennaio 2019.

Lgt. Angelo ALBANESE, Mar. Magg. Ciro ESPOSITO, Mar. Ca. Luigi PASSERO, Mar. Ord. Giovanni CASCONE, Mar. Ord. Salvatore SOFIA, App. Sc. Q.S. Roberto FESTA, App. Domenico BERARDIS, Compiacimento del Cte Provinciale con la seguente motivazione:

“COMANDANTE E ADDETTI A NUCLEO OPERATIVO E RADIOMOBILE DI COMPAGNIA E COMANDANTE E ADDETTI A STAZIONE DISTACCATA, EVIDENZIANDO LODEVOLI CAPACITA’ PROFESSIONALI E INTUITO INVESTIGATIVO, SVOLGEVANO COMPLESSA ED ARTICOLATA ATTIVITA’ D’INDAGINE SCATURITA DA UNA DENUNCIA DI ESTORSIONE PRESENTATA DA UN GESTORE DI UN ESERCIZIO COMMERCIALE, VITTIMA DI NUMEROSI EPISODI VESSATORI, DI UN VERO E PROPRIO SEQUESTRO DI PERSONA, DURANTE IL QUALE VENIVA AGGREDITO FISICAMENTE CON CALCI, PUGNI E SCHIAFFI E MINACCIATO CON UN’ARMA DA FUOCO. L’OPERAZIONE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI SETTE PERSONE RESPONSABILI DI DETENZIONE ILLEGALE DI ARMI, ESTORSIONE, LESIONI PERSONALI AGGRAVATE E SEQUESTRO DI PERSONA”.

MONTEFORTE IRPINO (AV), 8 MARZO 2019.

Mar. Magg. Michelangelo COLAPAOLO, Brig. Ca. Q.S. Daniele ROSA, Compiacimento del Cte Provinciale con la seguente motivazione:

“COMANDANTE E ADDETTO DI NUCLEO OPERATIVO E RADIOMOBILE DI COMPAGNIA DISTACCATA, EVIDENZIANDO LODEVOLI CAPACITA’ PROFESSIONALI E INTUITO INVESTIGATIVO, CONDUCEVANO ARTICOLATA INDAGINE CHE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI UNA PERSONA PER FAVOREGGIAMENTO E SFRUTTAMENTO DELLA PROSTITUZIONE. L’UOMO DI NAZIONALITA’ CINESE PROCACCIAVA APPARTAMENTI SUL TERRITORIO NAZIONALE CHE DESTINAVA AL MERETRICIO E PER NON CREARE SOSPETTI NEL PAESE VIETAVA ALLE DONNE DI USCIRE DA CASA FORNENDO PERSONALMENTE GLI ALIMENTI. UNA VOLTA SCOPERTO E POSTO AGLI ARRESTI DOMICILIARI SI RENDEVA IRREPERIBILE. COLPITO DA ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE, DOPO DUE MESI DI INTENSA ATTIVITA’ DI RICERCA VENIVA LOCALIZZATO E TRATTO IN ARRESTO FUORI PROVINCIA”.

ARIANO IRPINO (AV), 23 OTTOBRE 2018.

Mar. Magg. Daniele Piccione, App. Sc. Q.S. Massimo Petronelli, compiacimento del comandante provinciale con la seguente motivazione:

“ADDETTI A STAZIONE DISTACCATA, EVIDENZIANDO ECCEZIONALI CAPACITA’ PROFESSIONALI, DURANTE L’ATTIVITA’ DI CONTROLLO DEL TERRITORIO INDIVIDUAVANO GLI AUTORI DI UN TENTATO FURTO RIUSCENDO A TRARRE IN ARRESTO QUATTRO PERSONE RESPONSABILI DI TENTATO FURTO AGGRAVATO E RICETTAZIONE. I QUATTRO, CHE STAVANO TENTANDO DI COMPIERE UN FURTO ALL’INTERNO DI UN SITO ADIBITO A RIPETITORE TELEFONICO, UNA VOLTA SCOPERTI SI DAVANO A PRECIPITOSA FUGA A BORDO DI DUE AUTOMEZZI. DOPO UN LUNGO INSEGUIMENTO VENIVANO RAGGIUNTI E TRATTI IN ARRESTO NELLA FLAGRANZA DEL REATO”.

MONTEFALCIONE (AV), 7 SETTEMBRE 2018.

Mar. Magg. Vincenzo Gerardo FRAGELLA, Brig. Gianluca MARTIGNETTI, App. Sc. Carmine PREZIOSI, Car. Sc. Vittorio PELLECCHIA, Compiacimento del Cte Provinciale con la seguente motivazione:

“COMANDANTE E ADDETTI AD ALIQUOTA RADIOMOBILE DI COMPAGNIA DISTACCATA, EVIDENZIANDO LODEVOLI CAPACITA’ PROFESSIONALI ED INTUITO INVESTIGATIVO, CONDUCEVANO ATTIVITA’ INFO-INVESTIGATIVA CHE PORTAVA ALL’ARRESTO DI UNA PERSONA RESPONSABILE DI DETENZIONE DI SOSTANZE STUPEFACENTI E DETENZIONE ABUSIVA DI ARMA CLANDESTINA. L’UOMO A SEGUITO DI ACCURATA PERQUISIZIONE DOMICILIARE VENIVA TROVATO IN POSSESSO DI NUMEROSI BARATTOLI IN VETRO CONTENENTI SOSTANZA STUPEFACENTE DEL TIPO MARIJUANA E UNA PISTOLA A TAMBURO PERFETTAMENTE FUNZIONANTE E CON MATRICOLA PARZIALMENTE ABRASA”.

MONTELLA (AV), 2 APRILE 2019.

Mar. Magg. Luca TOSCO, Car. Sc. Antonio CARLUCCI, Car. Luigi NAVARRA, Compiacimento del Comandante Provinciale con la seguente motivazione:

“COMANDANTE E ADDETTI A STAZIONE DISTACCATA, EVIDENZIANDO PREGEVOLI QUALITA’ PROFESSIONALI E INTUITO INVESTIGATIVO, CONDUCEVANO ATTIVITA’ D’INDAGINE CHE SI CONCLUDEVA CON L’ARRESTO DI UNA PERSONA RESPONSABILE DI DETENZIONE E PORTO ILLEGALE DI ARMA COMUNE DA SPARO. A SEGUITO DI ATTIVITA’ INFO-INVESTIGATIVA IL COMANDANTE E DUE MILITARI DELLA STAZIONE INDIVIDUAVANO NEI PRESSI DEL CANTIERE DI UN PARCO EOLICO DELLA ZONA UN UOMO ARMATO DI PISTOLA A TAMBURO CON RELATIVO MUNIZIONAMENTO, SENZA SAPERNE GIUSTIFICARE IL POSSESSO”.

CONZA DELLA CAMPANIA (AV), 20 MARZO 2019.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Leggi qui l'ultima rassegna stampa inviata.

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie