Farmaci vietati. Ci sono anche Buscopan e Ranidil. La lista completa

1' di lettura

Non comprate farmaci che contengono ranitidina. L’agenzia del farmaco italiana ne ha disposto il divieto di utilizzo a scopo precauzionale. E tra i medicinali vietati ce ne sono molto di uso ccomune. Come il Buscopan antiacido, il Ranidil, la Zentiva, l’Hexal, l’Ulcex e il Raniben (qui l’elenco completo).

Il 20 settembre altri farmaci erano stati invece ritirati per la presenza in alcuni lotti di una sostanza, la N-nitrosodimetilammina (NDMA) appartenente alla classe delle nitrosammine, che è classificata come probabilmente cancerogena dall’Organizzazione mondiale della Sanità.

Il provvedimento dell’Aifa non è certo isolato. Il divieto di utilizzo è stato adottato anche negli altri Paesi dell’Unione Europea. Nel mirino c’è – come detto – la ranitidina. Sostanza, come ricorda l’Aifa, che “è un inibitore della secrezione acida utilizzato nel trattamento dell’ulcera, del reflusso gastroesofageo, del bruciore di stomaco e di altre condizioni associate a ipersecrezione acida. È commercializzata in Italia sia come medicinale soggetto a prescrizione medica, sia come medicinale di automedicazione, in forma di compresse, sciroppi o soluzioni iniettabili per uso endovenoso”.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!