Focus Ternana, umbri squadra meno temibile in casa

Conosciamo meglio il prossimo avversario dell'Avellino calcio. La Ternana di Fabio Gallo

3' di lettura

L’Avellino domani alle 18.30 farà visita alla Ternana al Libero Liberati. Una partita che sulla carta sembra proibitiva, basta guardare numeri e classifica. Una Ternana lanciata al secondo posto a 1 punto dal Potenza capolista, che ha risposto al ko di Bari vincendo a Bisceglie e che è tra le outsiders per salire in Serie B, insieme al Bari appunto, Reggina e altri club.

Un Avellino che giunge a Terni con fiducia dopo il 2-2 con i pugliesi, anche se con delle defezioni in difesa, Morero out, Laezza e Zullo da valutare. Ma attenzione che non è una gara scritta come sembrerebbe e come dicono i bookmakers. La Ternana, se vogliamo trovare qualche punto debole, proprio al Liberati è vulnerabile. La compagine di Gallo, ha ottenuto tra le mura amiche, solo 7 punti sui 22 conquistati. La Ternana infatti si è dimostrata squadra da trasferta fin ora, dove ha vinto sempre, perdendo solo a Bari e conquistando ben 15 punti lontano da Terni su 18. Anche l’Avellino ha raccolto fuori casa 2 vittorie e 6 punti, piazzandosi al quinto posto nella classifica punti esterni. Una partita quindi che fa capire come probabilmente la Ternana in casa, a dover per forza fare la partita, non è proprio così abituata e su questo può approfittarne la squadra di Capuano, che mettendo in pratica la tattica di Bari, potrà pungere le fere.

Ternana, Gallo alla ricerca di maggiore equilibri in fase difensiva

La Ternana si presenta alla gara con l’Avellino con 15 gol fatti e 11 subiti. Soprattutto in fase difensiva, i rossoverdi hanno dimostrato delle lacune, in modo particolare al Liberati, dove hanno incassato 6 degli 11 gol al passivo. Gallo per provare a fermare questi numeri, ha cambiato spesso dal 4-3-1-2 al 3-5-2. Modulo che ha usato nell’ultima vittoriosa trasferta di Bisceglie.

A seconda quindi dell’avversaria, Gallo sceglie il modulo su cui optare. Con l’Avellino potrebbe sia schierarsi a specchio o osare con il 4-3-1-2, con Furlan alle spalle del duo Marilungo – Partipilo. Qualora fosse 3-5-2, invece, Furlan partirebbe dalla panchina a vantaggio di un centrocampista che potrebbe essere Salzano, che si andrebbe ad inserire tra Paghera e Defendi. Sugli esterni Mammarella a sinistra e parodi a destra.

In porta il titolare è Antony Iannarilli, cresciuto nel settore giovanile della Lazio, arrivato lo scorso anno a Terni dalla Viterbese. Titolare anche nello scorso campionato ha giocato 36 gare subendo altrettanti gol. Difesa poi qualora fosse a 3, vedremo Suagher con Bergamelli e Russo. Qualora si giocasse con due centrali, di solito è Bergamelli a lasciare spazio ad un esterno in più.

Focus Ternana, Marilungo guida la cooperativa del gol

Il reparto avanzato della Ternana è certamente il valore di forza della rosa, con Guido Marilungo, autore di 3 gol e Partipilo, anche lui a 3 reti. Ternana che però ha trovato anche tanti gol dalla difesa, con Russo molto forte di testa, autore già di due marcature e Salzano, anche lui a 2 centri. Insomma una rosa completa e molto profonda, che può permettersi di ruotare qualche elemento in vista di questo turno infrasettimanale. Una squadra che può tenere benissimo il ritmo e puntare alla vittoria del campionato.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!