Esame di maturità 2021 cambia tutto: ecco come

Esame di maturità 2021. La Ministra Azzolina vuole procedere con un esame orale, mentre il PD chiede di fare il tema. Torna l'Invalsi ma non conta per il voto. Si potrà bocciare. Quello che sappiamo.

Esame di maturità 2021
Esame di maturità 2021. Quello che sappiamo.
3' di lettura

Esame di maturità 2021. La Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina discute con la maggioranza sulle modalità di svolgimento dell’esame di maturità. Probabile ripetere la formula del 2020: orale di un ora, commissione composta da membri interni, presidente esterno. Forse quest’anno si potrà bocciare e ci sarà l’Invalsi. Quello che sappiamo finora.

Indice:


Esame di maturità 2021

La maggioranza si è riunita e ha discusso di un tema centrale nel dibattito pubblico italiano relativo alla scuola, l’esame di maturità 2021. Salvo poi spaccarsi sul da farsi.

Il PD vorrebbe almeno provare a ripristinare la prima prova scritta, cioè il tema. Mentre la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina vorrebbe ripetere la modalità d’esame dello scorso anno: un maxi orale di un’ora. Senza ulteriori cambi, adottando quella modalità di solito usata per i ragazzi delle zone terremotate.

Stando alla ricostruzione della Stampa, l’esame si terrà il 16 giugno 2021 ma ancora si sa poco o nulla di quello che gli studenti dovranno aspettarsi. “Serve chiarezza per gli studenti” ha affermato la Minstra, che ha rimarcato l’idea di non procedere con alcuna prova scritta. Stando alle sue affermazioni, la Ministra si presterà all’ascolto dei rappresentanti di docenti, genitori e studenti.

Una situazione complessa. I parlamentare coinvolti hanno sottolineato che l’esame dovrà sempre tenere conto delle singole difficoltà affrontate da ogni regione e territorio. Per questo, non dovrebbero esserci scritti se non per la prima prova, come proposto dal PD.

C’è una novità però. Quest’anno si potrà bocciare. Una situazione che era stata scongiurata ed evitata lo scorso giugno. Sembra invece che per l’esame di maturità 2021 non ci saranno sconti: un esame serio. Insomma, un chiaro “no!” alla promozione d’ufficio per evitare che gli studenti si demotivino troppo.

“Un altro punto fermo è che si potrà bocciare. L’ammissione, infatti, non sarà scontata come si era deciso lo scorso anno: annunciare ora che tutti potranno sostenere l’esame sarebbe come dare un segnale di «liberi tutti» agli studenti, proprio nel momento in cui vanno incoraggiati a studiare” (Corriere della Sera)

Commissione di interni e Invalsi

Già lo scorso anno, per l’esame di maturità, in Commissione erano stati schierati solo docenti interni ai singoli istituti, presieduti da un Presidente esterno. Uno schema che si ripeterà con ogni probabilità stando alle attuali dichiarazioni.

Torna l’Invalsi ma sembrerebbe non come parte integrante dell’esame, quindi valutata ai fini del voto. Il questionario servirà agli esperti e al Ministero per valutare le conoscenze e le competenze acquisite dagli studenti dopo un anno di DAD. Quindi avranno luogo ma non saranno “contate”.

Sul fronte della rappresentanza studentesca, gli studenti chiedono il ritorno della tesi, magari per integrare la prova, soprattutto se solo orale. Spetterà alla Ministra e ai parlamentari decidere sul da farsi per dare qualche certezza agli studenti italiani, dopo la faticosa dipartenza in aula di gennaio.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie