Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Pagamento reddito di cittadinanza settembre: gli esclusi

Pagamento reddito di cittadinanza settembre: gli esclusi

Pagamento del reddito di cittadinanza ecco le due date di accredito e i cittadini sfortunati che non riceveranno il pagamento.

di Sara Fannino

Settembre 2022

Pagamento del reddito di cittadinanza in arrivo. In questa breve guida andremo a vedere nel dettaglio quando sarà accreditato il sostegno economico di contrasto alla povertà e chi, purtroppo, non lo percepirà (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Prima di procedere con l’approfondimento, per avere un quadro più chiaro delle prossime ricariche, leggi a chi spetta il pagamento del reddito di cittadinanza del 15 settembre 2022 e quando inizieranno le lavorazioni che anticipano le ricariche.

Indice

Reddito di cittadinanza, la prima data di accredito

Quando sarà pagato il reddito di cittadinanza di settembre? Innanzitutto, ricordiamo che le date di erogazione del pagamento sono due, la prima è prevista per metà mese, mentre la seconda a fine mese. Il sostegnoeconomico verrà accreditato nelle Rdc card dei percettori il prossimo giovedì 15 settembre. Ma chi saranno i fortunati che riceveranno il pagamento?

Sicuramente tutti coloro che hanno presentato una richiesta a Poste Italiane, INPS o sul portale www.redditodicittadinanza.gov.it nei mesi di luglio e agosto. Una volta inoltrate le domande, INPS valuta che il cittadino o il nucleo familiare possieda tutti i requisiti necessari alla percezione della misura e solo dopo un’attenta verifica procede con i pagamenti. In particolare, ci riferiamo:

Scopri subito come avere il reddito di cittadinanza, quanto tempo ci vuole per i primi pagamenti del reddito di cittadinanza dopo la domanda e quante volte si può fare il rinnovo dell’Rdc

Sottolineiamo che le tempistiche per la verifica dei requisiti variano a seconda della mole di domande che è stata presentata. In ogni caso, i cittadini con tutti i requisiti necessari e a cui è stata accettata la richiesta riceveranno il sostegno il prossimo giovedì 15 settembre.

Tra chi riceve il pagamento questa settimana troviamo coloro che hanno presentato domanda di rinnovo nel mese di agosto. Il reddito di cittadinanza, infatti, viene corrisposto per 18 mesi consecutivi al termine dei quali, previo un mese di stop, può essere rinnovato. In questo caso, i cittadini che hanno ricevuto la diciottesima ricarica a luglio e che hanno richiesto il rinnovo ad agosto, riceveranno la prima rata del rinnovo a settembre.

Reddito di cittadinanza dopo la separazione? Sì: ecco come.

Infine, arriveranno questa settimana anche gli arretrati della prestazione per chi si è visto sospendere il Rdc a causa di problemi di natura burocratica (es. mancanza di documenti).

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Reddito di cittadinanza, la seconda data di accredito

Passiamo, ora che abbiamo visto la prima data di accredito, alla seconda data di pagamento. I versamenti di fine mese arriveranno nella data del 27 e proseguiranno per flussi fino al 30 settembre. Le persone che riceveranno il reddito di cittadinanza in questa data saranno tutte quelle che attendono i pagamenti compresi tra la seconda e la diciottesima rata. In questo caso, parliamo di ricarica ordinaria.

Sempre nella data del 27, inoltre, verranno corrisposte le pensioni di cittadinanza, quei sostegni indirizzati ai nuclei composti da cittadini di età superiore ai 67 anni o in presenza di persone non autosufficienti.

Ricordiamo che le ricariche di reddito di cittadinanza effettuate nel mese di settembre dovranno essere spese per intero, pena il taglio fino al 20% dell’importo, entro il 31 ottobre 2022.

Andiamo subito a scoprire chi non riceverà l’accredito della misura di contrasto alla povertà istituita nel 2019.

Pagamento reddito di cittadinanza di settembre, gli esclusi

reddito di cittadinanza
reddito di cittadinanza pagamento

Arriviamo, ora, al dunque: chi sono i cittadini che non riceveranno il pagamento del reddito di cittadinanza di settembre? Innanzitutto, come abbiamo detto anche poco fa, i pagamenti non arrivano tutti entro il 27 del mese, ma proseguono fino all’ultimo giorno bancabile del mese. In poche parole, se l’accredito non sarà stato effettuato entro il 27 non disperatevi: potrebbe arrivarvi entro il 30.

Pagamento pensione di cittadinanza nel dettaglio.

I cittadini, però, potrebbero anche non vedersi accreditare il reddito di cittadinanza perché hanno terminato le 18 mensilità della prestazione, oppure le 36 ricariche dopo il primo rinnovo, nel mese di agosto. In questo caso, si tratta solo di attendere il mese di settembre come “mese di stop” per presentare una nuova domanda di rinnovo. I cittadini in questione, infatti, riceveranno un nuovo pagamento del reddito di cittadinanza nella data del 15 ottobre.

Scopri come controllare il saldo del reddito di cittadinanza, come usare l’App Postepay per controllare gli importi dell’Rdc e come funzionano il numero verde e i servizi legati alla carta del reddito di cittadinanza.

Tra i casi di mancato pagamento troviamo anche la mancata consegna di documenti importanti, come per esempio la DID – dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro – o l’ISEE.

Infine, c’è anche la possibilità che il cittadino abbia violato una o più norme del reddito di cittadinanza che ne disciplinano il pagamento.

In particolare, per quest’ultimo caso ci riferiamo a:

Leggi quali sono le somme previste con l’Rdc, i limiti di prelievo in contanti e le spese vietate con i contributi economici, i motivi che causano la sospensione del reddito di cittadinanza e i reati che fanno perdere l’Rdc.

Se non avete percepito il reddito di cittadinanza, ma non avete violato nessuna di queste disposizioni e ritenete di aver diritto al pagamento potrete:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp