Finanziamenti startup: come funziona il bando smart e start

Quali sono i finanziamenti alle startup messi a disposizione dal bando smart e start? Vediamolo insieme in questo articolo.

3' di lettura

Quali sono i finanziamenti alle startup messi a disposizione dal bando smart e start? Vediamolo insieme in questo articolo, nel quale riassumiamo tutte le possibilità a disposizione di chi decide di avviare una nuova attività (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unicoLeggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Bando smart e start: cos’è e come funziona

Il bando smart e start Italia è l’incentivo a sostegno della nascita e dello sviluppo di startup innovative.

I finanziamenti che mette a disposizione il bando sono rivolti ai progetti compresi tra 100.000 euro e 1,5 milioni di euro.

Possono chiedere i finanziamenti le startup innovative nate da 60 mesi o meno e iscritte alla sezione speciale del registro delle imprese.

In più, oltre al finanziamento, per le startup innovative costituite da meno di 12 mesi che partecipano al bando è previsto un periodo di tutoraggio tecnico-gestionale

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Come accedere ai finanziamenti del bando

Ora che abbiamo visto come funziona il bando smart e start, occupiamoci della procedura con cui è possibile inoltrare la domanda di finanziamento.

Le richieste di partecipazione al bando possono essere presentate esclusivamente online attraverso la piattaforma web di Invitalia, cliccando qui.

Una volta entrati nel sito sarà necessario:

  • accedere con identità digitale (SPID, CNS, CIE);
  • entrare nell’area riservata e compilare online la domanda, caricare il business plan e tutti gli allegati;
  • disporre di una firma digitale e di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

Alcuni chiarimenti riguardo alla figura legale che potrà presentare domanda a nome della startup:

  • per le società già costituite la domanda deve essere presentata dal rappresentante legale della società;
  • per le società non ancora costituite la domanda deve essere presentata dal referente del progetto e futuro socio della società.

Ti ricordiamo che per il bando smart e start ci sono scadenze o graduatorie. Le domande vengono valutate in ordine di arrivo fino ad esaurimento dei fondi.

bando smart e start
Finanziamenti startup: come funziona il bando smart e start.

La valutazione prevede una verifica formale e una valutazione di merito, e si conclude in 60 giorni al massimo.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi sul funzionamento del bando smart e start non esitare a scriverci su Instagram.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie