Festa: “ritorno” a Palazzo De Peruta e ripuliamo piazza Libertà

3' di lettura

Il consiglio e la giunta comunale di nuovo a Palazzo De Paruta, un ritorno anche fisico a un’amministrazione ritenuta vincente. E poi gli interventi sul verde pubblico, la riqualificazione dei luoghi simbolo, la lotta al vandalismo, la riorganizzazione della macchina comunale, un’autonomia del Comune rispetto a enti quali la Regione con piani di sviluppo chiari e un passaggio su Alto Calore che ha bisogno di “un manager davvero competente”: queste le indicazioni principali che emergono dal primo discorso da sindaco di Avellino, Gianluca Festa, a margine della proclamazione degli eletti in consiglio comunale.

Gianluca Festa

Festa: il mio percorso

“Questo è l’entusiasmo che ci ha fatto vincere. Avellino rinascerà – ha detto Festa – per me questo è un grande giorno, un importante traguardo. Raggiungo un obiettivo per cui per tanti anni ho lavorato e mi sono sacrificato. Accanto a me tante persone ci hanno messo la faccia. Dedico la vittoria a chi ci ha creduto. Ho ricordato tutte quelle sere da solo, trascorse in giro per la provincia, cercando di coinvolgere persone. Quando la politica offriva tanto e io non potevo che offrire il solito sorriso. E ho ricordato chi in tempi non sospetti ha creduto in me. Siamo qui perché veniamo da venti anni di dura e lunga gavetta. Un ringraziamento particolare a Livio Petitto e Angelo Antonio D’Agostino. Abbiamo deciso – Festa è stato interrotto dagli applausi – di affrontare un cammino tortuoso. Volevamo rinnovare per il 70% il consiglio comunale”.

Amore per la città

Spazio all’amore per la città: “Avellino ha bisogno di governo stabile. Ci siamo riusciti grazie a voi (rivolto ai presenti che applaudono), la gente, il popolo. Volevamo governare senza i soliti “capoccioni” e politicanti. Non sono né il migliore né il più rappresentativo, solo colui il quale ha deciso di intraprendere la strada della politica. Uno dei giovani irpini che ce l’ha fatta da solo, senza fare file in segreteria. Scriveremo una nuova storia”.

“Mai più vandali all’Eliseo”

Festa si è poi complimentato con il commissario Priolo, chiedendo per lui un applauso. Riavvolgendo quello che ha fatto per la città e ribadendo la volontà di consegnargli la cittadinanza onoraria. Il nuovo sindaco ha poi parlato del progetto che aspetta Avellino: “Voglio ridare alla città lo splendore che merita. Partiremo dalle “cose normali”: manutenzione del verde pubblico, decoro urbano, pulizia dei luoghi simbolo come Piazza Libertà. Ci sarà un grande lavoro per unire questa comunità, dobbiamo recuperare storia e memoria. Basta scritte che hanno imbrattato i bagni di Piazza Libertà e l’ex Cinema Eliseo”.

“Facciamo rivivere Avellino”

Ma anche un programma di iniziative, questa la sfida di Festa: “Organizzazione della macchina comunale. Da lunedì mattina primi incontri. Abbiamo grandi risorse da valorizzare in questa amministrazione. E ci sarà attenzione agli eventi culturali e ludici: penso a quelli di quest’estate. Dobbiamo riportare l’ufficio del sindaco a Palazzo De Peruta dove era una volta. Non accetterò più scelte calate dall’alto, a partire dalla vicenda rifiuti. Non andremo più col “cappello in mano” in Regione”. L’agenda la dettiamo noi, con il nostro essere avellinesi e irpini”.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie