Rottamazione delle cartelle esattoriali solo per queste 23mila persone

In arrivo una pace fiscale per chi ha già procedimenti aperti con il fisco. Di seguito vediamo a chi è destinata la rottamazione delle cartelle esattoriali.

6' di lettura

Rottamazione delle cartelle esattoriali? Sì, c’è una possibilità di sanare i contenziosi con il fisco. Una sorta di pace fiscale inserita nel Ddl di riforma della giustizia tributaria che, in prima lettura, ha ripreso il suo cammino presso le commissioni Finanze e Giustizia del Senato per poter completare l’esame e passare al vaglio dell’Aula di Palazzo Madama. Il sì definitivo dovrebbe arrivare alla Camera il 9 agosto prossimo. (scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

INDICE

Rottamazione delle cartelle esattoriali: i destinatari

Chi è in lite con il fisco e ha dei procedimenti aperti, in caso di doppia sconfitta integrale delle Entrate nei precedenti gradi di giudizio, si potranno cancellare le liti in Cassazione fino a 100mila euro pagando il 5 per cento.

Qualora, invece, l’Agenzia abbia perso in tutto o in parte in uno solo dei gradi di giudizio, la sanatoria sarà rivolta alle liti fino a 50mila euro ma con il pagamento del 20 per cento. Una chance che, secondo le prime stime calcolate, potrebbe portare al taglio fino al 50% dei contenziosi tributari giacenti presso la Suprema corte: in pratica si tratterebbe di una “potatura” di circa 23mila fascicoli che consentirebbe di eliminare uno dei principali colli di bottiglia allo stato attuale nella gestione delle liti fiscali.

Scopri la pagina dedicata al fisco e alle tasse. Leggi anche quando arriveranno tutti i prossimi pagamenti INPS ad agosto 2022 e cosa succede al debitore insolvente.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Rottamazione delle cartelle esattoriali: il premio affidabilità fiscale per i virtuosi

Arriva anche il «bollino di affidabilità fiscale» per i contribuenti più virtuosi. In pratica le partite Iva con un punteggio pari almeno a 9 nelle pagelle fiscali, negli ultimi tre anni prima di presentare il ricorso saranno esonerate dal presentare la garanzia per ottenere la sospensiva dell’atto impugnato in Commissione tributaria. Un “bollino blu” per premiare chi ha comunque dato prova fiscale di compliance nei confronti dell’amministrazione finanziaria. E, proprio nell’ottica di garantire una maggiore trasparenza nei rapporti fisco-contribuente, viene introdotta una “sanzione” per chi non accetta la proposta di reclamo/mediazione precedente al primo grado di giudizio. La soccombenza di una delle parti «in accoglimento delle ragioni già espresse in sede di reclamo o mediazione» avrà come portato anche la condanna alle spese di lite per chi è risultato perdente davanti al giudice.

Inoltre, la condanna sarà rilevante per la responsabilità amministrativa del funzionario che ha rigettato il reclamo senza motivazione o non ha accolto la proposta di mediazione. Una chiamata all’attenzione e al senso di responsabilità del personale dell’ente impositore, che va letta anche nella prospettiva di non coltivare contenziosi che potevano essere evitabili.

Rottamazione delle cartelle esattoriali: le scadenze

I pagamenti delle rate, previsti grazie alla pace fiscale e originariamente in scadenza nel 2021, sono considerati validi se in arrivo entro l’8 agosto 2022.

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione il 29 luglio 2022 si è pronunciata nuovamente sulla pace fiscale 2022 con un comunicato stampa che chiarisce le date di scadenza per i pagamenti delle rate della Rottamazione-ter e del Saldo e Stralcio, rivolgendosi ai contribuenti che avevano aderito, ma poi sono decaduti per aver saltato alcune o più rate nel difficile periodo dell’emergenza Covid. I pagamenti avevano originariamente scadenza nel 2021, ma la proroga ha spostato il termine stabilito dalla legge di conversione del decreto Sostegni-ter.

Al riguardo abbiamo già affrontato il tema sul nostro sito nel seguente articolo.

Rottamazione delle cartelle esattoriali: nuova pace fiscale
Rottamazione delle cartelle esattoriali: nuova pace fiscale

Rottamazione delle cartelle esattoriali: come funziona

La pace fiscale non è altro che una modalità di pagamento agevolata delle cartelle esattoriali per permettere ai contribuenti di regolare la propria posizione nei confronti del fisco e concede una rottamazione delle cartelle esattoriali, con l’estinzione dei debiti iscritti a ruolo dietro versamento della somma dovuta senza sanzioni o interessi di mora, ma con incluse le spese sostenute dall’Agente della Riscossione per procedure esecutive e diritti di notifica. Applicabile su vari procedimenti, include:

  • la Rottamazione-ter, ovvero la sanatoria delle irregolarità formali, lo stralcio totale dei debiti fino a 1.000 euro, la definizione delle liti pendenti e lo stralcio per i contribuenti in difficoltà economica;
  • il Saldo e Stralcio delle cartelle esattoriali, la possibilità di pagare i propri debiti a saldo decurtandone una parte. Un pagamento parziale rispetto alla richiesta, senza interessi di mora e sanzioni, ma che permette di estinguere il debito in alcune precise situazioni stabilite dalla legge come un valore Isee riferito al proprio nucleo familiare che non supera 20.000 euro, quando alla data di presentazione della dichiarazione di adesione risulta già presentata la procedura di liquidazione di cui all’art. 14-ter della legge del 27/1/2012, n. 3, per carichi derivanti dagli omessi versamenti dovuti in autoliquidazione, per carichi derivanti dai contributi previdenziali dovuti dagli iscritti alle casse professionali o alle gestioni previdenziali dei lavoratori autonomi Inps.

Rottamazione delle cartelle esattoriali: come pagare?

Come già avanzato, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha pubblicato un comunicato stampa in data 29 luglio 2022 che ricorda come mettersi in regola con i versamenti della definizione agevolata delle cartelle con la possibilità, per i contribuenti che hanno già regolato i pagamenti delle rate in scadenza negli anni 2019 e 2020, di avvalersi di una nuova scadenza per le rate previste nel 2021. Il nuovo termine per il pagamento della Rottamazione-ter e del Saldo e Stralcio, stabilito dalla Legge n. 25/2022 di conversione del decreto Sostegni-ter, è stato fissato al 31 luglio 2022 ma, presi in considerazione i 5 giorni di tolleranza concessi dalla legge, saranno validi i pagamenti effettuati entro il prossimo 8 agosto 2022.

Come effettuare il pagamento? Vanno utilizzati i bollettini già inviati da Agenzia delle entrate-Riscossione e riferiti alle scadenze originarie delle rate:

  • febbraio, maggio, luglio e novembre 2021 per la Rottamazione-ter;
  • marzo e luglio 2021 per il Saldo e stralcio.

Rottamazione delle cartelle esattoriali: cosa accade se non si rispettano le scadenze

I benefici della misura agevolata decadranno in caso di versamenti oltre i termini previsti o di importi parziali e i pagamenti già effettuati saranno considerati soltanto un acconto sulle somme dovute.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie