Esplosioni ad Avellino: la vittima incontra in carcere l’indagato

1' di lettura

Incontro al carcere di Bellizzi fra il garante dei detenuti e delegato Caritas campano, Carlo Mele, e Nelson, indagato per aver fatto esplodere una bombola di gas davanti al Vescovato di Avellino. Mele era stato sbalzato a terra dall’esplosione, senza riportare ferite gravi. Ustione di secondo grado, al volto e a un braccio, per un passante.

Questa mattina Mele – come annunciato – ha voluto incontrare proprio Nelson. Una carezza e il perdono annunciato. Presente anche la responsabile dell’osservatorio carceri campane, l’avvocato Giovanna Perna. Più volte – nei mesi scorsi – l’indagato aveva chiesto aiuto alle istituzioni per “uscire” dal suo stato di indigenza.

“Ho detto a Nelson – ha spiegato Mele – che il mio era l’abbraccio anche del Vescovo. Mi ha raccontato la sua storia e chiesto scusa a tutti. E’ scoppiato in lacrime”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie