Un enzima decide il tuo desiderio sessuale: ora si può controllare

E' una importante scoperta quella messa a punto da un gruppo di studiosi americani: l'aromatasi trasforma il testosterone in estrogeno e governa gli impulsi sessuali maschili. Se si aumenta quell'enzima cresce anche il desiderio sessuale, se si riduce accade il contrario. Le possibili applicazioni.

C'è un enzima che governa il tuo desiderio sessuale: ora si può controllare
Un gruppo di studiosi americani ha scoperto che un enzima può governare il nostro desiderio sessuale aumentandolo o riducendolo: è l'aromatasi.
2' di lettura

C’è un enzima nel nostro cervello, si chiama aromatasi, e regola il desiderio sessuale maschile: lo può amplificare o ridurre. E’ stato scoperto in uno studio che è stato pubblicato dalla rivista Endocrinology da un team di ricercatori della Northwestern Medicine di Chicago, Illinois, e del Frederick National Laboratory for Cancer Research. Potrà fornire indicazioni importanti sul desiderio sessuale, anche se gli studiosi non hanno ancora accertato le precise funzioni che questo enzima ha su un cervello adulto.

Trasforma il testosterone in estrogeno

C’è una caratteristica importante dell’aromatasi: trasforma il testosterone, che è l’ormone alla base dell’attività sessuale nei maschi, in estradiolo, un estrogeno. Gli scienziati americani – e questa è la scoperta – hanno ora accertato che sono proprio gli estrogeni la chiave per il controllo della funzione riproduttiva, nei maschi e nelle femmine. Gli estrogeni hanno anche un ruolo decisivo nello sviluppo del cervello e nel comportamento degli adulti.

Ai topi ridotta l’attività sessuali

C’è stata una sperimentazione sui topi. Sono stati testati degli animali privi di aromatasi nel cervello. Il risultato è stata una riduzione drastica dell’attività sessuale, più o meno il 50%. Una riduzione che è stata accertata anche in presenza di livelli molto più alti di testosterone nel sangue. I topi che non hanno prodotto aromatasi, non hanno mostrato attività sessuale.

La questione è chiara: se il testosterone non viene convertito in estrogeno, il desiderio sessuale non viene stimolato. L’attività sessuale nei topi è stata infatti significativamente ridotta. Senza aromatasi, quindi, niente sesso.

Può curare il calo di desiderio o il sesso compulsivo

Una scoperta che in pratica rivela come l’attività sessuale possa essere modificata con l’inibizione o il potenziamento degli enzimi aromatasi cerebrali. Una scoperta che può portare a nuovi trattamenti per i disturbi del desiderio sessuale, con farmaci che vanno ad agire proprio sull’aromatasi.

Un scarso desiderio sessuale è un effetto piuttosto comune, si associa spesso all’utilizzo di farmaci antidepressivi. I farmaci che agiscono sull’aromatasi potrebbero ridurre questo effetto collaterale.

Così come si può intervenire anche per il caso opposto, il desiderio sessuale compulsivo, utilizzando un inibitore dell’aromatasi. Al momento però un effetto collaterale di questo trattamento è l’osteoporosi. Gli scienziati sono infatti al lavoro per produrre farmaci capaci di bloccare solo la regione del cervello che sviluppa l’aromatasi.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie