Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse / Esenzione bollo auto con legge 104: risposte per capirlo

Esenzione bollo auto con legge 104: risposte per capirlo

Scopri come funziona l'esenzione del bollo auto con Legge 104 e quali sono le risposte alle domande più frequenti.

di Jonatas Di Sabato

Aprile 2022

Oggi vi parliamo dell’esenzione del bollo auto con legge 104 e, in particolare, risponderemo alle domande poste più di frequente (Scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Bollo auto con legge 104: cosa sono?

Il bollo auto è una tassa pagata dai proprietari di un mezzo di trasporto assicurato. È un tributo regionale calcolato in base alla potenza dei veicoli, espressa in kW (chilowatt) e al suo impatto inquinante.

Considerato che il bollo auto è una tassa regionale, il suo importo varia in base alla residenza del proprietario del veicolo. Questa tassa viene pagata una volta all’anno entro il mese di immatricolazione dell’auto.

Per calcolare l’importo si fa riferimento al sito dell’Aci o al portale dell’Agenzia delle Entrate.

Acquista la nostra Guida Completa alle agevolazioni su auto e sussidi della Legge 104. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

La Legge 104 è un riferimento legislativo rivolto agli invalidi e a chi ha una disabilità. È rivolto anche ai familiari che si prendono cura delle persone affette da handicap.

Si tratta di una legge che ha lo scopo di dare la giusta assistenza, il sostegno e l’aiuto alle famiglie coinvolte in questo tipo di problematiche, valutando gli aspetti economici ma anche psicologici, psicopedagogici e tecnici.

Prima di proseguire, ricorda di leggere come pagare meno il bollo, come ottenere una rateizzazione e quando scatta la prescrizione dei mancati pagamenti.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Bollo auto con Legge 104: a chi spetta?

Come detto al paragrafo precedente, l’agevolazione sul bollo auto con la Legge 104 spetta a chi presenta determinati tipi di limitazioni, fisiche o psicologiche, confermate da un’apposita commissione dell’INPS.

Bollo auto con Legge 104: cosa fare per non pagare?

Vedremo nei prossimi paragrafi come presentare la domanda, ma bisogna avere dei requisiti specifici, sia legati alla propria condizione, sia al reddito, per ottenere l’esenzione completa dei pagamenti del bollo.

Bollo auto con Legge 104: i requisiti generali

Il primo requisito da rispettare per ottenere le agevolazioni previste dalla Legge 104 è essere riconosciuto invalido civile con una menomazione permanente oppure una persona disabile.

Ecco un elenco delle disabilità previste dalla legge per ottenere degli sgravi fiscali:

Nello specifico, deve essere stata riconosciuta dagli enti competenti la disabilità relativa a:

Bollo auto con Legge 104: a chi intestare l’auto

L’auto deve essere intestata a chi usufruisce della Legge 104 o ad un familiare che, però, deve avere a carico il disabile.

Per fare un semplice esempio, il genitore di un figlio minorenne con disabilità, ha il diritto di non pagare il bollo auto per la propria autovettura.

Bollo auto con Legge 104: l’Isee

Ci sono due casi da tenere in considerazione:

Bollo auto con legge 104: per quale vettura è valida l’esenzione?

L’esenzione del bollo è valida per un solo veicolo.

Se la persona disabile, o chi ne ha la tutela, ha più di un veicolo potrà decidere su quale di questi chiedere l’agevolazione fiscale.

In caso di vendita o rottamazione della macchina, l’esenzione può essere spostata ad un’altra vettura.

È bene sapere che il bollo non pagato può essere richiesto per determinati mezzi. Tra questi ci sono:

I veicoli devono avere determinati requisiti:

Bollo auto con Legge 104: come presentare la richiesta

Per ottenere l’esenzione va presentata una domanda presso l’ente di competenza.

Abbiamo visto che il bollo è una tassa regionale, quindi dovrai verificare qual è l’ente che nella tua regione di residenza si occupa di gestire le pratiche di esenzione.

Nelle regioni seguenti regioni, potrai rivolgerti anche all’Aci:

In questi territori la domanda può essere consegnata all’Unità Territoriale ACI della provincia di residenza o ad una delegazione Aci.

Nelle seguenti regioni, invece, dovrai recarti agli uffici di competenza regionale dedicato alla gestione delle domande di esenzione per il bollo auto:

Una volta consegnata la domanda con tutta la documentazione richiesta, ti verrà rilasciata una ricevuta. Ricorda che potrebbero esserti richiesti ulteriori documenti in caso di incompletezza o irregolarità.

Bollo auto con Legge 104: scadenza e rinnovo

Una volta che la domanda è stata accettata e l’esenzione approvata, sarà valida anche retroattivamente. Questo vuol dire che se non hai pagato il bollo, non dovrai più eseguire versamenti.

Se la domanda viene rigettata, invece, avrai a disposizione 30 giorni per regolarizzare la posizione, in Toscana, invece, sono 90 i giorni a disposizione.

Esenzione bollo auto con legge 104: risposte per capirlo
Esenzione bollo auto con legge 104: risposte per capirlo.

Bollo auto con Legge 104: la documentazione

La documentazione da presentare varia a seconda del tipo di disabilità che si ha. Servirà anche la copia della patente e una copia del libretto del veicolo.

A tutto questo si deve aggiungere, come detto, tutta la documentazione che attesti lo stato di invalidità o disabilità.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp