Coronavirus. Fiere, sagre e congressi: ecco la data della ripartenza

Ecco quando ripartiranno congressi, sagre e fiere in Italia.



1' di lettura

Sagre e fiere locali dovranno ancora aspettare. La riapertura è prevista a partire dal mese prossimo. Il governo sul proprio sito ufficiale parla della metà del prossimo mese anche se il Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, ha annunciato che già dal primo luglio ci sarà l’ok almeno per i congressi.

Sagre, fiere e congressi

La riapertura è quasi vicina anche per sagre e fiere in tutto il territorio nazionale. Il governo ha annunciato che dalla metà del mese prossimo sarà possibile organizzare gli eventi. Nell’ultimo decreto però Conte e i suoi hanno tolto numerose restrizioni che diventeranno facoltative per i commercianti. Una di queste, infatti, è la misurazione della temperatura corporea e l’obbligo di differenziare entrate e uscite agli eventi.

Le linee guida

E’ possibile già avere delle linee guida per regolare l’attività delle sagre. Sarà obbligatorio garantire i dispenser di gel disinfettante per i clienti e il personale nei punti di ingresso e pagamento così come indossare le mascherine. Gli eventuali posti a sedere poi dovranno prevedere un distanziamento minimo di almeno un metro.

Gli spazi devono essere riorganizzati, garantendo un metro di distanza tra gli utenti, tranne per chi abita nella stessa casa. Organizzare percorsi separati per entrate e uscite dagli eventi.

Dotare cassa e reception, dove possibile, di barriere fisiche. Spingere per il pagamento elettronico e mantenere il registro delle persone per due settimane (14 giorni).

Novità in arrivo anche per i congressi che per il governo non inizieranno prima dei 15 luglio anche se Vincenzo De Luca, nella conferenza stampa di oggi pomeriggio, ha detto che in Campania saranno concessi già dal primo del prossimo mese.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!