L’efficacia del vaccino Pfizer cala dopo 6 mesi: terza dose?

L'efficacia del vaccino Pfizer cala sei mesi dopo la seconda somministrazione, passa all'83,7% anche se resta alta la protezione dell'infezione grave. Le case farmaceutiche spingono per la terza dose, gli Stati sono cauti. Resta il problema di chi si è vaccinato a gennaio e febbraio: tra un po' potrebbero essere esclusi dal green pass (rilasciato a chi si è vaccinato da massimo 9 mesi).

4' di lettura

L’efficacia del vaccino Pfizer contro il covid calare sei mesi dopo la somministrazione della seconda dose. Passa dal 96 all’83,7%. La protezione contro la malattia grave resta però al 97%.

Risultati che impongono una domanda: quando servirà la terza dose? Chi deve farla? Le persone che hanno avuto il vaccino tra gennaio e febbraio (personale ospedaliero, Rsa e anziani) avrebbero già bisogno (ora o a settembre) di un altro richiamo?

Efficacia del vaccino Pfizer: così cala nel tempo

I nuovi dati sull’efficacia del vaccino Pfizer sei mesi dopo il completamento del ciclo arrivano da uno studio appena pubblicato dalla stessa azienda (ma non c’è ancora una revisione).

La ricerca ha coinvolto 42.000 volontari di sei Paesi ed è durata sei mesi, da marzo a luglio.

La variazione dell’efficacia del vaccino Pfizer è cambiato cosìnel corso dei mesi:

  • tra una settimana e due mesi dopo la seconda dose: 96,2%
  • tra due e quattro mesi dopo la seconda dose: 90,1%
  • da quattro a sei mesi dopo la seconda dose: 83,7%

Un calo del 6% ogni due mesi.

L’analisi dei ricercatore non ha valutato il tasso di infezioni asintomatiche.

Questi dati bisogna però leggerli con cautela, anche perché lo studio è stato effettuato quando la variante delta non era ancora dominante ovunque.

Gli studi hanno comunque dimostrato che l’efficacia del vaccino Pfizer è particolarmente alta nel contenere la nuova e più contagiosa mutazione.

Efficacia del vaccino Pfizer: i dati in Israele

La ricerca conferma uno studio sul campo già realizzato in Israele, un Paese quasi completamente vaccinato con Pfizer. Anche lì si è riscontrato un calo della protezione offerta dal vaccino nel corso dei mesi.

Questi i dati israeliani.

  • Maggio, efficacia del vaccino Pfizer nel contenere i contagi asintomatici: 94,3%
  • Giugno, efficacia del vaccino Pfizer nel contenere i contagi asintomatici (con la variante Delta): 64%.

Più stabile la copertura assicurata dal vaccino contro l’infezione grave da covid: il calo registrato è solo del 5% rispetto al dato iniziale.

Efficacia del vaccino Pfizer: la terza dose

Non possiamo non porci questa domanda: gli studi specifici delle case farmaceutiche, proprio nei giorni della ripresa del contagio, sono diffusi per spingere gli Stati a prevedere la somministrazione della terza dose?

Sarà, per averne certezza bisognerà aspettare degli studi indipendenti.

Nel frattempo comunque l’azienda statunitense ha reso nota anche l’efficacia del vaccino Pfizer dopo la terza dose, quella studiata per contrastare in particolare la variante delta.

I livelli di anticorpi sono aumentati di 5 volte nella fascia di età tra i 18 e i 55 anni e di 11 volte tra i 65 e gli 85 anni.

Un bel po’. Ma a questo punto bisogna chiedersi: e l’eventuale terza dose per quanto tempo assicura una copertura adeguata all’infezione da covid?

Terza dose: i dubbi degli Stati

Per ora non ci sono certezze sulla eventuale terza dose di vaccino. Le autorità regolatorie europee e americane (Ema e Fda), sostengono che è troppo presto per valutarne una oggettiva necessità.

In pratica: servono altri studi e molto approfonditi per valutare l’efficacia del vaccino Pfizer nel tempo (così come degli altri prodotti, AstraZeneca, Moderna e Johnson e Johnson).

Potrebbe variare e molto rispetto all’età, alle condizioni di salute. Ma non solo potrebbe essere necessaria per persone che svolgono un lavoro a rischio (come il personale ospedaliero), per altre molto meno.

Di certo una risposta dovrà arrivare a breve.

Anche perché se il green pass viene consegnato solo a chi ha completato la vaccinazione entro i nove mesi, tra un po’ quel periodo scadrà per chi si è vaccinato tra gennaio e febbraio.

Si tratta, oltre che di anziani delle Rsa, anche di una buona parte del personale che lavora negli ospedali: dovranno fare subito la terza dose?

Per le news e i video di TheWam segui questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie