Fascia bianca fino al 15 agosto e green pass graduale

Fascia bianca fino al 15 agosto e green pass graduale: questo è l'obiettivo del governo che si appresta a emettere il nuovo decreto. Sarà in vigore a partire dal 26 luglio. Sono previste delle misure per contenere l'avanzata del contagio da variante Delta. Nei ristoranti al chiuso sarà sufficiente aver fatto una sola dose di vaccino.

4' di lettura

Italia in fascia bianca fino al 15 agosto, almeno. Il governo ci punta e in modo deciso. È evidente nella scelta di rendere meno semplice il passaggio in fascia gialla con l’Rt ospedaliero come riferimento, ma allo studio ci sono anche altre misure che dovrebbero evitare una impennata di contagi da variante Delta. La prima fra tutte, una accelerata ulteriore della campagna di vaccinazione.

Sul green pass obbligatorio si è decisa la linea morbida: basterà una dose per andare nei ristoranti al chiuso, il ciclo completo sarà invece indispensabile per partecipare a eventi che prevedono assembramenti (stadi, discoteche, concerti e così via).

I dettagli saranno limati nella riunione della Cabina di Regia che dovrebbe riunirsi in giornata.

E sempre per oggi è stata convocata anche la Conferenza delle Regioni. La discussione si completerà domani con il Consiglio dei Ministri. L’obiettivo è quello di far entrare in vigore il nuovo decreto entro il 26 luglio. Mentre non ci sono dubbi: lo stato di emergenza verrà prorogato, e per almeno tre mesi.

Fascia bianca e il green pass graduale

Il governo, pur nella prudenza che la situazione epidemiologica impone, non vuole chiudere nessuna attività. Il green pass graduale potrebbe essere una soluzione. Magari da settembre/ottobre, con la ripresa dell’anno scolastico e di tante altre attività, l’obbligo potrebbe essere esteso. Non si esclude la possibilità che il certificato verde sarà necessario per utilizzare i mezzi pubblici. Il vero punto debole collegato al ritorno in classe di milioni di studenti.

Obiettivo fascia bianca dunque. Almeno fino al 15 agosto. Ma nel frattempo si stanno studiando i sistemi per evitare il ritorno in fascia gialla, che tra l’altro prevede l’obbligo delle mascherine all’aperto e probabilmente il coprifuoco alle 24.

Fascia bianca, fascia gialla e i nuovi criteri

Restano i criteri che erano stati resi noti ieri. Per passare in fascia gialla bisogna superare il 5% dei posti letto occupati in terapia intensiva e il 10% nei reparti ordinari.

Con buona parte delle persone più esposte e fragili immunizzate potrebbe essere una soglia piuttosto alta. Resta da vedere quanto incideranno i due milioni e mezzo di over 60 che non hanno fatto il vaccino, e soprattutto se si riuscirà in queste settimane a ridurre quel numero.

Fascia bianca: cosa si potrà fare con il green pass

Italia in fascia bianca fino al 15 agosto, e fino a quella data l’obbligo del green pass sarò molto diversificato. Per andare nei ristoranti al chiuso e in altri luoghi dove è necessario il distanziamento tra le persone basterà una sola dose, il tampone negativo o il certificato di avvenuta guarigione entro i sei mesi.

L’obbligo del green pass (con ciclo di vaccinazione completa) scatterà invece dove è più che probabile trovare degli assembramenti. E quindi, come detto: stadi, convegni, concerti, spettacoli, discoteche (all’aperto) e palestre.

Questa mediazione è stata sollecitata soprattutto dalle Regioni per non penalizzare chi è già in vacanza o si appresta a partire e ha fatto una sola dosi di vaccino. Oggi sarà valutata dal Comitato tecnico scientifico che spinge per tentare di vaccinare il numero più alto possibile di over 60 che ancora mancano all’appello. Un drastico e ulteriore aumento di immunizzati in quella fascia di età potrebbe consentire di tenere basso il numero dei ricoveri anche a fronte di un aumento dei contagi.

Stato di emergenza prorogato

In discussione c’è anche lo stato di emergenza, che scade il 31 luglio. Fino a qualche settimana fa alcuni partiti di governo spingevano per sancirne la fine. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, era più cauto, avrebbe voluta estenderla fino all’autunno per accompagnare anche la ripresa post vacanze. Ora, con l’aumento dei contagi causato dalla variante Delta, non ci sono più dubbi: sarà prorogato, almeno per tre mesi.

Almeno. Ma l’ipotesi più probabile resta al momento quella di estendere lo stato di emergenza fino alla fine dell’anno. C’è da gestire non solo la ripresa dell’anno scolastico (che si vuole assolutamente in presenza), ma anche le elezioni amministrative di ottobre. Un altro banco di prova.

Ancora smart working al 50%

L’estensione dello stato di emergenza significa anche che lo smart working al 50% sarà ancora possibile e resteranno semplificate molte procedure. E soprattutto che il commissario straordinario per l’emergenza covid, il responsabile della campagna di vaccinazione, Francesco Paolo Figliuolo, resterà in carica. Non sarebbe stato né semplice, né consigliabile farne a meno in una fase così delicata.

Per le news e i video di TheWam segui questi link:

WhatsApp

https://thewam.net/redirect-lavoro.html

Facebook

Pagina > https://www.facebook.com/thewam.net/

Bonus > https://www.facebook.com/groups/bonuslavorothewam/

Lavoro > https://www.facebook.com/groups/offertedilavoroeconcorsi/

Pensioni/Invalidità > https://www.facebook.com/groups/pensioninewsthewam/

Assegno Unico > https://www.facebook.com/groups/assegnounicofigli/

Serie TV e Cinema > https://www.facebook.com/groups/CinemaeSerieTvthewam/

YouTube

https://www.youtube.com/c/RedazioneTheWam

Telegram

https://t.me/bonuselavorothewam

Instagram

https://www.instagram.com/thewam_net

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie