Emergenza rifiuti – Mazza: si al biodigestore, ma non a Chianche

2' di lettura

L’emergenza rifiuti in Irpinia si avvicina e il biodigestore può essere una delle soluzioni per evitarla nei prossimi anni. Sulla questione abbiamo ascoltato Franco Mazza.

Il presidente del comitato “Salviamo la Valle del Sabato” ci ha dichiarato: “L’Irpinia ha bisogno di un impianto. Deve essere fatto. Siamo favorevoli a un biodigestore, ma non a Chianche. La provincia di Avellino è molto estesa e con pochi abitanti che di anno in anno diminuiscono sempre di più. Si potrebbe spingere il compost di comunità e quello domestico. Semmai con degli incentivi economici sul prezzo della tari. Sappiamo che i quantitativi di umido sono tanti e queste operazioni non bastano ma si potrebbe iniziare così”.

Perché il no a Chianche

“L’Irpinia avrebbe bisogno di un progetto più forte e serio. Siamo favorevoli alla costituzione degli impianti – continua Mazza -. La nostra proposta è quella di usare aree industriali di proprietà degli enti pubblici già costruite. È inutile un piano insediamento produttivo fantasma come quello di Chianche che ha una scarsa viabilità. Inoltre si va a deturpare il paesaggio e le colture del greco di Tufo. È anche da sottolineare che non c’è una programmazione da parte dell’Ato rifiuti sulla questione. Chiediamo un impianto e anche con urgenza proprio perché abbiamo subito tanto nella Valle del Sabato. Ci chiediamo anche perché non sia stato fatto nulla in tutti questi anni. Siamo consapevoli che si spendano un sacco di soldi per lo smaltimento dei rifiuti. Proprio per questo si può evitare di spenderne tanti per costituire un nuovo impianto e utilizzare dei capannoni già esistenti”.

I prossimi passi del comitato

Franco Mazza ci ha anche spiegato i prossimi passi del suo comitato sul biodigestore: “A breve ci sarà una riunione con i sindaci, i comitati ambientalisti e i consorzi per decidere sul da farsi. Noi porteremo avanti le nostre questioni. È una scelta sbagliata. Non quella del biodigestore, ma quella di farlo a Chianche”, conclude Mazza.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!