Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico » Bonus e Incentivi » Bonus fiscali » Contributi per famiglie » Famiglia / Bonus 2023 e agevolazioni: aiuti attivi ad aprile 2023

Bonus 2023 e agevolazioni: aiuti attivi ad aprile 2023

Un elenco dei bonus nel 2023 con un approfondimento sulle agevolazione già attive ad aprile.

di Alda Moleti

Aprile 2023

Vediamo insieme qual è l’elenco dei bonus nel 2023 e scopriamo come richiederli (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Elenco dei bonus nel 2023

Il governo Meloni, sulla scia dei predecessori, non è stato molto generoso con i bonus e le agevolazioni per i cittadini, che negli ultimi anni hanno subito una netta riduzione.

Tuttavia, ci sono ancora parecchi contributi attivi nel 2023 e in questo articolo ci occuperemo proprio di quelli che sono già disponibili ad aprile.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Si riporta di seguito l’elenco dei bonus attivi, mentre nei paragrafi successivi ci concentreremo su un approfondimento di ogni agevolazione:

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=gX24Sw4yZbo&w=560&h=315]

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Elenco dei bonus nel 2023: Assegno Unico

L’Assegno Unico è il contributo che spetta ai nuclei familiari con figli a carico, se questi sono disabili o non hanno ancora compiuto 21 anni di età.

L’agevolazione è aperta anche ai redditi alti, ma l’importo mensile è variabile e calibrato in base all’ISEE. Ai redditi più bassi spetta una cifra base di 189 euro circa per figlio, mentre alle famiglie con il reddito più alto 54 euro circa per figlio.

L’Assegno Unico va richiesto sul sito dell’INPS, dove è necessario autenticarsi con SPID, CIE (Carta d’Identità Elettronica) o CNS (Carta d’Identità elettronica). Trovate una guida dettagliata nel nostro articolo dedicato all’invio delle domande per l’Assegno Unico 2023.

Elenco dei bonus nel 2023: Bonus bollette

Il Bonus bollette è stato rinnovato per un altro trimestre, quindi almeno fino a giugno 2023 sarà possibile avere lo sconto automatico in bolletta.

In realtà, con il nome di Bonus bollette si intendono i Bonus sociali acqua, luce e gas, cioè tre diversi contributi che consistono in uno sconto sulle tre utenze: idrica, elettrica e del gas.

Il Bonus sociale acqua spetta a tutti i nuclei familiari con un ISEE che non supera i 9.530 euro all’anno, mentre i Bonus sociali luce e gas alle famiglie con ISEE entro i 15.000 euro.

La grande novità del 2023 è che adesso è stato innalzato il limite ISEE se a beneficiarne sono le famiglie numerose. Da aprile infatti i Bonus sociali spettano ai nuclei familiari con almeno 4 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 30.000 euro, mentre prima il limite ISEE era di 20.000 euro.

Il Bonus bollette ha importi che variano in base ad una serie di fattori, come il tipo di utenza e la composizione del nucleo familiare. Trovate maggiori dettagli su importi e requisiti nel nostro articolo sul Bonus bollette 2023.

Ricordiamo che il contributo consiste in uno sconto applicato direttamente sulle bollette delle utenze e non va richiesto. È solo necessario compilare la DSU 2023 e ottenere l’ISEE in corso di validità, poi, per gli aventi diritto, sarà l’INPS ad attivare la procedura per l’applicazione del bonus.

Elenco dei bonus nel 2023: Carta acquisti

Le persone che hanno compiuto 65 anni e i genitori dei bambini con meno di 3 anni, se hanno un ISEE 2023 entro i 7.640,18 euro, possono richiedere la Carta acquisti.

Si tratta di una carta che va richiesta e ritirata di persona agli uffici postali e su cui ogni due mesi vengono versati 80 euro, che i beneficiari possono usare per fare la spesa e pagare le bollette.

Se volete sapere come richiederla vi basta consultare il nostro articolo sulla Carta acquisti 2023.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Elenco dei bonus nel 2023: Bonus nido

Il Bonus nido è un contributo che spetta alle famiglie con figli sotto i 3 anni e copre i costi delle rette dell’asilo nido o dell’assistenza domiciliare, se il bambino è affetto da una grave patologia cronica

Il contributo consiste in un rimborso e va richiesto sul sito dell’INPS, allegando in fase di domanda almeno la ricevuta di pagamento di una retta.

Il bonus è aperto a tutte le famiglie, a prescindere dalla situazione economica, ma gli importi variano in base all’ISEE minorenni del nucleo familiare, dove ai redditi più bassi spettano fino a 3.000 euro all’anno ed a quelli più alti solo 1.500 euro.

Elenco dei bonus nel 2023: Bonus cultura

Il Bonus cultura consiste in un buono da 500 euro che ogni anno viene assegnato ai diciottenni che lo richiedono. L’importo può essere usato per acquistare film, musica, biglietti per eventi, ecc.

Possono richiedere il Bonus cultura 2023 tutti i nati nel 2004, che hanno tempo per effettuare la procedura fino al 31 ottobre 2023. La richiesta va fatta online sulla piattaforma dedicata al Bonus cultura, dove basta autenticarsi con SPID o CIE.

Elenco-dei-bonus-nel-2023-Bonus-cultura
Uno screen della piattaforma ufficiale del Bonus cultura.

Elenco dei bonus nel 2023: Bonus fiscali e Bonus edilizi

Oltre ai Bonus che assegnano sconti e contributi in denaro ai beneficiari, ci sono anche i bonus fiscali, cioè detrazioni, deduzioni e crediti d’imposta. Queste agevolazioni permettono ai beneficiari di avere una riduzione sulle tasse da pagare a fine anno, poiché alcune spese vengono sottratte dall’importo.

Le agevolazioni fiscali attive sono molte: da quelle per i disabili, al rimborso per chi ha installato impianti fotovoltaici con batterie ad accumulo, per passare alle agevolazioni prima casa ed a quelle per i giovani in affitto.

Per avere una detrazione fiscale le spese agevolabili devono essere inserite nella dichiarazione dei redditi. Trovate un elenco completo di questi bonus nel nostro articolo dedicato alle agevolazioni fiscali 2023.

Un gruppo consistente di queste agevolazioni consiste comunque nei Bonus edilizi, cioè contributi solo in alcuni casi utilizzabili con sconto in fattura, ma più spesso con detrazione Irpef, che permettono di ristrutturare casa. In dettaglio parliamo di:

Trovate un approfondimento di ogni agevolazione nell’articolo sui Bonus edilizi 2023.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp