Farmaci veterinari detraibili: come funziona e per quali spese

Farmaci veterinari detraibili: su quali si può ottenere l'agevolazione fiscale e come richiederla. Leggi questa guida rapida per scoprirlo subito.

2' di lettura

Farmaci veterinari detraibili: come si fruisce delle detrazioni per le spese sostenute per prendersi cura dei propri animali domestici e, soprattutto, per quali costi si può ottenere uno sconto attraverso la dichiarazione dei redditi. Un riepilogo delle informazioni più importanti in merito (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Farmaci veterinari detraibili: per chi?

Farmaci veterinari detraibili: cosa significa? In breve, alcune spese sostenute per prendersi cura dei propri animali domestici possono essere portate in detrazione attraverso la dichiarazione dei redditi. Proprio come per le spese mediche è prevista una detrazione del 19% anche per le spese veterinarie detraibili; uguale anche la franchigia fissata a 129,11 euro. Prevista, però, anche un limite massimo di spesa pari a 550 euro (la Legge di Bilancio per il 2021 ha innalzato il limite precedentemente fissato a 500 euro)

Chi può accedere al quadro di detrazioni? Possono usufruire dello sconto fiscale i soggetti che hanno sostenuto la spesa, anche se non sono i proprietari, ma esclusivamente per gli animali detenuti allo scopo di compagnia o pratica sportiva. Quindi, sono esclusi gli animali da allevamento, da riproduzione o animali detenuti nell’esercizio di qualsiasi attività commerciale o agricola.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Spese veterinarie detraibili: quali sono?

Spese veterinarie detraibili: posto il perimetro dello sconto dal punto di vista fiscale, quali sono nello specifico i costi coperti dall’agevolazione? Rientrano nella detrazione tutte le spese relative alle prestazioni professionali del medico veterinario. Allo stesso modo si possono portare in detrazione le spese relative all’acquisto di medicinali prescritti dal veterinario (Codifica FV, non rientrano nella categoria i mangimi speciali) o quelle riguardanti analisi di laboratorio e interventi presso cliniche veterinarie.

Farmaci veterinari detraibili come funziona e per quali spese

Per quanto riguarda la documentazione da presentare: non serve la prescrizione del veterinario ma è fondamentale lo scontrino con codice fiscale del soggetto che ha sostenuto la spesa e indicazione di natura e quantità dei medicinali acquistati. L’ammontare delle spese va indicato nei righi da E-8 a E-10 della sezione I del quadro E (codice 29) del modello 730/2021. Se hai delle domande sui farmaci veterinari detraibili, scrivici su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie