Europei 2021: stadi aperti, ma solo per il calcio

Europei 2021: stadi aperti per la sfida inaugurale all'Olimpico, ma chiusi per gli altri eventi. Il ministro Franceschini fa polemica e chiede partirà di trattamento.

3' di lettura

Il ritorno del pubblico negli stadi per lo svolgimento degli Europei 2021 è stato approvato dal governo. A giugno sarà infatti garantita la presenza del 25% dei tifosi sulla capienza totale.

La quota minima del 25% è stata richiesta dalla UEFA per consentire lo svolgimento della manifestazione anche in Italia.

Intanto però per gli eventi e gli spettacoli negli stadi ancora non sono state predisposte direttive e il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, chiede che non ci siano differenziazioni tra pubblico dello sport e pubblico della cultura:

«Se è possibile accedere in uno stadio con 16mila persone per il calcio deve essere possibile anche per un concerto. E’ una questione di principio, il mondo della cultura non può essere trattato in questo modo».

Proteste da parte della FIMI

La decisione della riapertura degli stati non ha fatto arrabbiare solo il ministro Dario Franceschini, ma anche la FIMI (Federazione dell’Industria Musicale italiana).

Le attività del mondo dello spettacolo sono ferme da più di un anno e non può essere adoperata un ulteriore «discriminazione», sostiene Enrico Mazza, amministratore delegato della FIMI.

Il Comitato Tecnico Scientifico non può effettuare una tale discriminazione in quanto i protocolli che verrebbero adottati nel mondo dello spettacolo sono più sicuri rispetto a quelli del mondo del calcio: «Sapere che una decisione politica può derogare alle restrizioni in atto è ridicolo».

In questi mesi non sono mancate le proteste da parte dei lavoratori dello spettacolo, ma oggi continuano a gran voce dopo la decisione del governo. 

Europei 2021: stadi aperti per permettere la gara inaugurale all’Olimpico, ma sono chiusi per altri eventi che non siano partite di calcio.

Polemiche per gli Europei 2021

La prima partita degli Europei 2021, Italia-Turchia, si disputerà allo stadio Olimpico l’11 Giugno. Il CTS si è riunito per tracciare le linee guida e istituire regole per gli eventi all’aperto ed anche per cinema e teatri.

Nicola Frantoianni (deputato e segretario nazionale di Sinistra Italiana) polemizza sulla questione sostenendo:

«Se il presidente Draghi si impegna a garantire all’Uefa la possibilità di avere pubblico dal vivo negli stadi a giugno, senza sapere quale sarà l’andamento reale della pandemia e del piano vaccinale, e senza rassicurazioni formali da parte del Cts, allora deve pubblicamente impegnarsi a garantire già dalle prossime settimane il ritorno alla vita, con tutte le precauzioni e con protocolli precisi, a migliaia di attività che non reggono più».

Regole per gli eventi all’aperto

Aprire al pubblico, previa prenotazione e con tampone negativo eseguito nelle 48 ore precedenti, può essere una soluzione per evitare la diffusione del contagio. Per chi ha ricevuto già il vaccino, l’obbligo è di aver effettuato entrambi le dosi.

Ma queste disposizioni saranno accettate dai partecipanti? L’AGIS, l’associazione che rappresenta tutte le imprese del settore dello spettacolo, ha definito i provvedimenti una «discriminazione sociale, oltre che un disincentivo alla partecipazione».

Molte quindi le polemiche e le voci a favore per le riaperture, a condizione che le linee guida siano uguali per tutti: «L’Italia ha bisogno di ripartire» è il grido dei tanti che in questo anno e mezzo hanno dovuto lottare e mettere in stand by la propria vita a causa della pandemia. Ripartire si può e in sicurezza.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie