Ternana, problemi di stitichezza davanti. Se l’Avellino segna…

L'Avellino troverà una Ternana non irresistibile sulla sua strada. Il Focus sulle Fere di Gallo.



2' di lettura

Questa sera l’Avellino se la vedrà con la Ternana al Libero Liberati per la gara di playoff. I lupi devono per forza vincere per avanzare al secondo turno. Impresa non semplice ma, come abbiamo già visto in campionato, l’Avellino ha nelle corde questo genere di gare e di vittorie. Abbiamo raccolto le probabili formazioni di questa sera (QUI per leggere), ora vediamo in casa Ternana come arrivano i rossoverdi a questa gara.

Focus Ternana

La Ternana, partita come aspirante protagonista del girone C, è crollata. La squadra di Fabio Gallo è reduce da un inizio di girone di ritorno molto negativo e probabilmente il coronavirus ha anche salvato la panchina del tecnico degli umbri.

La Ternana ha chiuso il campionato, lo scorso 9 marzo, con il ko proprio con l’Avellino. Le Fere erano in quinta posizione in classifica con 51 punti all’attivo, frutto di 14 vittorie, 9 pareggi e 7 sconfitte. 38 i gol realizzati, 29 quelli subiti.

Ternana: un problema chiamato gol

Il problema della Ternana è il gol. Con la Juventus under 23 sono andati a segno su calcio piazzato in Coppa Italia, ma al momento dello stop a marzo, la Ternana veniva da 5 gare con un solo gol all’attivo. Inoltre, sono ben 9 le partite senza vittorie per i rossoverdi. La frenata è stata evidente ed ha allontanato la squadra in modo definitivo dalle prime posizioni in classifica.

L’obiettivo primario era diventato la vittoria della Coppa Italia di C, con conseguente qualificazione al turno nazionale dei playoff, e anche in quel match, Gallo e i suoi hanno fallito. Insomma, chi ha tutto da perdere da questa sera sono gli umbri, che hanno investito milioni e in caso di ko sarebbe un fallimento totale. Certo, potrebbe anche bastare il pareggio a Gallo e ragazzi, ma sarà una gara da battaglia.

Chi ha segnato in casa umbra?

Sono 12 i calciatori ad aver trovato la via della rete in casa umbra. Il bomber è l’attaccante Alexis Ferrante (classe 1995) con 7 reti all’attivo. Seguito poi da Partipilo con 6 e da Vantaggiato con 5. Male Marilungo con soli 3 gol. Insomma, un reparto, quello dell’attacco, che doveva essere il fiore all’occhiello del club, si sta rilevando un flop. Fortuna per Gallo che ha in Mammarella, esterno di difesa a sinistra, una sorta di attaccante aggiunto, con 6 assist all’attivo e 3 gol, compreso quello in finale di Coppa Italia.

Il punto in casa Avellino

L’Avellino dovrà cercare di fare la partita questa sera, magari anche sulla falsa riga della gara andata in scena al “Libero Liberati” lo scorso 23 ottobre dove i lupi vinsero 1-0. Nonostante una pressione costante delle Fere, l’organizzatissimo Avellino di Capuano piazzò il colpaccio grazie ad un colpo di testa di Charpentier al 33’ sugli sviluppi di una punizione battuta da Di Paolantonio. Charpentier sicuramente non ci sarà questa sera, Di Paolantonio è in dubbio, ma Capuano potrà contare sull’ex Albadoro che dopo la rete al Partenio dello scorso 8 marzo, punta al bis, stavolta decisivo ai playoff.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!