Fermo amministrativo auto: come toglierlo o rateizzarlo

Fermo amministrativo auto: vediamo insieme come agire se ti è stato notificato, come cancellarlo e come fare per rateizzarlo

3' di lettura

Fermo amministrativo auto: ecco cosa fare quando ricevi una notifica di blocco del veicolo, come cancellarlo e quando è possibile richiedere una rateizzazione (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Fermo amministrativo auto: come funziona

Il fermo amministrativo auto, di cui abbiamo parlato approfonditamente anche in questo articolo, è un atto con cui enti e amministrazioni notificano il blocco di circolazione di un veicolo.

Il fermo arriva nel momento in cui non è stato corrisposto il pagamento di IVA, Irpef, bollo auto o multe relative a infrazioni del codice della strada. 

In particolare un’auto sottoposta a blocco:

  • non può circolare (si rischia una multa da un minimo di 770 euro a un massimo di 3.114 euro);
  • non può essere demolita o esportata;
  • può essere venduta, ma il successivo proprietario erediterà il fermo amministrativo auto e gli obblighi annessi.

Per legge il fermo amministrativo auto deve essere notificato con anticipo tramite una notifica ufficiale che richiede di saldare i pagamenti entro 30 giorni.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Come toglierlo e quando è possibile rateizzarlo

È importante sottolineare subito che il fermo amministrativo auto resta in essere fino al momento del saldo del debito.

Per poter “eliminare” il blocco di circolazione, quindi, dovrai provvedere a corrispondere la cifra indicata nella la notifica di fermo.

Tuttavia vi è un’altra possibilità.

La nuova normativa, infatti, prevede una rateizzazione del debito che comporta anche una sospensione del fermo amministrativo auto.

Per fare domanda dovrai rivolgerti all’ente di riscossione che ha richiesto il blocco.

Dopo il pagamento della prima rata entro i termini stabiliti, si avvierà la procedura di sospensione del fermo e potrai tornare a circolare.

Il pagamento dell’ultima rata porterà poi automaticamente alla cancellazione del blocco. 

Se invece pensi che il fermo amministrativo auto che è stato iscritto a carico del tuo veicolo sia illegittimo, puoi fare ricorso.

Potrai quindi richiederne la cancellazione per illegittimità se il veicolo:

  • è indispensabile all’attività lavorativa;
  • è utilizzato per il trasporto di una persona diversamente abile (e hai l’apposito contrassegno);
  • non hai ricevuto la notifica di pagamento;
  • hai già saldato il tuo debito;
  • è in corso un provvedimento di annullamento del debito;
  • nel preavviso di fermo amministrativo auto non trovi indicazioni circa la causa del debito.

Per verificare se sulla tua auto pensano degli obblighi o dei blocchi, puoi consultare questo nostro articolo.

Se invece hai ancora dubbi o domande sul fermo amministrativo auto, non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie