Avellino, comunali 2019. Cipriano: De Mita con Festa? Non ci interessa

7' di lettura

21,00. CIPRIANO: DE MITA VOTA FESTA? NON CI SERVONO CERTI SPONSOR. “Al ballottaggio – dichiara Cipriano – ci saranno apparentamenti di idee e progetti. Avellino non può restare indietro. Il nostro progetto rappresenta una soluzione onesta e concreta e soprattutto guarda avanti. Chi è ancorato alla vecchia logica non ci interessa, non fa per noi. Ho sentito che Ciriaco De Mita ha scelto Gianluca Festa: ci sta bene così, non abbiamo bisogno di questi sponsor”.

“Vorrei dialogare da domani con tutta, la città senza distinzione di partito. Il nostro interlocutore è chiunque senta questa istanza. Non parlerò di chi fa politica con i soliti giochi sotto banco. Quelli proprio non ci interessano. Evidentemente tra Festa e De Mita c’è una forte sintonia. E Festa, per chi lo non lo ricordasse, è stato assessore, vice sindaco di Galasso, è stato nell’Alto Calore. Fa politica da decenni”.

“Parleremo anche con i 5 stelle, non quelli di Carlo Sibilia, ma i tanti del Movimento che sono davvero interessati al futuro della città. Ribadisco: più che le etichette politiche, il ballottaggio è una sfida di idee. Se la città vuole fare un passo indietro non sono il nome giusto”.

“All’inizio della campagna elettorale avevo lanciato un appello ai competitor: confrontiamoci solo sui contenuti e le idee. Invece è andata come sapete. Ancora oggi non conosco il programma elettorale di Festa. Noi lo abbiamo portato ovunque, quasi come una processione. Altri alle processioni ci vanno, così, tanto per farsi vedere. E infine – conclude Cipriano – tra le tante cose strane, per non dire peggio, voglio ricordare la vicenda e la tempistica del Cimarosa, con quel provvedimento che mi ha lasciatop perplesso, e che ora ha provocato uno scontro istituzionale tra Provincia, prefettura e comune. Ma soprattutto, si è cercato di danneggiare un conservatorio prestigioso come il Cimarosa, solo per danneggiare Cipriano, senza interessarsi alla sorte di migliaia di ragazzi che lo frequentano. A questo punto lo ripeto: sotterriamo le asce e confrontiamoci solo sui programmi. Avellino non ha bisogno di trabocchetti e colpi bassi, ma solo di un sano e proficuo confronto di idee”.

20,30. DE LUCA: RISULTATO CIPRIANO MOLTO POSITIVO. Il risultato di Cipriano e della coalizione è estremamente positivo. Mi auguro che l’appartenenza al partito vinca su altri calcoli, soprattutto da chi ha responsabilità istituzionali.

20,05. CIPRIANO STACCA FESTA. FERMA LA LEGA. Dopo 33 sezioni scrutinate si allarga la forbice tra Luca Cipriano e Gianluca Festa. Il primo è al 32,81 per cento, il secondo è al 27,66. Non proprio un testa a testa. Il dato sembra più vicino a quello pronosticato dagli exit poll di Irpinia Tv. Il Movimento 5Stelle ha scalzato dal terzo posto Dino Preziosi. E’ un dato significativo per i 5Stelle, che in parte avevano anche messo in preventivo l’esclusione dai ballottaggi. Piuttosto deludente, al momento, il dato della Lega con Biancamaria D’Agostino. Ferma al 6 per cento. Soprattutto se si considera che alle Europee in città il partito di Salvini ha raccolto il venti per cento delle preferenze.

19,29. DERBY NELPD. E IL CORTEGGIAMENTO A SANTORO. Non c’è nessun dubbio (se mai ce ne fosse stato), si va verso un derby tutto interno al centrosinistra per la carica di sindaco al comune di Avellino. Luca Cipriano contro Gianluca Festa. Il Pd ortodosso, contro quello ribelle. Uno scontro dall’esito estremamente incerto e che apre anche una discussione sul presente e il futuro del partito democratico in città e in tutta la provincia. Dipenderà molto dal vincitore. E’ anche già partito il corteggiamento alle liste che potrebbero appoggiare i candidati al ballottaggio. Al momento – così sembra – è la lista di Amalio Santoro quella che sta ricevendo un maggior numero di avances. E lo spoglio delle schede è ancora in corso.

19,00. GAMBACORTA: NON TEMO NESSUNO. Gambacorta a Itv: “Sono contento di come sta andando la situazione. Avevo puntato su una percentuale leggermente inferiore. Sono soddisfatto del grandissimo lavoro fatto dai 96 candidati. Rispetto ai risultati delle europee di ieri siamo più che soddisfatti. Speriamo di chiudere stasera la partita ma sappiamo che è difficile. Preferirei non fare il ballottaggio, dei due avversari non temo nessuno.

ORE 18.42 – SANTORO: Aspettiamo gli esiti consolidati. Mi sembra sia un’avventura che ha incontrato la simpatia delle persone. Un risultato anche un po’ straordinario, visto il punto di partenza. Dopo che era finita l’ipotesi di un centrosinistra più largo con gli amici di Controvento. Abbiamo fatto una campagna solo con le parole, senza investimenti straordinari. Un modo per recuperare l’esperienza dell’anno scorso e dalle una prospettiva di valore.

ORE 18.15 – LIVIO PETITTO: “La candidatura di Festa è il riscatto del Pd irpino. Noi volevamo il rispetto delle regole nel partito. Ci proponiamo ai cittadini con i programmi, parlando dei problemi e delle soluzioni. Il M5s ha fallito su scala nazionale. Nonostante i parlamentari avellinesi che hanno fallito. La loro voglia di non governare è stata compresa da tutti”.

ORE 16,45. PALLINI: E’ IL TEMPO DELL’AUTOCRITICA. Sul risultato negativo ad Avellino verrà fatta autocritica all’interno del Movimento. L’elettorato è molto liquido, cambia con molta facilità. Abbiamo sbagliato, ci rialzeremo. Ho sempre detto che qualsiasi lista veniva certificata dal capo politico l’avrei appoggiata. Credo sia stato fatto qualche errore. Dobbiamo ragionare e capire cosa si è sbagliato. Non serve fare riferimento alle persone, ma piuttosto su quello che abbiamo presentato ai cittadini di Avellino.

16,40. PALLINI: AD AVELLINO QUALCOSA NON HA FUNZIONATO. Maria Pallini, deputata 5Stelle: “Per il Sud siamo abbastanza soddisfatti, abbiamo mantenuto un dato importante in Campania intorno al 30, 32 per cento. Anche in Irpinia il risultato è molto positivo. Ad Avellino gli exit poll sono assai deludenti, e la cosa mi tocca in particolar modo. I cittadini non hanno voluto ridar fiducia ai 5Stelle. Abbiamo iniziato un lavoro che non siamo riusciti a portarlo avanti, anche per un motivo preciso: l’anatra zoppa. Ovvero i numeri in consiglio largamente sfavorevoli. Al momento secondo i sondaggi siamo il terzo partito, non credo molto ai sondaggi. Ma se è così, forse qualcosa non è andata come dove andare.

ORE 16,35: LE REGIONALI? MANCA UN’ERA GEOLOGICA. De Guglielmo: “In Italia spira un governo di centrodestra. Quanto rischia De Luca? Manca un anno dal voto, è un’era geologica. Ma bisogna far sentire di più la nostra presenza tra i cittadini e far sapere a tutti quello che di buono sta facendo il governo regionale”.

ORE 16,30. PREOCCUPANTE LA CRESCITA DELLA LEGA NEI PICCOLI COMUNI. Giuseppe Di Guglielmo: “E’ preoccupante il valore della Lega, soprattutto nei comuni interni della provincia di Avellino. La questione migranti attecchisce anche nei piccoli paesi”.

ORE 16,20. PD, AD AVELLINO MIGLIOR RISULTATO CAMPANO. Giuseppe Di Guglielmo, segretario provinciale del Pd: “La nostra alle Europee è stata la miglior prestazione alle Europee rispetto ad altre province campane. Gli elettori ci hanno premiato, ma ha retto il vento che soffia alle spalle di Lega e 5Stelle. Aspettiamo ora il dato delle amministrative. Dobbiamo comunque stare di più tra le persone, nei problemi.

Ore 16,15 . LE AVANCES DI GIORDANO. “Nicola Giordano ci ha già fatto delle avances? Intanto aspettiamo – dichiara Della Pia – l’esito delle consultazioni, la lista è eterogenea, si vedrà. Adesso è prematuro e capire come si assestano gli schieramenti e poi faremo valutazioni interne”

Ora 16,10. ALTERNATIVI A DESTRA E PD. Della Pia: la nostra lista raggruppa diverse formazioni di sinistra più i cattolici progressisti. Abbiamo ottenuto un buon riconoscimento, grazie anche al lavoro sul campo che è stato fatto in questi anni. Dall’Isochimica, al Teatro Gesualdo. E sia chiaro: siamo alternativi sia alla destra sia al Pd irpino.

Elezioni amministrative 2019. Le dichiarazioni in diretta dei rappresentati politici alle elezioni comunali di Avellino.

Elezioni amministrative 2019 Avellino: lo spoglio in diretta

Ore 15,26 Geppino Giacobbe: Ho visto lo spoglio in una delle sezioni in periferie. Che premia Gianluca Festa. Lui potrebbe essere più forte in periferia. Cambierà molto la situazione dopo il ballottaggio. Anche il partito democratico affronterà, inevitabilmente, dei cambiamenti. Io posso dire che resterò nel Partito Democratico.

Ore 15,24 – Sabino Morano, coordinatore provinciale della Lega: Stiamo creando l’apertura della sezione a Solofra. Il 20% sul voto europeo raggiunto dalla Lega dà una direzione di marcia alla città abbastanza chiara. Anche se il voto europeo è diverso rispetto a quello amministrativo. La lega si coordinerà come fatto nei giorni precedenti. Un discorso corale e inclusivo che deve tener conto di quanto fatto in questi mesi. Le nostre scelte non erano orientate a un assalto alle amministrative, ma a creare una classe dirigente che duri nel tempo.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie