Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Mutui e Prestiti / Finanziamento auto: conviene in banca o in concessionaria?

Finanziamento auto: conviene in banca o in concessionaria?

Scopri se è più conveniente chiedere un finanziamento auto in concessionaria o in banca? Ecco costi, importi, durata e opportunità.

di Andrea Fantucchio

Luglio 2021

Per un finanziamento auto è meglio rivolgersi direttamente alla concessionaria o andare in banca a negoziare il prestito? Quale opportunità è più vantaggiosa, tenendo d’occhio i costi di pratiche, tassi di interessi e distribuzione delle rate da versare?

Dopo aver parlato di tutte le alternative per ottenere un finanziamento auto per chi non ha una busta paga, ci occupiamo di quella particolare situazione in cui dobbiamo scegliere a chi rivolgerci per ottenere un prestito.

INDICE

  1. Finanziamento auto 2021: costi, importi e durata
  2. Finanziamento auto in concessionaria
  3. Finanziamento auto in banca o finanziaria
  4. Finanziamento auto: conviene in banca o in concessionaria?
  5. Ricevi le news sui finanziamenti auto e sui bonus

Finanziamento auto 2021: costi, importi e durata

In questi primi sei mesi del 2021, il finanziamento auto rappresenta oltre il 24% dei prestiti personali contratti in Italia. 

Per il 19% dei casi si parla di accordi sottoscritti per compare macchine usate. Solo il 4% degli italiani ricorre a un finanziamento per l’acquisto di auto nuove o a chilometro zero. Per l’Osservatorio Prestiti Auto, gli importi medi richiesti sono piuttosto simili:



Per la maggior parte dei casi i prestiti sono spalmati in 60 mesi (cinque anni). Il costo medio delle rate oscilla dai 150 ai 200 euro mensili.

(Se vuoi fare domande specifiche su finanziamenti, bonus o lavoro seguici su Instagram – Entra nel gruppo Telegram dedicato a finanza personale e investimenti)

Finanziamento auto in concessionaria: come funziona?

Nei finanziamenti auto, gestiti dalle concessionarie, il rivenditore ricopre il ruolo di dealer: fa da intermediario con la finanziaria che materialmente eroga il denaro.

In questi casi si tratta di un prestito finalizzato, concesso per uno specifico scopo che è proprio quello di comprare l’auto. Questo prestito garantisce un tasso fisso e il piano di pagamento è distribuito in rate costanti che vanno da un minimo di 6 mesi a un massimo di 5 anni.

Le finanziarie garantiscono una commissione al concessionario così da motivare il rivenditore a proporre la soluzione al cliente. Al momento della stipula del prestito, la finanziaria versa i soldi al concessionario per anticipare il costo dell’auto.

Al cliente toccherà pagare le rate del piano di ammortamento, gli interessi ed eventuali spese aggiuntive. Quasi sempre, il finanziamento attraverso una concessionaria non copre l’intero costo dell’auto e quindi sarà necessario versare un acconto

Il prestito finalizzato viene concesso ai cittadini maggiorenni che non risultano cattivi pagatori e dispongano di garanzie ritenute solide:

  1. busta paga,
  2. dichiarazione dei redditi degli anni precedenti nei casi di liberi professionisti,
  3. ipoteca su un bene come l’immobile,
  4. strumenti finanziari quali titoli azionari o obbligazionari.



In alternativa si può ricorrere un garante come per esempio un genitore con uno stipendio o una pensione. 

Pro finanziamento auto in concessionaria:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp