Fedeli abusate dal pastore evangelico: domani il processo ad Avellino

1' di lettura

Domani, 18 settembre 2019, ci sarà il processo al pastore della chiesa evangelica libera dell’Alta Irpinia, accusato di aver abusato sessualmente delle fedeli ridotte in schiavitù. In alcune casi senza preservativo, causando loro delle malattie. Favori sessuali che l’imputato, difeso dall’avvocato Giovanna Perna, avrebbe ottenuto con la minaccia di punizioni divine.

Le vittime hanno ricostruito gli incontri erotici col pastore. In un caso l’uomo avrebbe abusato anche di una tredicenne, spinta fra le sue braccia dalla madre. Dell’indagine – dopo le denunce delle vittime, assistite dall’avvocato Danilo Iacobacci – si è occupata la Procura di Napoli perché l’induzione in schiavitù è un reato di competenza distrettuale. Domani il processo si terrà in Corte d’Assise ad Avellino. I giudici di ruolo saranno affiancati dalla giuria popolare.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!