Fabbrica di fuochi esplosa in Irpinia, muore uomo: ciao Michele
Cronaca

Esplosione a Gesualdo, domani i funerali di D’Adamo

Eseguita l’autopsia. L’addio al fuochista 50enne alle 15. Proclamato il lutto cittadino

0
1' di lettura

E’ stata effettuata questa mattina l’autopsia sui resti di Michele D’Adamo, il 50enne rimasto ucciso nell’esplosione del suo laboratori di fuochi pirotecnici a Gesualdo. Non filtrano indiscrezioni sull’esito dell’accertamento, che potrebbe – almeno in parte – chiarire alcuni aspetti della drammatica morte.

Esplosione a Gesualdo: domani i funerali di Michele D’Adamo

Domani pomeriggio (domenica), alle 15, saranno celebrati i funerali del fuochista. Una persona molto nota e stimata a Gesualdo, e non solo. Il sindaco del paese, Edgardo Pesiri, ha proclamato un giorno di lutto cittadino in onore di D’Adamo.

Nel frattempo continuano gli esami del reparto artificieri dei carabinieri per stabilire le cause che hanno provocato la devastante deflagrazione. L’indagine è condotta dagli inquirenti della procura di Avellino.

Esplosione a Gesualdo, potevano esserci altre vittime

Il dramma si è consumato giovedì pomeriggio. Il boato è stato sentito a chilometro di distanza. L’esplosione avrebbe potuto avere conseguenze ancora più gravi. Michele D’Adamo era spesso aiutato nel laboratorio da una delle tre figlie, che – solo per caso – quel giorno non si è recata in “Traversa 4 Novembre”, dove era situata l’azienda.

Ma non solo. Per fortuna – al momento dello scoppio – nessuno era nelle vicinanze. L’esplosione è stata così violenta che avrebbe potuto uccidere anche a decine di metri di distanza. Ora, al posto del laboratorio, c’è un piccolo cratere.

Mercedes di una donna incendiata sotto casa: 2 irpini nei guai

Articolo precedente

Irpino ruba un’auto dopo aver lasciato una comunità: arrestato

Articolo successivo

Commenti

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe piacerti anche