Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Previdenza e Invalidità » Salute / Esonero da future visite revisione no: cosa significa?

Esonero da future visite revisione no: cosa significa?

Esonero da future visite revisione no: bisogna comunque presentarsi alla visita di controllo? Ecco alcune informazioni utili e suggerimenti per evitare rischi.

di Carmine Roca

Maggio 2022

Esonero da future visite revisione no: cosa significa? È necessario presentarsi alla visita di revisione oppure no? Proveremo a capirne di più in questo articolo (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Esonero da future visite revisione no: Decreto 2007

Il 2 agosto 2007, con un apposito Decreto, sono state fissate 12 voci in relazione a condizioni patologiche che determinano una grave compromissione dell’autonomia personale e partecipativa alla vita comunitaria e che comportano l’esonero dalla visita di revisione.

Le 12 voci sono le seguenti:

A ciascuna delle 12 voci è collegata la documentazione sanitaria necessaria a comprovare la patologia o la menomazione. L’obiettivo era di evitare inutili visite di revisione; in realtà sono generati molti dubbi da parte dei cittadini.

Cosa fare quando si è in possesso di certificazione di invalidità che prevede la visita di revisione, ma allo stesso tempo si è affetti da una patologia elencata nel Decreto del 2007, che prevede l’esonero dalla visita di revisione? La persona invalida deve o meno presentarsi alla visita di revisione? Ne parliamo nei prossimi paragrafi.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 o a quello di WhatsApp ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Ricevi subito la guida illustrata con tutte le agevolazioni per l’invalidità civile

Esonero da future visite revisione no: cosa fare?

Le persone invalide alle prese con una disabilità stabilizzata o ingravescente hanno diritto all’esonero dalla visita di revisione. Purtroppo, nonostante il Decreto del 2007, le prescrizioni non vengono sempre applicate, anzi, molto spesso chi dovrebbe essere esente da revisione viene ugualmente chiamato e sottoposto alla visita di controllo.

L’INPS, con il messaggio 12727 del 3 giugno 2008, ricordò che, se una persona non si presenta alla visita di revisione entro la data prevista, subirà la sospensione di pensioni, assegni e indennità con effetto immediato.

Quindi cosa fare? Il suggerimento è di contattare con largo anticipo l’ASL di riferimento e chiedere informazioni in merito, evitando il rischio di vedersi togliere le agevolazioni spettanti.

Se l’INPS non dovesse riconoscere il diritto all’esonero delle visite di revisione nonostante la persona invalida sia affetta da una delle patologie indicate dal Decreto del 2007, è possibile presentare ricorso al Comitato Provinciale dell’INPS, allegando la documentazione sanitaria, oppure ricorrere direttamente davanti a un giudice, con l’assistenza di un legale.

Se, in ultimo caso, la persona affetta da una delle patologie descritte nel Decreto non dovesse ricevere la comunicazione per la visita di revisione, subendo ugualmente la sospensione delle provvidenze economiche, può rivolgersi immediatamente a un legale o a un patronato sindacale presentando diffida e avviano un contenzioso in giudizio.

Esonero da future visite revisione no
Esonero da future visite revisione no: cosa fare?

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp