Attualità

Eliana Petrizzi in mostra a Salerno: l’arte perturbante

Sabato presso la Galleria il Catalogo 25 opere dell’artista irpina. Da non perdere

0
2' di lettura

Eliana Petrizzi di nuovo in mostra a Salerno. Questa volta con 25 oli su tela e tavola realizzati quasi tutti negli ultimi due anni. Il titolo è tutto un programma: Sereno Implacabile. Un po’ come l’opera della quotata artista irpina. Dietro immagini solo all’apparenza “serene” si nasconde un perturbante che regala fascino, mistero e profondità alla sua opera. L’esposizione verrà inaugura alle 11,30 presso la Galleria Il Catalogo. Ed è il primo evento dell’anno organizzato da Lello Schiavone e Antonio Adiletta.

Eliana Petrizzi in mostra
Una delle opera di Eliana Petrizzi in mostra a Salerno

Eliana Petrizzi è un’artista straordinaria. E non certo perché è anche una collaboratrice di TheWam (siamo orgogliosi e onorati di pubblicare i suoi pezzi). Unisce infatti una padronanza tecnica notevole a una sensibilità innata.

di Eliana leggi anche Vivo con un piccione libero in casa: così Sgorby mi ha cambiato la vita

Eliana Petrizzi, si legge nella nota diffusa dal gallerista salernitano “si è appropriata nella sua ricerca della tradizione e delle tecniche del linguaggio figurativo e ne ha reinterpretato i caratteri”. Il risultato è personale, ricco “di intense modalità espressive”.

Un’arte che spiazza irrimediabilmente

Senza attardarci nelle complesse definizioni/descrizioni che accompagnano spesso le mostre d’arte, la “grande e misteriosa bellezza” delle opere di Eliana Petrizzi, travolge il visitatore. L’impatto è immediato. Non c’è un quadro dell’artista irpina che possa lasciare indifferenti. C’è una cura estrema del dettaglio. Ma soprattutto, quel “perturbante” che ritorna e vi spiazza. Irrimediabilmente.

Eliana Petrizzi in mostra

Mostra aperta fino al 23 marzo

Nella nota si legge ancora: “Nei dipinti di Eliana Petrizzi, l’incontro con la contemporaneità e la quotidianità stimola la narrazione di contenuti in cui il contesto figurativo è completamente rinnovato fino a rarefarsi. L’artista sembra quasi non concentrarsi sul reale per interpretarlo o dipingerlo, ma per mostrarne il mistero indefinibile. Il segno pittorico della Petrizzi, oltre ad avere una dimensione spaziale del tutto propria, ne ha anche una temporale: o meglio, è uno spazio privo di tempo, non sottoposto alle regole di fruizione veloce che segnano i nostri giorni. Non svelare tutto subito, ma lasciare un finale aperto, da scoprire con lentezza: questa l’essenza del ciclo di lavori che verrà presentato al Catalogo”.

La mostra resterà aperta fino al 23 marzo (martedì/venerdì: 17,30-20, sabato: 10/13 e 17,30/20,30).

Un’occasione da non perdere per ammirare i dipinti di una delle più apprezzate artiste campane, e non solo. Non mancate.

Genovese: la Lega sarà la sorpresa delle comunali ad Avellino

Articolo precedente

Mercogliano, auto si ribalta sul viale: paura per un 50enne

Articolo successivo

Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe piacerti anche