Firme false, truffato anziano irpino. Indagati tre procacciatori

1' di lettura

Tre procacciatori d’affari sono stati denunciati ai carabinieri per aver truffato, falsificando contratti e firme, un anziano di Bagnoli Irpino. I tre, che hanno un’età compresa tra i 26 e i 35 anni, dovranno rispondere agli inquirenti della procura di Avellino di truffa, sostituzione di persona, circonvenzione d’incapace e trattamento illecito dei dati personali.

L’indagine è iniziata quando all’ignara vittima è stata recapitata una missiva da parte di una società che fornisce energia elettrica subentrata a quella che aveva sempre avuto. Cosa sospetta, perché non aveva mai autorizzato quel cambio.

I carabinieri hanno presto escluso l’ipotesi errore. E le indagini successive lo hanno confermato. I tre indagati, grazie a una serie di raggiri, sono riusciti a entrare in possesso di dati e copie delle carte d’identità della vittime. E senza nessuna autorizzazione hanno firmato il contratto di voltura con una firma falsa. Tutto questo allo scopo di entrare in possesso del relativo compenso.

I carabinieri non hanno chiuso le indagini. Stanno infatti cercando di individuare altre possibili vittime. Quasi sempre si tratta di truffe agli anziani.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie